Juventus calciomercato: ceduti Felipe Melo e Isla, tutti i dettagli | JMania

Juventus calciomercato: ceduti Felipe Melo e Isla, tutti i dettagli

Juventus calciomercato: ceduti Felipe Melo e Isla, tutti i dettagli

La Juventus comincia ad incassare: nella giornata di ieri, il dg bianconero Beppe Marotta, ha venduto al Galatasaray il centrocampista brasiliano Felipe Melo in prestito (per la terza stagione consecutiva), anche se stavolta la cessione è molto simile ad un trasferimento a titolo definitivo. La Juve, incassa subito dal club turco 3,5 milioni di euro …

FBL-EUR-C1-BRAGA-GALATASARAYLa Juventus comincia ad incassare: nella giornata di ieri, il dg bianconero Beppe Marotta, ha venduto al Galatasaray il centrocampista brasiliano Felipe Melo in prestito (per la terza stagione consecutiva), anche se stavolta la cessione è molto simile ad un trasferimento a titolo definitivo. La Juve, incassa subito dal club turco 3,5 milioni di euro e 1 milione a giugno per il riscatto. A ore verrà ufficializzata anche la cessione di Mauricio Isla all’Inter: il club nerazzurro ha ceduto e pagherà la metà del centrocampista cileno 7,5 milioni di euro. Il vertice decisivo è previsto in giornata: si attende solo il sì dell’Udinese, che detiene l’altra metà del cartellino di Isla, che si accorderà con Marco Branca per il riscatto a giugno. Dopo aver incassato 11 milioni cash, Marotta proverà a cedere Reto Ziegler , terzino svizzero che si sta allenando da solo a Vinovo: le piste più calde sono al momento Fenerbahce (dove è stato in prestito già 2 volte nelle ultime 2 stagioni) e Besiktas. Bocciate dal giocatore le ipotesi Torino o il ritorno alla Sampdoria.

Foto Getty Images – Tutti i diritti riservati

9 commenti

  1. io infatti non riesco a capire come possano così facilmente sbolognare la metà di Isla all’Inter per 7,5 milioni e pure l’obbligo di riscatto che Marotta aveva promesso anno scorso a Pozzo.
    Cioè, non solo ci perderemmo poco o nulla dopo la stagione negativa passata, ma pure ci liberiamo di un obbligo di riscatto per altrettanti 7,5 milioni che si accollerebbe l’Inter?
    Se così fosse, sarebbe un’operazione al limite della perfezione per Marotta, ma non ci credo fino a che non lo vedo, cioè che l’Inter si impegna a riparare per nostro conto l’errore di valutazione commesso anno scorso.
    Assai più probabile, io penso, che la Juve debba comunque riscattare la seconda metà dall’Udinese e poi ne vende una metà all’Inter.
    Di sicuro in un tavolo tra marotta, branca e pozzo, quello che non ci andrà a perdere nulla, come sempre, sarà pozzo. Gli altri due non sono furbi abbastanza.

  2. L’ultim ora di SKY, sembra che la trattativa non è ancora chiusa perchè l’udinese vuole la garanzia che a giugno, se non sarà l’Inter a riscattare la seconda metà di Isla, lo faccia obbligatoriamente la Juve. Secondo me questo spiega le parole di Conte di oggi e che l’affare lo stanno facendo tutti tranne la Juve

  3. a poco a poco stanno uscendo da l pianeta juve quelli ch eper un motivo o l altro avevano bucato,,,,,,,Isla ( peccato )Melo ( BENE FINALMENTE ) e Ziegler alias chi l ha visto….spero in futuro non si facciano piu acquisti di questo tipo spendendo quei soldi

  4. Enrico Ferrante

    Premesso che la FC Juventus si è privata dei servizi di Isla dopo aver consultato Conte, aggiungo che nell’operazione non perde assolutamente nulla poiché cede Isla per la quota ancor da ammortizzare in bilancio: piuttosto, è stato ripianato l’errore della ipervalutazione fatta la scorsa Estate. Bene cosi. Per Felipe Melo, idem…solo che la sua cessione è stata una telenovela che la FC Juventus NON puo’ più permettersi in futuro se desidera assurgere al primissimo rango mondiale. Incassati questi danari, si puo’ di nuovo investire fruttuosamente.

  5. A me zuniga non dispiace… cmq isla come asa sono stati strapagati,liberandoci di isla ci perdiamo un milioncino ma evitiamo di riscattarlo dando altri 9 mln all udinese,se per 5,5 ci danno zuniga non facciamo un cattivo affare e cmq isla un anno sotto gli occhi di conte lo ha fatto e se non va non va,non è detto che non torna quello di una volta ma per queste cifre non si può aspettare nessuno…

  6. Continuo a ripetere che per 7,5 milioni (che non verranno reinvestiti) potevamo tenerci sia Giaccherini che Isla (quest’ultimo senza regalarlo ai cartonati). Capisco che sono cessioni avallate da Conte, ma io ho profondi dubbi in merito, specie se quei soldi non li spendiamo per un terzino sinistro decente (che non è certo Zuniga). Spero di sbagliarmi

  7. ques’anno c’è Pepe sulla destra, Isla non avrebbe comunque giocato, e probabilmente lo sapeva pure lui.
    Fino alla fine Forza Juve!!!

  8. Il motivo e semplice. E lo stesso per il quale sono statti vendutti Krasic, Elia etc.

  9. Non riesco proprio a comprendere per quale motivo uno come Isla sia stato venduto così facilmente. Certo, lo scorso anno nn ha dato prova di essere il giocatore che avevamo ammirato nell’Udinese, tuttavia veniva pure da un infortunio di un certo tipo. Anche i più grandi, spesso, al primo anno alla Juve non hanno fatto un granché. In più ci siamo privati in un sol colpo di due giocatori, comprendendo Giak, che offrivano una varietà di soluzioni offensive e sulle fascie di tutto rispetto. Per sostituirli con chi? Con Zuniga?
    Sicuramente Conte ci avrà visto meglio di tutti. Però, in fin dei conti, ho come l’impressione che stiamo disperatamente cercando di fare mercato a costo 0. Se mettiamo sul piatto le operazioni in uscita e quelle in entrata, realizzate e che sono in predicato di concludersi, a me sembra che, addirittura, incasseremo più di quanto, ad oggi abbiamo speso.
    Sempre che non ci stiano preparando la ciliegina sulla torta (SLATAN?…magari!!!), ma ci spero proprio.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi