Juventus-Bologna | Conferenza stampa Antonio Conte | 34.a Serie A

Juventus-Bologna, conferenza stampa Antonio Conte: “Basta favole giornalistiche”

Juventus-Bologna, conferenza stampa Antonio Conte: “Basta favole giornalistiche”

Juventus-Bologna, conferenza stampa Antonio Conte: il tecnico bianconero dribbla le domande sul suo futuro e si arrabbia con i giornalisti

conte-juve-parmaJuventus-Bologna, conferenza stampa Antonio Conte, il tecnico bianconero è come al solito scatenato. “Smettetela di inventarvi notizie senza fondamento, sono qui per parlare della partita di domani, non per dare la mia opinione sulle favole giornalistiche”, ha esordito Conte alla vigilia del match casalingo contro il Bologna: il riferimento è chiaramente alle notizie sul suo futuro circolate in questi giorni. “Ora dobbiamo pensare solo al campo – prosegue – e ai nostri obiettivi. Per il resto posso solo dire che c’è piena sintonia con Marotta e la società”.

Giovedì prossimo la Juve affronterà nella semifinale d’andata di Europa League il Benfica, ma l’attenzione è tutta per la prossima gara di campionato:

E’ la partita della vita, bisogna vincere per mettere un grande tassello sul terzo scudetto consecutivo che sarebbe storico. Per ora non pensiamo al Benfica.

Ieri Carlos Tevez a Sky ha parlato di Conte come un top manager, complimenti che all’allenatore della Juventus non possono che fare piacere:

Mi fanno molto piacere le sue parole. Sono paragoni importanti perché Ferguson ha fatto la storia. Lo ringrazio molto. Un allenatore può avere tante idee, ma servono grandi giocatori e grandi uomini. Grazie alla società che mi ha messo a disposizione tutto questo. Con Carlos è stato tutto immediato, sin dalla prima volta che l’ho visto per convincerlo a venire a Torino. Qua è sempre stato un grande esempio di comportamento.

L’uomo in più di questo finale di stagione, stando alle ultime prestazioni, potrebbe essere Sebastian Giovinco, indiziato di giocare titolare anche contro il Bologna:

Contro l’Udinese ha fatto qualcosa di decisivo. Quella partita lo deve responsabilizzare – continua Conte – e deve dargli fiducia. Se decide di essere decisivo in una squadra come la Juve può farlo senza problemi. Ha grandissime qualità.

Quanto alla formazione, come al solito, il tecnico salentino non si sbilancia:

Tevez, Vidal e Barzagli? Sono situazioni differenti. Carlos e Arturo vengono da dei problemini fisici e si stanno curando. Io li voglio al 110% della condizione. Barzagli è tornato a disposizione, ma non so se lo farò giocare subito o a partita in corso per fargli ritrovare il ritmo.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi