Juventus-Catania 1-0: interviste a Conte, Giaccherini, Buffon e Bonucci | JMania

Juventus-Catania 1-0: interviste a Conte, Giaccherini, Buffon e Bonucci

Juventus-Catania 1-0: interviste a Conte, Giaccherini, Buffon e Bonucci

La vittoria della Juventus sul Catania potrebbe essere fondamentale per lo scudetto 2012-2013: la concomitante sconfitta del Napoli sul campo del Chievo, proietta i bianconeri a +9 con una giornata in meno da giocare. “L’abbiamo voluta vincere a tutti i costi, con cuore e voglia, fino alla fine – ha detto l’allenatore della Juve, Antonio …

conte-conferenza-napoliLa vittoria della Juventus sul Catania potrebbe essere fondamentale per lo scudetto 2012-2013: la concomitante sconfitta del Napoli sul campo del Chievo, proietta i bianconeri a +9 con una giornata in meno da giocare. “L’abbiamo voluta vincere a tutti i costi, con cuore e voglia, fino alla fine – ha detto l’allenatore della Juve, Antonio Conte ai microfoni di Sky Sport’ – Di fronte avevamo una squadra organizzata, che si è schierata con 11 giocatori dietro la linea della palla. Le nostre occasioni le abbiamo avute, ma con il passare dei minuti è stato sempre più difficile, ma abbiamo sempre controllato, senza concedere ripartenze. Quella di oggi è una vittoria importante ma non abbiamo ancora vinto, non possiamo fare conti, pensiamo già alla prossima finale a Bologna. Questa settimana, tra Napoli, Champions e Catania ci ha portato via tante energie nervose, per questo ho concesso a tutti un giorno di riposo che non era previsto”.

Se alla fine sarà scudetto, grande merito va dato ad Emanuele Giaccherini, che ha messo a segno il gol vittoria oggi, quando ormai la partita sembrava destinata allo 0-0: “Questo gol lo dedico a me stesso– ha detto il centrocampista bianconero a ‘Sky Sport’ – Lavoro tanto durante la settimana per farmi trovare pronto e sfruttare queste occasioni. Non so se questo sarà il gol Scudetto, lo spero. Per ora è importante per la squadra e ci fa andare a +9 sul Napoli. L’ammonizione un minuto prima? Il contatto c’è stato, sono caduto un metro dopo e questo forse ha tratto in inganno l’arbitro”.

Una vittoria che vale sei punti per Gigi Buffon, soprattutto vedendo i risultati delle altre concorrenti: “Oggi i punti in palio, vedendo gli altri risultati, erano almeno sei, considerano che tenendo anche il Milan a distanza abbiamo raggiunto un grande traguardo”, ha detto il capitano della Juventus. “Visto che gli attaccanti del Catania sono molto pericolosi era comunque importante non prendere gol, visto che lo 0-0 ci avrebbe comunque portato a più sette sul Napoli. E poi, se non si prende gol, alla fine qualcosa può sempre accadere, siamo stati bravi e fortunati ci abbiamo provato e creduto fino alla fine e la vittoria è arrivata. Ora però teniamo le antenne dritte, perché  quando abbiamo avuto margine di vantaggio,  la domenica dopo abbiamo sempre “steccato””, ha concluso il numero uno bianconero.

Il Catania era molto chiuso, ma la Juventus ha creduto fino alla fine alla vittoria: è questo il pensiero di Leonardo Bonucci, protagonista di un’ottima prestazione. “Il Catania è un’ottima squadra e oggi è stata dura. Abbiamo vinto proprio all’ultimo ed è ancora più bello festeggiare tre punti importantissimi – dice il difensore bianconero – Il vantaggio è salito a nove punti e abbiamo tenuto a distanza il Milan. Non era facile vincere oggi contro il Catania, che si chiudeva bene e cercava le ripartenze. Noi siamo stati bravi nelle marcature preventive e abbiamo concesso poco. Poi è arrivato il gol di Emanuele e per lui è stato molto importante perché era un po’ che non segnava e ci teneva a fare bene”.

2 commenti

  1. Già sembra una barzelletta che comincia così(c erano una volta un nano un pelato un abete e gli arbitri)Il milan è tutto l anno che ruba partite e continuerà a farlo infatti sembra che nessuno se ne accorga a parte noi tifosi.. con il benestare di arbitri,designatore, figc, giornali e televisioni sono passati dalla zona retrocessione a essere praticamente quasi secondi senza sforzarsi neanche e noi dobbiamo stare molto attenti a queste manfrine politicoarbitrali..

  2. Tre punti che servivano come il pane , ora c’è il Bologna e poi inizia un mese piuttosto difficile dove i punti di vantaggio faranno davvero comodo……
    però penso anche che il Napoli possa essere risucchiato verso il basso come la Lazio perchè sono 2 squadre che hanno una rosa ancora un pò limitata,
    il Milan ha già rubato abbastanza e non merita altro…quindi per il secondo e terzo posto restano Inter e Fiorentina.

    saluti & forza Juve

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi