Juventus, Buffon: "Allegri sta nel gruppo, non sopra"

Juventus, Buffon: “Allegri sta nel gruppo, non sopra”

Juventus, Buffon: “Allegri sta nel gruppo, non sopra”

Frase sibillina di Gigi Buffon: il capitano della Juventus approva i metodi di Allegri, meno “stressante” di Antonio Conte

gigi-buffon-gossipJuventus, frasi sibilline di Buffon su Allegri e Conte. La Juve è in tournée in Indonesia e capitan Gigi Buffon rilascia le prime dichiarazioni da Jakarta. Il numero uno bianconero commenta ancora una volta l’addio di Antonio Conte e l’arrivo di Massimiliano Allegri: “Ci sono stati parecchi cambiamenti – dice – , ma dopo un percorso fantastico con gli stessi uomini al comando un avvicendamento è anche fisiologico”.

Il gruppo dei senatori pare aver accolto nel migliore dei modi il nuovo allenatore e da una frase sibillina di Buffon, sembra pure che qualcuno ne avesse abbastanza dei metodi di Conte: “Allegri? E’ uno che sta dentro al gruppo, non sopra. Mi piace. Ognuno ha il proprio carattere – aggiunge Buffon a ‘La Stampa’ -. Non c’è una formula che certifica la vittoria, altrimenti sarebbe stata brevettata”. Sembra proprio che i metodi di Conte, che teneva sempre sulla corda il gruppo, ribadendo a più riprese la posizione di superiorità del tecnico sul resto del gruppo, fossero ormai indigesti. Con l’allenatore in scadenza, dunque, quest’anno ci sarebbe stato il forte rischio che il coperchio della pentola saltasse.

Oggi, intanto, è tornato a parlare anche Alvaro Morata, che microfoni di AsTv ha fatto il punto sul suo infortunio:

Il ginocchio va meglio. Sto recuperando bene, e penso di tornare tra 30-35 giorni.

4 commenti

  1. io credo invece che Conte quest’anno avrebbe toppato perchè i giocatori si erano stancati della sua ossessività, la grinta di Conte è servita a “risvegliare” i giocatori che da un paio di stagioni sembravano sopiti ma adesso era opportuno e fisiologico cambiare approccio, con Allegri o con qualcunaltro, non importa, ma era necessario. Conte “spreme” tutto e troppo, non ti dà il tempo di rifiatare, ti sta sempre addosso, anche nelle interviste è sempre teso, sulla difensiva e pronto ad aggredire. L’ansia di vincere sempre e comunque poteva solo portare ad un brusco addio. Basti pensare che Ferguson nei primi 4 anni allo United non vinse niente e poi per vent’anni ha vinto tutto! Per Conte anche solo l’idea di non vincere per una singola stagione era fonte di stress insopportabile e ne erano tutti consapevoli.

  2. Zebra del Colosseo

    Caro Buffon , invece di lanciare frasi sibilline stai zitto e pensa a giocare che conte ti ha rivitalizzato a te e alla Juve … Tu eri rimasto a del neri e all’operazione smile , quando baciavi e abbraccianvi tutti all’uscita del campo dopo tante simpatiche sconfitte !
    Adesso conte dava fastidio anche a te?

    • Io credo che, dopotutto, Buffon abbia ragione…Conte tiene altissima la tensione, e già all’ultimo anno molti tiravano un sospiro di sollievo quando rallentava…dopo 3 anni al limite, anche psicologico, credo sia normale volere un po’ di meno tensione! E Buffon di certo non sta criticando il lavoro di Conte, semplicemente valutando i diversi metodi…ti ricordo che Buffon ne ha visti di allenatori passare dalla juve…

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi