Juventus - Atalanta 3-1 le pagelle | JMania

Juventus – Atalanta 3-1 le pagelle

Juventus – Atalanta 3-1 le pagelle

Juventus-Atalanta, terminata 3-1, è stata una pura formalità. Allo Juventus Stadium c’erano da celebrare lo scudetto numero 30 e l’addio dopo 20 anni di Alex Del Piero. Nonostante ciò la gara con i bergamaschi ha lasciato qualche spunto importante, ma soprattutto ha detto che la Juve di Conte rimane imbattuta per tutti e 38 i …

Juventus-Atalanta, terminata 3-1, è stata una pura formalità. Allo Juventus Stadium c’erano da celebrare lo scudetto numero 30 e l’addio dopo 20 anni di Alex Del Piero. Nonostante ciò la gara con i bergamaschi ha lasciato qualche spunto importante, ma soprattutto ha detto che la Juve di Conte rimane imbattuta per tutti e 38 i turni (42 partite consecutive se si conteggiano anche le 4 di Coppa Italia). Da oggi in poi, qualcuno potrà pensare di eguagliare i bianconeri, ma mai potrà superarli. Di seguito le pagelle di Juventus-Atalanta stilate da Canalejuve.

STORARI 6
Attentissimo sulle incursioni di Denis e Schelotto. Graziato da Bonaventura che coglie un clamoroso palo. Nulla può sullo sfortunato autogol di Lichtsteiner.

LICHTSTEINER 6
Si limita al compitino lo svizzero, che copre e attacca solo se chiamato in causa. Sfortunato a mettere fuori causa Storari in occasione dell’autorete.

BONUCCI 6
Anticipi e chiusure da 7 in pagella, ma appoggi da 5. La media è 6, ma dopo il finale di campionato monstre, una gara umana ci sta.

CHIELLINI 6.5
Cazzola si trova tutto solo davanti a Storari ad un certo punto e non si capisce di chi sia la colpa. Per il resto, gara attenta e priva di errori. Sfortunatissimo nel finale quando è costretto ad uscire per infortunio. Si spera non sia nulla di grave, anche se i primi segnali non inducono all’ottimismo.

BARZAGLI 6.5
Entra nel finale a sostituire l’infortunato Chiellini e fa in tempo a calciare, ed anche bene, il penalty conquistato da Borriello. Realizza così la sua prima rete in maglia bianconera.

ESTIGARRIBIA 6
Voto di stima per il paraguaiano, che nel primo tempo soffre tremendamente gli affondi di Schelotto. Cresce nella ripresa, ma viene sostituito

QUAGLIARELLA SV
Entra in campo a giochi già fatti e non fa in tempo a mettersi in evidenza.

PIRLO 6
Inizio da marziano, come da par suo, successivamente cala un pò. Tuttavia, anche per lui è lecito concedersi una pausa nella giornata della festa di Alex.

MARRONE 7
Personalità da vendere per il giovane del vivaio bianconero, già pupillo di Conte. Duetta diligentemente con Giaccherini e infila Frezzolini con un bolide dal limite.

PADOIN 6.5
A tu per tu con Frezzolini, decide di assistere Del Piero nel tentativo di fargli bagnare l’ulitma in campionato col gol che comunque arriverà poco dopo. Sradica decine di palloni dai piedi dei suoi ex compagni e si guadagna alla grande la pagnotta.

GIACCHERINI 6.5
Moto perpetuo il nostro Giak, che duetta bene con i propri compagni e tiene in costante apprensione la difesa atalantina. Suo l’assist per il gol di Del Piero.

BORRIELLO 7
Si sacrifica davvero tanto per la squadra e malgrado il tiro malamente sprecato dopo l’assist di Del Piero, crea spazi e lotta su ogni pallone. Mette lo zampino in due dei tre gol bianconeri.

DEL PIERO 10
Come il numero che per 18 anni ha indossato in modo eccellente sulle proprie spalle. Lo spettacolo che regala a tutti i suoi tifosi nell’ultima in campionato in maglia Juve (?), varrebbe da solo il prezzo del biglietto, giro di campo annesso. Ma lui, come al solito, decide di eccedere e dopo il brivido iniziale dove rischia di uscire a causa di un infortunio, regala magìe: il filtrante per Borriello ed il piazzato a perforare Frezzolini sono due gemme.

PEPE SV
Entra per regalare a Del Piero la standing ovation ed a quel punto la gara è abbondantemente chiusa.

CONTE 7
Mantiene alta la guardia nell’ultima stagionale in campionato. Chiude la stagione da Campione d’Italia e imbattuto.

2 commenti

  1. Ooooh che bello, si parla di una riconferma di Marrone.
    Speriamo sia vero e soprattutto che trovi spazio.

  2. Tutte le (poche) volte che è stato usato Marrone ha dimostrato personalità, ottimi piedi e gran visione.
    Ora, io sono d’accordo che la squadra va rinforzata per la CL, ma perchè andare sempre a prendere “potenziali talenti” altrove senza riconoscere quelli che hai in casa? Pogba, Bouy, Verratti…sì, ok, son forti e dalle ottime prospettive ma se diamo via Marrone invece di impegarlo via via più frequentemente al posto di Pirlo allora facciamo un passo avanti e 3 indietro.

    LUCA DEVE RESTARE!

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi