Juventus Atalanta 2-1: tabellino, highlights e interviste | JMania

Juventus Atalanta 2-1: tabellino, highlights e interviste

JUVENTUS: Manninger; Zebina, Legrottaglie, Cannavaro, Grosso; Candreva (12’ st Felipe Melo), Sissoko, Marchisio; Diego (35’ pt Giovinco); Del Piero, Trezeguet (25’ st Amauri). A disposizione: Pinsoglio, Grygera, Marrone, Paolucci. All. Zaccheroni. ATALANTA: Consigli; Garics, Bianco, Manfredini, Peluso (38’ st Volpi); Ferreira Pinto (41’ st Ceravolo), Paodin, De Ascentis, Valdes; Tiribocchi, Amoruso. A disposizione: Coppola, Capelli, …

felipe_melo_juveJUVENTUS: Manninger; Zebina, Legrottaglie, Cannavaro, Grosso; Candreva (12’ st Felipe Melo), Sissoko, Marchisio; Diego (35’ pt Giovinco); Del Piero, Trezeguet (25’ st Amauri). A disposizione: Pinsoglio, Grygera, Marrone, Paolucci. All. Zaccheroni.

ATALANTA: Consigli; Garics, Bianco, Manfredini, Peluso (38’ st Volpi); Ferreira Pinto (41’ st Ceravolo), Paodin, De Ascentis, Valdes; Tiribocchi, Amoruso. A disposizione: Coppola, Capelli, Radovanovic, Caserta, Gabbiadini. All. Mutti.
ARBITRO: Gervasoni di Mantova.
RETI: 30’ pt Del Piero, 45’ pt Amoruso, 37’ st Felipe Melo
AMMONITI: 29’ pt De Ascentis, 15’ st Peluso, 46’ st Giovinco.
NOTE: spettatori 20.310 per un incasso di € 412.890,29.

ALBERTO ZACCHERONI
«Mi aspettavo una reazione ed è arrivata. Ci voleva questa vittoria, ora abbiamo una settimana per ricaricarci e concentrarci in vista della sfida con l’Udinese. Abbiamo dato tutto quel che avevamo, forse anche di più, e abbiamo portato a casa tre punti fondamentali. In questo momento, con questa classifica non gratificante, la cosa più importante sarà recuperare i nostri giocatori. L’Europa League ci ha obbligato a impegni continui ogni tre giorni, ora avremo modo di lavorare in settimana come gli altri. Il problema non sono tanto gli indisponibili, quanto la condizione fisica di chi, appena recuperato, è subito costretto a giocare per sostituirli senza la possibilità di prepararsi adeguatamente».

ROBERTO BETTEGA
«La contestazione c’è stata fuori dallo stadio. Chi era sugli spalti si è comportato in maniera corretta, ma ha anche saputo aiutare la squadra quando c’era bisogno. Sappiamo tutti che non stiamo facendo una grande annata e anche questa vittoria non può nascondere i problemi. Ora vogliamo cercare di riconquistare i nostri tifosi. Insieme alla condizione e agli infortunati. Anche oggi avevamo tanti assenti, ma non è giusto tirarli in ballo per non sminuire la prova di chi ha giocato. Ora avremo modo di lavorare con più tranquillità non avendo più impegni settimanali».

FELIPE MELO
«È stato il mio primo gol fatto a Torino e sono contento che sia servito per vincere una gara importante. Lo dedico alla mia famiglia che è mi sempre stata vicina e anche ai tifosi. Lo so che nella partita con il Siena ho sbagliato a reagire con loro, ma eravamo in difficoltà e avevamo bisogno del tifo. Posso dare di più e sto lavorando per questo. Sono contento di questa vittoria che per noi è fondamentale visto il periodo che stavamo attraversando. Ci abbiamo creduto e la volevamo. È stato bravo il mister a cambiare il modulo e mettere dentro una squadra ancora più spregiudicata. Ora dobbiamo continuare così, a partire dalla partita di sabato».

ALESSANDRO DEL PIERO
«Volevamo vincere a tutti i costi e ci siamo riusciti, pur soffrendo. Sono contento che il mio gol sia servito a ottenere i tre punti. Non posso dire che si siano risolti tutti i nostri problemi, però è una vittoria che ci dà entusiasmo. L’obiettivo del quarto posto passava anche da questa partita e averla vinta ci permette di continuare a lottare».


NICOLA LEGROTTAGLIE

«Stagione negativa? Ritengo che anche nei momenti più bui si possa trovare una sfumatura positiva. Abbiamo l’occasione di riflettere e costruire in vista del futuro. L’obiettivo Champions League è ancora a portata e il lavoro che stiamo facendo in settimana oggi ha dato i primi frutti. A parte i primi cinque minuti di blackout, abbiamo tenuto bene il campo. Dobbiamo continuare su questa strada».

JOHNATAN ZEBINA
«Raggiungere il quarto posto è fondamentale per far sì che questa stagione non sia da considerarsi fallimentare. Per questo la vittoria di oggi è importante, ci ha dato la giusta serenità per preparare al meglio la partita di sabato con l’Udinese. È stata una prestazione d’orgoglio, il gruppo c’è e possiamo guardare avanti con fiducia».

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi