Juventus-Atletico Madrid 0-0: Allegri, Tevez, Pogba e Buffon

Juventus-Atletico Madrid 0-0: parlano Allegri, Tevez, Pogba e Buffon

Juventus-Atletico Madrid 0-0: parlano Allegri, Tevez, Pogba e Buffon

Juventus-Atletico Madrid 0-0: le interviste ai protagonisti della partita, Allegri è soddisfatto, Tevez parla di “doppia gara”

allegri-olympiacos-juventusJuventus-Atletico Madrid 0-0, le interviste post partita. Massimiliano Allegri, tecnico dei campioni d’Italia è contento per il raggiungimento dell’obiettivo, anche se alla vigilia aveva promesso di giocarsela per la vittoria: “Giocare con l’Atletico – dichiara a Sky Sport – non è mai semplice. Abbiamo rischiato in qualche occasione, ma abbiamo anche avuto delle opportunità. Credo che la squadra meritasse questo passaggio del turno, stasera sono stato contento di quello che hanno fatto. Bisogna credere nei propri mezzi, la squadra è migliorata molto rispetto alla prima partita. Quando giochi contro queste squadre devi sapere che ci sono momenti che devi soffrire e difendere bene. Sotto l’aspetto del gioco la squadra si è comportata molto bene in questo girone. L’Atletico Madrid ha il vantaggio di giocare da quattro anni con lo stesso modulo, questo gli permette di avere una grande solidità. Potevamo anche rischiare a vincere la gara, ma sapevamo di non dover compromettere quello che era il passaggio del turno”.

Ora agli ottavi, la Juventus può incontrare uno dei grossi calibri europei:

In questa competizione ci sono Barcellona, Chelsea, Real Madrid e Bayern Monaco che sono superiori alle altre – evidenzia – , per il resto possiamo giocarcela con chiunque. E’ importante che noi crediamo nei nostri mezzi. Ringraziamenti? Stasera voglio ringraziare i ragazzi per il passaggio del turno. Devo dire che al Milan ero sempre riuscito a passare il girone e sono felice di esserci riuscito anche al mio primo anno alla Juventus.

Contento per il passaggio del turno anche Carlitos Tevez, che a ‘Sky Sport’ parla di una doppia partita nella partita:

Credo che questa sera abbiamo visto due gare. Nel primo tempo abbiamo avuto delle possibilità, loro hanno giocato a viso aperto. Nella ripresa loro si sono chiusi in difesa e non è stato più possibile giocare. La Champions comincia adesso, non ho preferenze per l’avversario degli ottavi. Chi arriva, arriva. L’importante per noi era passare questo turno. Il mister ci ripete sempre che per vincere bisogna soffrire tutti insieme. Si vince con i sacrifici di tutti. Questa – conclude – è la mentalità della Juventus.

Ci ha provato dalla distanza, ma Paul Pogba questa sera non è stato fortunato al cospetto del bunker dell’Atletico:

Abbiamo preparato la partita come dovevamo. Abbiamo incontrato una grande squadra – dice il francese ai microfoni di Sky Sport – che ha grande esperienza in questa competizione. Non ho preferenze per gli ottavi, noi giochiamo per andare avanti in questa competizione. Loro sono molto forti difensivamente, abbiamo provato a fare gol. Siamo comunque contenti di aver raggiunto il nostro traguardo. Sappiamo di poter andare lontano, ma tutte le gare nascondono delle difficoltà.

Primi o secondi nel girone, per capitan Gigi Buffon non sarebbe cambiato nulla:

Penso che alla fine per come si era complicata dopo le prime tre gare siamo stati molto bravi a rimetterla in piedi e siamo arrivati all’ultima gara a dover strappare almeno un punto, ma per le partite disputate questo è stato iniquo. Secondo me meritavamo di passare almeno una o due gara fa. Il primo posto? Non cambia niente – dice il numero uno – , se vuoi arrivare primo le squadre forti le incontri lo stesso e se sei forte le batti dopo. Se sei forte, anche arrivando secondo le batti agli ottavi di finale. L’Atletico – continua – è una squadra di livello internazionale, tra le prime quattro-cinque al momento. Credo che il percorso che hanno fatto in Europa negli ultimi anni lo confermi ed anche quest’anno dopo un inizio in cui sono partiti un po’ appannati si sono riscattati.

Un commento

  1. Mi permetto di dire una cosa, se dovessimo vendere la metà di gabbiadini al napoli o a chi che sia ricaveremmo circa 6 milioni, se dovessimo vendere il nano a chi che sia ricaveremmo circa 4 milioni, sicuro siamo passati agli ottavi di champions ricaveremo circa 12 milioni; sommati arrivano circa 22 milioncini, ok montoya dal barcellona (prestito con diritto di riscatto quindi solo pagano solo lo stipendio) per sostituire asamoah e romulo, ok anche un centrale di seconda fascia come riserva costo quindi non molto esoso, ma per sostituire giovinco rimarranno pure circa 18 milioni, invece di intascarveli sti soldi comprate un forte trequartista anche magari aggiungengo qualche spicciolo farete un bel regalo al misterskeletor che tutto sommato lo ha meritato.
    Forza juve sempre fino alla fine.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi