Interviste Primo Piano

Juventus-Atalanta 3-1: interviste Allegri, Rugani, Pjanic e Marotta

juventus-atalanta allegri
Scritto da Redazione JM

Juventus-Atalanta 3-1, le interviste: parola al tecnico Massimiliano Allegri, Pjanic, Rugani e prima del match a Beppe Marotta

Juventus-Atalanta 3-1, le interviste. Massimiliano Allegri sottolinea ai microfoni di Mediaset Premium la reazione avuta dalla sua Juve dopo il brutto stop di Genova. “Quando perdi – esordisce il tecnico toscano – è normale ci sia una reazione, tre gol in ventinove minuti è una cosa storica. Un passaggio a vuoto non ci dovrebbe essere ma c’è stato, oggi la Juventus ha fatto una bella partita sul piano tecnico”.\r\n\r\nL’esperimento di Pjanic nel ruolo di trequartista sembra essere riuscito, ma Higuain è rimasto ancora a secco. “Pjanic? Ha fatto bene – prosegue – e poi da palla da fermo è stato bravo. Higuain? Abituato a fare gol tutte le domeniche, normale che ci siano alla Juve anche altri giocatori che fanno gol. Deve rimanere sereno, ne farà nelle altre partite. Mandzukic? L’anno scorso ha fatto il suo ruolo nel migliore dei modi, ma nelle ultime partite non era il vero Mandzukic, oggi era lui”.\r\n\r\nAncora sulle polemiche relative al gioco e allo spettacolo: “Prima si diceva che la Juventus giocava male, quando perdi devi stare zitto, anche se siamo in testa. C’è sempre un problema bisogna farsele scivolare addosso, le altre sono chiacchiere che infiocchettano le partite. Le critiche ci aiutano a prendere più energie, dobbiamo migliorare, siamo solo al quarto mese della stagione, miglioreremo sul gioco e faremo meglio”.\r\n\r\nConsiderato l’avversario che c’era di fronte, quella di questa sera è parsa forse la migliore Juve della stagione.\r\n\r\n“Quando hai più tempo per lavorare è più facile – sottolinea ancora – , la settimana ci è servita molto ma anche la spinta dopo la sconfitta, i ragazzi sono stati bravi anche se abbiamo rischiato su alcune palle verticali. Stasera era una partita complicata, l’Atalanta corre molto, non era semplice. Rugani? Sta giocando, sta facendo buone partite di personalità, è giovane, farà tutta la carriera nella Juventus e sarà un pilastro della Juve. Modulo? Quando hai tutti puoi cambiare a gara in corso, con un certo sistema di gioco puoi difendere più avanti e noi siamo bravi a difendere più avanti”.\r\n

Juventus-Atalanta 3-1: Rugani

\r\nIntervistato da Premium Sport, Daniele Rugani ha espresso tutta la sua soddisfazione per la vittoria e il gol.\r\n\r\n”Era importante far capire subito che quello di Genova è stato un tonfo che ci poteva stare – spiega – , ma che ci ha fatto crescere e capire cosa avevamo sbagliato. E questo si è visto in campo, siamo entrati con il giusto approccio, siamo stati molto determinati ed il risultato è stato una conseguenza. Sono contento di aver dato un buon contributo per mettere la partita nei binari giusti. A chi dedico il mio gol? A tutte le persone che mi stanno vicino, a tutti quelli che mi danno sempre una mano dentro e fuori dal campo”, conclude.\r\n

Juventus-Atalanta 3-1: Pjanic

\r\nMiralem Pjanic, uno dei protagonisti della vittoria di questa sera, si è così espresso a Premium Sport: “Partite buone ne avevo fatto anche all’inizio. Sto dando il massimo – sottolinea – , inserendomi al mio meglio per fare di più. I ragazzi mi aiutano tutti, la squadra va bene con movimenti giusti. Con il Genoa è stato un segnale, nella prima mezz’ora abbiamo sbagliato, oggi una buona risposta contro una squadra che gioca molto bene. La gara di Genova archiviata? Sì, come esempio che non deve succedere, abbiamo risposto bene contro una squadra in forma non abbiamo concesso quasi niente, la sconfitta ci servirà. Dopo la sconfitta abbiamo parlato, ci siamo detti delle cose, non deve più succedere, andiamo avanti, la partita di oggi è stata buona”.\r\n\r\nQuesta sera il bosniaco ha giocato da trequartista dietro le punte ed è parso trovarsi a suo agio:\r\n\r\n“Mi sto ambientando, certo che all’inizio abbiamo fatto partite in cui vincevamo, voglio prendere più rischi, prima magari mi bloccavo, resto sereno, conosco le mie qualità, qui ci sono grandi campioni, da adesso in poi le partite saranno sempre migliori. Derby di Roma? Voglio bene ai miei ex colleghi, i derby sono belle partite. Per noi sarebbe meglio un pareggio”.\r\n

Juventus-Atalanta 3-1: Marotta

\r\nPoco prima del calcio d’inizio, il dg e ad bianconero Beppe Marotta ha parlato di mercato: “Kessie obiettivo per la Juve? È uno dei giovani più interessanti del campionato, normale che ogni domenica ci siano tanti osservatori per lui e per i tanti talenti del settore giovanile dell’Atalanta”.\r\n\r\nAll’uscita di Pogba, che ha parlato di vacanza prima del ritorno a Manchester, Marotta replica così: “L’esperienza alla Juve una vacanza? È stata molto istruttiva per lui se poi è arrivato a indossare meritatamente una maglia gloriosa come quella del Manchester United… Prendiamola sul ridere”.\r\n\r\nInfine, una battuta sul Chelsea di Conte: “Sicuramente la squadra interpreta le caratteristiche dell’allenatore e occupa meritatamente la prima posizione”, conclude.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi