Juventus-Cagliari: bambini in Curva Sud

Juventus-Cagliari: bambini in Curva Sud

Juventus-Cagliari: bambini in Curva Sud

Juventus-Cagliari: bambini in curva Sud in attesa che la giustizia sportiva si pronunci sul ricorso avverso alla chiusura per due turni

Juventus-Cagliari: in attesa che la giustizia sportiva si pronunci sul ricorso del club bianconero avverso alla chiusura per due turni della Curva Sud, la società torinese comunica che sabato la stessa sarà piena di bambini. Non è la prima volta che accade: già nel 2013, la Juventus riempì la curva con i bambini in seguito ad una sanzione del giudice sportivo. Beffa nella beffa, anche con i bambini in curva la Juve si vide comminare una sanzione da Tosel per aver i giovani sostenitori bianconeri urlato “merda” ai rinvii dei portieri avversari.

La giustizia sportiva, dunque, continua ad avere 100 metri e 100 misure: anche lo scorso weekend durante le gare Roma-Genoa e Napoli-Milan sono state lanciate diverse bombe carta ma per fortuna senza alcun ferito. Solo questa circostanza, probabilmente, o il fatto che nessun giornale abbia dato risalto all’accaduto, consentirà alle società interessate di cavarsela con una sola multa, mentre la Juventus avrà la Curva chiusa per due turni, nonostante il Pm di Torino abbia parlato di “lancio reciproco” durante il derby tra tifosi bianconeri e granata, e soprattutto si giocasse in casa del Torino, squadra quindi responsabile dell’ordine pubblico nel proprio impianto.

Di seguito il comunicato con il quale la Juventus annuncia i bambini in curva contro il Cagliari:

In attesa che il ricorso presentato venga vagliato dagli organi competenti – si legge nel comunicato della Vecchia Signora – , qualora il provvedimento venga confermato, la Juventus ha nuovamente avanzato la proposta di ospitare i bambini nel settore squalificato e la FIGC ha dato il suo assenso. Sabato 9 maggio ad occupare la Tribuna Sud saranno quindi i ragazzi delle scuole calcio, grazie alla collaborazione del Comitato Regionale della Lega Nazionale Dilettanti di Piemonte e Valle d’Aosta. E, per l’occasione, la capienza del settore verrà aumentata fino a 9500 posti. Proprio al sito della Lega Nazionale Dilettanti si dovrà fare riferimento per conoscere le modalità di richiesta biglietti e avere tutte le altre informazioni.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi