Juventus-Borussia Dortmund 2-1, pagelle: Vidal sotto tono

Juventus-Borussia Dortmund 2-1, pagelle: Vidal sotto tono

Juventus-Borussia Dortmund 2-1, pagelle: Vidal sotto tono

Juventus-Borussia Dortmund 2-1, le pagelle: da Vidal e Pogba ci si apsetta qualcosa di più, concesso comunque poco

Juventus-Borussia Dortmund 2-1, le pagelle. Buona prova della Juve di Allegri al cospetto di un Borussia molto ben organizzato dal centrocampo in su, ma disastroso in difesa. Ci si aspettava decisamente di più da Pogba e Vidal, negli ultimi tempi criticati proprio perché non sui loro livelli. Al ritorno, in ogni caso, servirà una Juventus altrettanto attenta per passare il turno.

Buffon 6.5: In serio pericolo non ci finisce mai e sul pareggio di Reus non ha responsabilità. Su rinvii ed uscite alte è puntuale.

Lichtsteiner 6+: Spinge meno del solito, ma è normale quando ti ritrovi a marcare Reus. Sbaglia poco e concede non troppo spazio al gioiellino tedesco.

Bonucci 7+: Dominatore d’area. Che ci sia Immobile, Reus o Aubameyang non c’è nulla da fare, vince ogni scontro fisico, aereo o d’anticipo.

Chiellini 6+: Bypassiamo lo scivolone, che non può diventare la sua croce. Contrasta bene Immobile e concede veramente pochi spazi ai gialloneri per poter fare male.

Evra 6: Manca la fase di spinta, ma a livello difensivo è un impeccabile soldatino. Se Aubameyang non è mai stato pericoloso, il merito è suo.

Marchisio 7: Da mezz’ala compie il suo solito lavoro sporco, da regista ci aggiunge pure un maggiore supporto alla retroguardia e la gestione della manovra.

Pirlo 6+: Sembrava aver ingranato bene, nonostante il primo, pessimo, passaggio arretrato. Peccato che l’infortunio l’abbia estratto anzitempo dalla mischia.

Pogba 6: Se non fosse per quella suola che lo rende assolutamente superficiale e fastidioso, hai voglia a concretezza ed incisività (vedi assist per Morata).

Vidal 5.5: Solito problema di testa. Manca la serenità, la convinzione. Le stesse che lo portavano ad incidere in serate come queste.

Tevez 7+: Lo scambio strepitoso che lo ha portato a segnare, l’incisiva caparbietà nel tocco che ha viziato il raddoppio. Determinante lo volevano è determinante è stato.

Morata 7.5: L’intesa devastante con Tevez, l’assist, il gol, la corsa, la grinta. Semplicemente totale.

Pereyra 6.5: Sguiscia un paio di volte tra la retroguardia avversaria, ma nel momento culminate manca della giocata decisiva. Si tratti di un passaggio o il tiro in porta.

Padoin S.V.

Coman S.V.

Allegri 7: Probabilmente ci si aspettava tutta un’altra Juve, magari più arrembante, ma per le occasioni create, il risultato e gli attacchi subiti, forse è stata la mossa migliore. Intelligente, corta, tatticamente perfetta, la sua Juve ha sbagliato poco ed ottenuto tanto, giocando una partita umile e dimostrando quella maturità europea che spesso è mancata. Giusto andarci cauti, ma per il ritorno, inutile negarlo, le speranze aumentano.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi