Juventus calciomercato: le ultimissime notizie del 13 agosto 2013 | JMania

Juventus calciomercato: le ultimissime notizie del 13 agosto 2013

Juventus calciomercato: le ultimissime notizie del 13 agosto 2013

Mauricio Isla potrebbe ancora finire all’Inter: lo scrive oggi la ‘Gazzetta dello Sport’. Il centrocampista cileno sarebbe rimasto molto deluso per essere rimasto fuori nella partita Juventus A – Juventus B, nonostante l’assenza di Stephan Lichtsteiner. Il suo agente, Claudio Vagheggi, ha dichiarato proprio ieri che “da qui a fine mercato tutto è possibile”. L’impressione …

ITA-FBL-TIM TROPHY-JUVENTUS-SASSUOLOMauricio Isla potrebbe ancora finire all’Inter: lo scrive oggi la ‘Gazzetta dello Sport’. Il centrocampista cileno sarebbe rimasto molto deluso per essere rimasto fuori nella partita Juventus A – Juventus B, nonostante l’assenza di Stephan Lichtsteiner. Il suo agente, Claudio Vagheggi, ha dichiarato proprio ieri che “da qui a fine mercato tutto è possibile”. L’impressione è che se la Juventus riuscisse a tesserare a breve Juan Camilo Zuniga, Isla finirebbe nel giro di pochi giorni all’Inter.

Secondo ‘Tuttosport’, invece, il dg della Juventus, Giuseppe Marotta, avrebbe in mano la carta giusta per Jonathan Biabiany: si tratta di Stefano Beltrame, giovane attaccante che piace praticamente a mezza Italia, sia in Serie A sia in Serie B. A breve è previsto un incontro tra l’amministratore delegato del Parma, Pietro Leonardi: la Vecchia Signora per la comproprietà di Beltrame chiede 2,5 milioni di euro, anche se l’obiettivo dichiarato è quello di scambiarlo con la metà ducale di Biabiany, per poi trattare l’altra metà del francese con la Sampdoria.

Dopo Emanuele Giaccherini, il Sunderland di Di Canio vuole ancora fare la spesa in casa Juventus: stando a quanto riporta la ‘Gazzetta dello Sport’, oltre a Fabio Quagliarella, i Black Cats avrebbero chiesto informazioni su Paolo De Ceglie e Federico Peluso. Di certo, Antonio Conte non li lascerà partire entrambi: ovviamente, tra i due, il maggiore indiziato di partire è il laterale valdostano.

Stando a quanto riportato da ‘Calcioblog.it’, la Juventus sarebbe tornata alla carica con il Sassuolo per Domenico Berardi. Il giovane attaccante di origini calabresi è da tempo un pallino di Marotta e Paratici, ma ora si sarebbe trovata la chiave per risolvere la situazione: Reto Ziegler, che fatica a trovare l’accordo con il Torino, potrebbe finire in Emilia con la juve ad accollarsi la metà almeno dell’ingaggio. In tal modo, i bianconeri supererebbero definitivamente la concorrenza del Manchester United, che vorrebbe rifarsi dello sgarbo Pogba e soffiare Berardi alla Vecchia Signora.

Secondo il portale ‘nuestrovalencia.com’, al contrario di quanto dichiarato ieri da Llorente in conferenza stampa, la frattura tra il bomber basco e il tecnico della Juventus, Antonio Conte, sarebbe già ‘insanabile, tanto che il ragazzo starebeb già cercando una nuova squadra. Manco a dirlo, il club con il quale starebbe parlando, sarebbe il Valencia. Notizia che riportiamo per dovere di cronaca, ma sinceramente poco credibile.

Foto Getty Images – Tutti i diritti riservati

11 commenti

  1. Tutte minchiate simone pepe e’ un professionista serio e una gran persona che tutti stimano sia i compagni che il mister la dirigenza e la tifoseria….uno dei pochi che vale la pena di aspettare….spero di averti illuminato mino…

  2. Mah, a proposito di Pepe sento raccontare le solite dicerie che si dicevano a proposito di Iaquinta…..che ritengo inventate di sana pianta, ma tali dicerie sono in aumento…..qualcuno mi potrebbe illuminare?

  3. legggo che Pepe da oggi e in gruppo…….quello per me , di tutti i nomi ch eleggo, e il miglior acquisto

  4. …Un’ultima cosa: ma perchè Pepe non ha giocato neanche nella gara di Villar Perosa, come promesso da lui stesso ???? Cosa c’è di grosso sotto????

  5. …Già, tanti problemi e supervalutazioni quando dobbiamo acquistare insieme a svalutazioni quando dobbiamo vendere, presi per la gola soprattutto alle cosiddette società “amiche” (Parma, Sassuolo, Pescara, ecc..)Ma perchè la nostra dirigenza soffre di questo sfrenato provincialismo??? perchè non manda a f…..o questi personaggini di mercato che fanno il bello e cattivo tempo sulle valutazioni dei calciatori e non si rivolge d’altre parti??? …all’estero ci sono giovani promettenti che costano meno e valgono più di questi pseudo campioni supervalutati che dovremmo acquistare!!!

  6. PER PRIMA COSA NON VENDEREI MAI MATRI..E SOPRATTUTTO AL NAPOLI, STESSO DISCORSO PER BELTRAME….
    CEDEREI PIUTTOSTO ISLA,QUAGLIARELLA E GIOVINCO ( ORAMAI TALENTO DESTINATO A IMPLODERE), PROVEREI A PRENDERE kOLAROV E FAREI UN TENTATIVO PER IBARBO…MA SAREBBE UN MERCATO TROPPO RAZIONALE…E TROPPO RICCO DI CONDIZIONALI

  7. Col Parma ovviamente negli ultimi due anni.

  8. Biabiany ovvero uno che ha fatto 8 gol in 73 presenze alla tenera età di 25 aa…mia nonna col tre piedi segnava di più!
    E’ inutile quando una dirigenza è di stampo impiegatizio non può far altro che comprare mezze chiaviche spacciate per campioni.

  9. Beltrame….mezza Italia lo vuole ..ma la Juve lo vuole dare in comproprieta…..IN PRESTITO NO ,,,,trattasi di negoziazione difficile….io continuo a non capire..anche perche gli interlocutori amici sono sempre gli stessi…in questo caso il Parma…..

  10. ahahah se veramente ci fossero state delle offerte per De Ceglie e Peluso, a quest’ora i due si troverebbero già dentro un jet supersonico diretto a Sunderland, prima che svanisca l’effetto degli acidi che devono essersi fatti Di Canio e i dirigenti 🙂 🙂

  11. “sarebbe rimasto molto deluso per essere rimasto fuori nella partita Juventus A – Juventus B”…AHAHAHAHAHAHAHA!!!!!

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi