Juventus-Benfica: fuori dall'Europa, una serata amarissima | JMania

Juventus-Benfica: fuori dall’Europa, una serata amarissima

Juventus-Benfica: fuori dall’Europa, una serata amarissima

Juventus-Benfica 0-0. C’è poco da dire, svanisce questo sogno piccolo ma bello che era quello di tornare a disputare una finale di una coppa europea, per giunta nel nostro stadio. Era un sogno a cui tutti ormai ci avevamo fatto la bocca ed era obiettivamente a portata di mano. Devo dire che nel computo delle …

juventus-benfica-conte-camJuventus-Benfica 0-0. C’è poco da dire, svanisce questo sogno piccolo ma bello che era quello di tornare a disputare una finale di una coppa europea, per giunta nel nostro stadio. Era un sogno a cui tutti ormai ci avevamo fatto la bocca ed era obiettivamente a portata di mano. Devo dire che nel computo delle due partite, a mio parere meritavamo assolutamente noi. Il Benfica ha fatto valere la sua maggiore esperienza e con un pizzico di fortuna passa. Se facciamo un computo delle azioni da gol nelle due partite la Juventus è nettamente avanti. Specie al ritorno loro non hanno fatto nessun tiro in porta e all’andata si sono limitati a farne 3-4. Purtroppo loro nelle loro occasioni sono stati estremamente più precisi di noi, mentre noi un po’ imprecisi, un po’ sfortunati, un po’ bravi i loro portieri fra andata e ritorno.

Il calcio è questo, sarebbe bastato che Marchisio o Chiellini avessero fatto il 2-2 all’andata o che si fosse fatto più attenzione sui gol presi e Bonucci stasera piange, pero’ torno a ripetere, non basta essere juventini bisogna marcare meglio altrimenti poi queste cose si pagano e infatti stanotte le abbiamo pagate. Così come sarebbe bastato che la palla messa in porta da Vidal non fosse stata salvata sulla linea o che il rigore per fallo di mano su Llorente fosse stato visto. Come è vero che anche un gol lo abbiamo fatto con Osvaldo ma è stato annullato giustamente per fuorigioco di Pogba.

Io non ho molto da rimproverare a questa squadra e a Conte. Ci hanno provato, il mister ha portato anche in panchina tutti gli attaccanti e i cambi li ha anche fatti. Mi resta l’amaro in bocca per quel Quagliarella non messo in lista al posto dell’inutile Pepe (in quanto non arruolabile) ma nello specifico di questa semifinale non posso dire che con Quaglia si sarebbe forse fatto meglio. Non ho la sfera di cristallo. Posso dire garbatamente un paio di cose. Forse Conte giustamente non ha arrembato dall’inizio ( anche se poi le forze son mancate anche per l’arrembaggio alla fine) e dico cio’ perché penso che Conte volesse evitare di prendere un gol di rimessa e complicare di brutto la cosa. Tuttavia si è stati troppo lenti e compassati nel gioco. Si è fatto lo stesso errore che fece a suo tempo Capello con il suo squadrone quando fu chiamato a rimontare un 2-1 subito dal Liverpool. Anche li in casa nostra finì 0-0. Anche li si gioco con lo spirito che: ”tranquilli prima o dopo un gol noi lo facciamo”. E infatti non lo facemmo. Ecco forse questo è quello che manca ancora a questa Juve. Troppi calcoli. In Europa nelle partite a eliminazione diretta bisogna giocare per far risultato su ogni campo. In casa come in trasferta. I calcoli ci hanno estromesso anche dal girone di Champions.

Un’altra cosa che vorrei far notare e dico da un po’. Ma con il centravanti più forte di testa che c’è sulla piazza ma possibile che non riusciamo a dargli un cross decente? A parte che non ne facciamo per niente di cross ma quei 2-3 che riusciamo a fare vanno tutti sulla capoccia di Vidal o Pogba. Ma è una cosa sconclusionata. Altra cosa che non sfruttiamo per niente sempre riguardo a Llorente è la sua capacità di spizzicare le palle per gli altri. Il Galatasaray ci ha eliminato così. Palla lunga a Drogba che saltava e le prendeva tutte lui. Ricordo in passato lo svedese Kennet Andersson del Bologna che faceva praticamente solo questo e ha fatto segnare a Signori caterve di gol. Noi cross mai, pare siano vietati. Credo che Conte dovrebbe avere una variante di schemi più ampia e non cercare sempre di entrare in gol palla al piede.

Ultima cosa, in Europa non è congeniale regalare sempre i primi 20 minuti agli avversari. Abbiamo fatto questo praticamante sempre da quando c’è Conte. E’ ora di smetterla di entrare in campo con la fifa. Ieri pronti via a momenti ci fanno di nuovo subito gol e ripeto andiamo a vedere quanti gol la Juve ha preso nei primi minuti o nei primi tempi o quante volte è andata sotto ed ha dovuto recuperare, negli ultimi tre anni in Europa. Questo è veramente un fatto di mentalità che va assolutamente corretto.

Detto questo a questi ragazzi davvero non voglio rimproverare oltre, ripeto ieri è mancata anche un pizzico di fortuna. Soluzioni ce ne sono e sono alla nostra portata. Intanto bisogna continuare a frequentare l’Europa a testa alta. Poi bisogna necessariamente cambiare modulo portando la difesa a 4 e non a 5 come è oggi ( nella fase difensiva), comprare un grande difensore centrale e due ali d’attacco vere, non terzini che fanno gli attaccanti. Cambiare 2-3 degli attaccanti che abbiamo cercando di reperire futuri campioni come fanno Atletico Madrid e Borussia Dortmund. Non necessariamente bisogna spendere fior fiori di milioni basta avere fiuto come si è fatto per Vidal e Pogba. Ultima cosa questi due così come Marchisio vanno assolutamente confermati senza se e senza ma. La Juve per me non deve puntare a vendere uno dei suoi campioni per comprarne altri. La base c’è, bisogna solo puntellare con 3-4 inserimenti di valore dove occorre. A inziare dal fatto che non mi priverei così a cuor leggero di Immobile per prendere Cerci. Ma questa è un altra storia. Per ora nel bene e nel male… ora è sempre FORZA JUVE!

20 commenti

  1. Allora, cerchiamo di sintetizzare il tutto in pochi semplici concetti:
    1) con questi giocatori e il loro tasso tecnico e la loro esperienza internazionale, all’estero difficilmente centreremo obiettivi importanti.
    2) ho l’impressione che mister Conte da questa squadra non possa ottenere molto di più di quello che ha dato. Urge fare adegaute manove di mercato in uscita e soprattutto in entrata.
    2) Conte si è dimostrato in questi tre anni un buon motivatore e niente di più che un buon allenatore. Se crede di essere arrivato ai vertici della sua professionalità, si sbaglia di grosso….ce n’è ancora tanta di strada da fare. L’ha dimostrato sbagliando l’approccio a partite importatnti con scelte di uomini e di modulo sbagliati.
    Certe scelte di mercato sono state fatte su sua esplicita richiesta, vedi i vari Estigarribia, Krasic, Elia, Isla, Anelka, Bendtner, Lucio, etc. se non ricordo male li ha ” ESPRESSAMENTE VOLUTI ” Conte mentre ha bocciato i vari Quagliarella, Toni, Immobile ( perchè troppo immaturo ) etc. continuato a pagare l’ingaggio, pur giocando in altre squadre, ai vari De Ceglie, Ziegler, Motta perchè gli serviva un esterno sinistro che coprisse le due fasi: PELUSO pagato 5,5 milioni di euro!!!!!!!!!!
    Nessuno obbliga Conte a vincere, tanto più che in Europa solo due squadre vinceranno, ma un grande allenatore perde con dignità sul campo senza accusare gli altri di complotti e mai se stesso. Se Conte rimane spero che tragga insegnamemnto da queste esperienze negative ma se vuole accasarsi altrove, credo ce ne faremo una ragione. In fondo gli allenatori e i giocatori vanno, la società resta. L’importante per la Juve in questa evenienza sarà di non sbagliare la scelta del nuovo tecnico, come purtroppo è successo spesso negli ultimo anni. Con un minimo di oculatezza di tecnici validi in giro ce ne sono ancora……
    I giocatori, gli allenatori,se ne vanno e quella che rimane e conta più di tutto è sempre la JUVE.

  2. un’altra lezione subita da conte dall’allenatore avversario nell’ambito delle due partite.
    concordo con chi sostiene che il benfica non ha rubato nulla, e attaccarsi all’ arbitro…..per favore…. dai…
    vorrei solo ricordare al nostro mister, che per noi juventini non è straordinario vincere 3 scudetti di fila, ancorchè difficile, ma vincere in europa, anche nell’europa league è straordinario.
    vorrei poi ricordare che il 2-1 in trasferta è un risultato che tutte le squadre che arrivano in una semifinale europea si augurano, il più facilmente ribaltabile, se non sei in grado di segnare un goal in casa, è giusto che torni a casa.
    osare , in europa è necessario osare, che differenza c’è tra uno 0-0 e perdere 2-0 in casa? sempre a casa si torna.
    perchè marchisio in panchina? perchè togliere llorrente per giovinco quando è prevedibile che mancando il tempo comincerai a buttare dei palloni in area? uscito llorente, subito 3 cross in area.
    mah, misteri

  3. Alessandro Magno

    Al solito vi leggo tutti grazie a chi mi fa i complimenti x i complimenti e a chi non è d accordo. Lecito come sempre. Solo un appunto. Io non ho scritto che non ho nulla da rimproverare ma che ho molto poco che è diverso e tre appunti non mi pare siano qualcosa di paragonabile a calciopoli. Non è andata tutto bene daltronde e non potevo scrivere chw è andata tutto bene. Mi pare ovvio.

  4. +1 per Magno come sempre! Avrei alcune cose da aggiungere…
    a) Gli angoli! Come speriamo di fare un cross se non sappiamo neanche battere gli angoli. Sembra di vedere i pulcini, sempre a toccare per il compagno vicino perché non hanno la forza di arrivare a centro area.
    b) Facciamo il 433 a casa loro (ma non possiamo farlo in campionato perché non abbiamo i giocatori adatti…) e il 352 allo J-Stadium?
    c) Cambiare preparazione atletica. Quando le coppe entrano nel vivo siamo sempre imballati.
    d) Conte mi pare abbia ogni anno desiderio di dimostrare che si vince ai con i gregari. Ecco stiamo spendendo troppo per questi (Padoin, Peluso, Osvaldo, Ogbonna, Isla) senza che abbiano dato un minimo contributo. Si deve liberare della sindrome lippiana di Birindelli con cui è cresciuto. Avete visto che ha fatto il diavolo a quattro per Giaccherini?
    e) Buttare Giovinco nel mezzo del diluvio universale (il meteo non ci è mai favorevole comunque…) quando gli avversari giocano in 10 arroccati in difesa?
    f) Bonucci gioca “discretamente” solo quando ha Barzagli a fianco. E lo lasci fuori in coppa?

  5. E ovviamente quoto chiunque stigmatizzi gli atteggiamenti tipici di Mazzarri assunti ieri dal nostro allenatore, che prima fa lo spavaldo e poi va a piangere in tv come un Mazzarri qualsiasi. Conte in questi tre anni non mia aveva deluso da questo punto di vista. Ieri sì.

  6. … e meno male che non c’è quasi nulla da rimproverare alla squadra e al suo allenatore !!! Per tangentopoli c’erano meno capi di accusa di quelli trovati in questo articolo !!!

    Ragazzi è andata così, non siamo ancora pronti per l’Europa e forse ci vorranno ancora tanti anni per esserlo; ma il problema, ricordatelo bene, non è solo juventino ma del calcio italiano in generale che è precipitato in una crisi profonda, forse figlia anche di quella economica.

    Prendete esempio dal pubblico dello Stadium che dopo il fischio finale cantava e applaudiva, guardate avanti : c’è un campionato da vincere e una grande festa da fare e forse qualche altro record da abbattere.

    SEMPRE FORZA JUVE !!!!

  7. azzzz, è bello parlare pacatamente di calcio, se non sei in grado cercati un altro sito.

  8. Al netto che stiamo per vincere uno Scudetto per il terzo anno consecutivo, che è stata completamente rifondata una squadra comprando giocatori di valore eccelso, che Conte ha fatto un lavoro eccezionale e che voglio invecchi nella Juventus, ieri e stata una partita VERGOGNOSA, è inutile girar ci attorno!
    @AleMagno stavolta non sono d’accordo, il Benfica ha strameritato!!!

  9. La mancata qualificazione di ieri sera ha origine con quanto fatto a Lisbona, mai e poi mai la juve avrebbe dovuto prendere il gol del 2-1.
    Stiamo parlando di una semifinale di coppa e a questo punto ci si tura il naso e si cerca di raccogliere il massimo
    possibile, sai che ci frega di avere tutte le statistiche della partita a favore!
    personalmente ne mi stupisco ne mi scandalizzo della partita giocata dal Benfica; semplicemente, consci della difficoltà hanno cinicamente difeso il risultato e portato a casa la qualificazione.
    Di tutto abbiamo bisogno meno che Conte assuma atteggiamenti da “piangina” finora patrimonio di altri club nostrani. Pittosto, ci spieghi perché nella trasferta di Lisbona non ha impiegato Lorente che sarebbe stato oltremodo utile per tenere alta la squadra e nello stesso tempo impegnare maggiormente in un lavoro difensivo
    i centrali.
    Comunque siamo alle solite nel momento in cui abbiamo un centravanti forte di testa non si riesce a fare un cross degno di tal nome e, altra caratteristica: non siamo capaci a liberare un uomo che tiri da fuori.
    mi auguro che venga ceduto Pogba, non perché non sia un campione, anzi, ma con i suoi soldi spero vengano
    acquistati giocatori funzionali al 433 del Conte prima maniera in ogni caso non con il metodo prendi tre e paghi due. inutile nascondersi questa squadra ha dei limiti, sicuramente meno gravi che in altre formazioni italiane, ma
    sono limiti che in europa si pagano: non c’e’ un giocatore che sia in grado di puntare e saltare l’uomo; sulla fascia destra siamo ancora in attesa della resurrezione dello sfortunato e mai sostituito degnamente Pepe; Isla è un buon rincalzo ancorché titolare della nazionale cilena, ma non ha mai convinto; indietro ci sono sinistri scricchiolii, ma a tale proposito non dobbiamo dimenticare che la squadra non gioca come giocava nel primo anno Conte, dove il presidio del centrocampo lasciava passare ben poco ed è noto come una difesa sia forte nella misura in cui è aiutata dai centrocampisti.
    Pirlo: sembra gli abbiano rinnovato il contratto, ma il Pirlo di quest’anno quando è a ridosso della propria area fa paura; è inevitabilmente più lento e poiché gli anni passano , sarebbe sicuramente più utile data l’indubbia classe impiegato come trequartista per recuperare la caratteristica degli inserimenti.
    Qualcuno mi spieghi come è stato stabilito il valore del cartellino di Ogbonna!
    a breve ci saranno i mondiali; da italiano vorrei arrivare alla finale; da juventino spero tornino a casa in fretta altrimenti vivremo un campionato alquanto difficoltoso.
    Conte, lascia perdere le polemiche, tirando in ballo l’Uefa, l’arbitro e l’atteggiamento poco sportivo del Benfica, non aiuta; a parti invertite avremmo fatto salti di gioia, suvvia, non facciamo gli ipocriti, non ce n’è bisogno!

  10. La mancata qualificazione di ieri sera ha origine con quanto fatto a Lisbona, mai e poi mai la juve avrebbe dovuto prendere il gol del 2-1.
    Stiamo parlando di una semifinale di coppa e a questo punto ci si tura il naso e si cerca di raccogliere il massimo
    possibile, sai che ci frega di avere tutte le statistiche della partita a favore!
    personalmente ne mi stupisco ne mi scandalizzo della partita giocata dal Benfica; semplicemente, consci della difficoltà hanno cinicamente difeso il risultato e portato a casa la qualificazione.
    Di tutto abbiamo bisogno meno che Conte assuma atteggiamenti da “piangina” finora patrimonio di altri club nostrani. Pittosto, ci spieghi perché nella trasferta di Lisbona non ha impiegato Lorente che sarebbe stato oltremodo utile per tenere alta la squadra e nello stesso tempo impegnare maggiormente in un lavoro difensivo
    i centrali.
    Comunque siamo alle solite

  11. Sono d’accordo con quanto scrivi Magno. Soprattutto sul fatto dei cross a Llorente, sui soliti 20 minuti regalati e sulla lentezza della manovra.
    Aggiungerei anche il discorso dei calci d’angolo che a volte sono proprio buttati al vento con passaggi all’indietro assurdi e non so come mai raramente finiscono sulla testa dei nostri. Quanti gol ha fatto questa squadra di testa da calcio d’angolo? Credo molto pochi.

    Il 3-5-2 è un modulo che va bene in Italia perchè contro di noi giocano quasi sempre squadre che giocano arroccate in difesa che non attaccano se non raramente. In Europa le squadre giocano col 4-3-3 o col 4-2-3-1 due moduli che in fase difensiva di fatto diventano un 4-5-1 e quindi per ciascuna fascia hanno sempre superiorità di uomini (2 per fascia) rispetto al nostro modulo di gioco.
    Per cui o si trovano due esterni fortissimi in grado di fare entrambe le fasi o è meglio che almeno in Europa si cambi modulo.
    Secondo me infine, a parte Tevez, manca un’altro giocatore in grado di saltare l’uomo e di far gol.
    Infine il coraggio di fare qualche tiro da fuori area in più, perchè ieri con la pioggia e l’uomo in più magari un tiro, una respinta sbagliata del loro portiere e poteva crearsi un’occasione..

    Comunque FORZA JUVE!!! Non dimentichiamoci che il campionato che stiamo facendo è straordinario….

  12. Anche io ho poco da dire sui giocatori perchè quelli abbiamo ma su Conte si secondo me deve crescere ancora molto per avere dei buoni risultati in Europa .Forza Juve

  13. Tutto giusto, però Conte ha sottolineato il comportamento ostruzionistico che ha tenuto sempre il benfica, soprattutto ieri sera e soprattutto dopo l’espulsione di quel falcia-gambe di perez. Sempre attori che stavano a terra a ogni contatto per minuti interi, con l’aggravante che l’arbitro ha avallato il tutto senza battere ciglio e ha permesso la rissa finale dove invece che dar spazio all’assalto finale della Juve praticamente non li ha fatti più giocare salvo nel recupero. Hai voglia poi dare 10 minuti di recupero (ne ha dati 6….) quando nei 90 regolamentari ne giochi sì e no 40….
    E’ stato un po’ una vergogna, più o meno siamo stati (diciamo) sfortunati come per il trattamento subito ad istanbul, vabbè diciamo sfortunati.
    Conte l’ha sottolineato dicendo che non abbiamo esperienza europea e loro sì, come a dire che se vuoi vincere qualcosa anche in europa bisogna adattarsi e iniziare anche noi a fare finta di svenire quando saremo in vantaggio e lamentarsi preventivamente come fatto chiaramente da loro.
    Dispiace ma è così, non è una scusante, è solo un dato di fatto corroborato dall’esperienza diretta di ieri sera, alla fine fare gli attori svenevoli fa’ schifo, ma in fondo paga. E questo Conte credo faccia fatica ad accettarlo, ma davanti alle telecamere lo dice, altroché.

    • La verità è che la Juve da fine gennaio non è più una grande squadra neanche nel campionato italiano. I risultati ci offuscano la mente, la realtà è che il giro palla non è più adeguato, concediamo troppo in fase difensiva ed in fase offensiva raramente riusciamo a mettere un uomo contro il portiere. Abbiamo statistiche sui gol da fuori area che sono fuori dalla norma, gli errori (orrori in alcuni casi, come fallo commesso da pirlo in area contro il torino) difensivi sono stati mascherati molte volte da errori arbitrali (gli altri hanno poi ragione a lamentarsi). Ieri sera non c’è alcuna attenuante abbiamo affrontato una squadra ostica e per batterla bisognava giocare bene, ma non siamo riusciti a fare ciò neanche quando loro erano in 9. Bisogna cambiare parecchio perchè mi sa che è iniziato il declino..

      • Conte deve analizzare la partita meglio, durante e dopo la gara. Loro sono stati pericolosi sempre anche in 10 e noi abbiamo fatto troppo poco, troppo poco, troppo poco. spero che ci sia qualcuno che numeri alla mano gli faccia notare l’andamento di diverse partite a partire da gennaio perchè se pensa di poter vincere competizioni come queste con calci di punizione e tiri dai 25 metri coppe non ne vedremo mai..

        • Tranquillo, adesso con il prolungamento del contratto a Pirlo, la champions è alla nostra portata nei prossimi due anni !!!!!!…………………………..

  14. Anch’io non rimpiango nulla (salvo le occasioni create all’andata!!) e si sa che la palla è rotonda…Quello che non ho sopportato è stato il piagnisteo di Conte a fine partita!! “arbitro inadeguato” e “meritavamo noi” NON DEVONO essere scuse da Juve…. le lascio volentieri a Mazzarri o a Garcia!! E poi secondo me, il Benfica ha fatto le sue partite e non ha rubato nulla, ha solo affrofittato dei nostri errori all’andata e ha difeso con ordine al ritorno….

  15. concordo nel non dover rimproverare niente alla squadra per ieri sera…forse qualcosa in più andava fatto all’andata ( vedi i due gol presi), e credo anche io che la squadra per l’Europa vada puntellata: confermando i centrocampisti e senza spendere grandi cifre, forse l’unico esborso grosso lo farei per Hummels…poi da cercare un esterno di livello come nani (costo contenuto) e poi delle scommesse come Salvio/Rakitic e poi insistere con attaccanti giovani come Immobile e zaza

  16. Conte e la sua idea di gioco sono apparsi superiori ma chiaramente in Europa non pagano, anche l’idea di gioco di Guardiola è sembrata superiore a quella ancelottiana…ma senza un Messi salvapartite poco remunerativa, il 3-5-2 con i ritmi italici paga, in Europa si è dimostrato una trappola contro squadre con qualità diverse.Se si vuole vermente fare il salto di qualità bisogna fare dei sacrifici per investire poi su 3-4 giocatori adeguati.Conte in Eu devi provare a riproporre quel 4-4-2 con esterni molto offensivi che sognavi quando sei arrivato.Quando sento parlare di esterni come Lulic o il dignitoso (e nulla più) Candreva mi vien male.

    • Hai ragione il 3-5-2 non è adatto contro grandi squadre che hanno esterni veloci, ma secondo me il problema principale è il tasso tecnico dei nostri difensori, perchè se vengono pressati la nostra azione non inizia mai……..

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi