Juventus: Allegri? No preoccupati

Juventus: Allegri? No preoccupati

Juventus: Allegri? No preoccupati

Sono giorni che aspetto in silenzio per capire meglio quello che è successo. Non me la raccontano giusta nè Angelli, nè Conte: c’è poco da stare Allegri

allegri-editorialeSono giorni che aspetto in silenzio per capire meglio quello che è successo. Non me la raccontano giusta nè il Presindente Angelli, nè Conte. Non credo per niente alla storia dello ”stanco e svuotato” come ha raccontato Nedved e non credo neppure alla pagliacciata, spacciata oggi per notizia, per cui Conte avrebbe un accordo con il Paris Saint Germain. Fermo restando che tutto può succedere e prova ne è che avevamo un mister e in un giorno ne abbiamo un altro, la notizia è stata lanciata dal Corriere dello Sport, un giornale che per quanto mi riguarda ha un attendibilità pari a sottozero. Probabilmente dovremo aspettare la fine del mercato per capirci qualcosa. Le condizioni per comprendere sono poi sostanzialmente due sole: dove andrà Conte, se eventualmente andrà da qualche parte e dove andranno Pogba e Vidal, se si muoveranno. Se Conte ha un accordo con qualcuno potrebbe essere una questione di soldi ma anche solo di stimoli, la nazionale notoriamente non paga come i Club. Lo stesso dicasi per le cessioni illustri. Se ci saranno capiremo tante cose e soprattutto se ci saranno, bisognerà vedere quando avverranno, perché se avverranno negli ultimi giorni di mercato, difficilmente quei soldi potranno essere reinvestiti.

Ad oggi abbiamo tre certezze. La prima è che il mercato (fino ad ora) è stato piuttosto scadente. Evra, Morata e Coman sono al momento tre ottimi rincalzi. Nulla fa pensare che possano a breve insidiare i titolari. La seconda certezza è una conseguenza della prima e cioè che la formazione titolare attuale della Juventus è esattamente quella dell’anno scorso, quindi non c’è alcun miglioramento (e per ora neppure peggioramento se non un anno in più di età per tutti). La terza ed ultima certezza è il nuovo mister ovvero Massimiliano Allegri.

La cosa che mi ha lasciato interdetto è la velocità con cui si è scelto Allegri. Praticamente la sera a ora di cena Conte si è dimesso, il giorno dopo per ora di pranzo c’era già il nuovo mister. Non c’è stato bisogno neppure di una riunione veloce fra i vertici. E’ bastato un giro di telefonate e Allegri nel pomeriggio si presentava. Ora è difficile anche con tutta la buona volontà di questo mondo, non immaginare neppure per un secondo, che con il nuovo mister ci fosse già un accordo da prima. Probabilmente Allegri era stato messo in stand by già da maggio, cioè da quando Conte aveva già avuto da dire con la dirigenza.

Ora che profilo ha Allegri. E’ sicuramente un aziendalista, uno yes-man alla Ranieri. E’ uno che è vero che ha vinto uno scudetto con il MIlan (fra l’altro impresa riuscita a tantissimi altri), ma è soprattutto una persona che ha permesso alla dirigenza del Milan di smantellargli la squadra vendendo nel corso degli anni tutti i pezzi pregiati, senza mai lamentarsi. Almeno pubblicamente. Si è preso anche la colpa della cessione di PIrlo e i giornali hanno sempre battuto il tasto su quella ma sono andati via negli anni di Allegri anche Ibra, Thiago SIlva, Boateng e altri. Sempre rimpiazzati alla bene e meglio. Anzi alla fine quando il Milan non era più quello dello scudetto ma era una specie di succursale di giocatori medio deboli, si è preso pure la colpa delle stagioni non più all’altezza della fama del Club. Questo è Allegri e questo è il sospetto che mi viene del perché lo hanno preso. Costa poco e non rompe il caxxo. Spero ovviamente di sbagliarmi. Ma al momento sono preoccupato.

19 commenti

  1. Io penso che Conte è un bene che se ne sia andato, ma Allegri (si fa per dire) cosa caspita vuol dire è un insulto a tutto il popolo bianconero, poi credo che i vari Vidal Pogba ecc. sono loro che vanno non la Juve che li vende, anche perchè in un paese in piena recessione con il 43% di giovani senza lavoro (fonte istat) e chi lo ha è precario, bisogna essere seri non come a Roma dove una società praticamente fallita viene tenuta a galla da Unicredit e spende 30 Ml di € per Iturbe poco più che una promessa, ragazzi non scherziamo eccetto il fatto che noi svendiamo mentre altri stravendono, la Juve come società sta facendo benissimo.
    Ciao e forza Grande Juve.

  2. Meno male che non ho rinnovato l’abbonamento

  3. amici Conte se n è andato perche ha capito che del suo smisurato ego non fregava a piu nulla a nessuno….Lei faccia l allenatore(,osannato proposto per innalzamento agli altari ma sempre allenatore da consultare e poi altri decidono )….vuoi la LUNA…non possiamo , vuoi fare il maneggione ujfficiale ? non e possibile……se poi da drittone hai gia altri canali aperti Via senza pieta. Qui leggo di maledizioni a chi non tira fuori i soldi ..la solita amenita di chi conta come il 2 di coppe………DOVE STIAMO.?….la JUVE è campione, forse un pezzo pregiato se ne andra ma le fondamenta sono ultra solide….abbiamo preso giocatori di piu ch ebuona levatura…..e forse qualcosa altro arrivera….ragazzi se Vidal andra e anche perche vuole andare a guadagnare piu sesterzi….quindi niente pianti……..Pogba se non se ne andra quest anno lo fara il prossimo anno perche eun patrimonio del calcio francese e non potr a irmanere qui da noi…….i nostri patrimoni invece li distibuiamo a destra e manca..ma non tornano mai +, vorrei sapere cosa vuole dire avere attaccanti e diifensori che giocano in A ..mentre noi andiamo a comperare Morata……D questo ci si deve preoccupare …….per Conte grazie auguri a basta ……magari vuole tornare a Bari dove si e trovato tanto bene….NON NE POSSO PIU di uno che e stato difeso alla morte .( con molti dubbi )…e lui fa l esaltato BASTA BASTA ……la juve continua

    • Capitan Sparrow

      Per decenni lo spirito Juve fu impersonato da Giovanni e Umberto Agnelli che lo trasmisero a Boniperti, Chiusano, Trapattoni, Lippi, ecc. Dopo il 2006 la “nouvelle vague” Lapo e John Elkann, Cobolli, Gigli e Mr. Blanc fornirono la loro interpretazione dello spirito Juve. Per tre anni lo spirito Juve, quello degli Agnelli, di Boniperti, di Chiusano, Trapattoni e Lippi è stato impersonato da Conte ogni volta che la squadra entrava in campo e ogni volta che usciva a fine partita, a ogni gol preso, a ogni difficoltà. Adesso spetta a John e Lapo Elkan, oltre che ad Andrea Agnelli, impersonare quello spirito. E ad Allegri….
      P.S.: non fischierò Allegri, lo sosterrò fino a prova contraria perché non è lui che deve insegnare ai giocatori cos’è la Juve…..

  4. Alessandro magno

    Ciao capitan Sparrow. Grazie della considerazione ma mi dai troppa importanza. Diciamo che è più plausibile che ci siano pochi commenti per via del fatto che molti tifosi sono ancora disorientati.

    Pighemini l unico mr che ha vinto champions ed era libero era di matteo. Allegri ha vinto meno di conte. Questo è un dato di fatto.

  5. Capitan Sparrow

    Ciao di nuovo, A.M. Poco fa ho aperto il tuo articolo per leggere i commenti. La prima cosa che mi ha stupito è stato il numero dei post: 11. Quando mai i tuoi articoli, riconosciuti da tutti come la voce del vero tifoso juventino, hanno avuto 11 post? Nei giorni scorsi, come certamente hai letto, questo post è stato percorso da tanta gente che metteva in dubbio la serietà, l’attaccamento alla società, ecc. di Antonio Conte (o meglio, di antonio conte con la minuscola iniziale). Come mai 11 post? E’ bastato che la voce più accreditata di questo sito dicesse cose diverse per mettere a tacere tutti? O è bastato che Vidal mettesse in dubbio la sua permanenza alla Juve? Forse stanno cominciando a capire?
    P.S.: io non sono affatto preoccupato. La preoccupazione nasce dall’incertezza; io purtroppo non ho incertezze. Sempre pronto, ovviamente, a ricredermi…..

  6. Preoccupati lo saremo tutti fino a che non ricomincia il campionato vero, quindi nemmeno le prime 2-3 giornate saranno sufficienti.
    Soliti dubbi, Hummels probabilmente andrà al Man.U per 20 mln e noi preferiamo Pereyra per 15-16 e Romulo per 7-8, non abbiamo la forza di portare Berardi a Torino, ci impegniamo in una garetta tra poveri con cifre assurde per un buon giocatore come Iturbe quando con cifre come quelle messe in campo si possono portare gran bei giocatori a Torino. Non lasciamo i posti dei vari Padoin, Peluso, Osvaldo a dei giovani, preferisco non fare 102 punti e veder giocare un Marrone, un Fausto Rossi piuttosto che continuare a buttare soldi per giocatori tappabuchi comprati come mazzetta annuale all’Udinese.Appelt giocava da titolare in Brasile, marcava Ronaldinho appena arrivato dall’ Italia ridicolizzandolo, annullandolo e noi lo mandiamo a prendere calci sulle caviglie con giocatori da macelleria, se non si ha coraggio con i giovani almeno che si cominci con la famosa tecnica di UN solo buono per stagione di età adeguata.Poi magari vinciamo CL, coppa e campionato e tutti facciamo na statua ad Allegri e Marotta,ma i dubbi sono sempre i soliti con l’aggiunta di quelli derivanti dalla perdita del nostro ex capitano ed allenatore.

  7. Alessandro magno

    Raga al solito vi leggo tutti. Sosterremo allegri ci mancherebbe ma la preoccupazione c è. Se “attacchiamo” la champions con i perreyra i romulo …..ok guardare al futuro ma la squadra è fortina si puntella con qualche campione non con4-5 giovani di belle speranze e un vecchietto. Gli altri comprano pezzi da 90 noi si va alla gguerra con le pistole ad acqua?

    • A mio modesto avviso, la FC Juventus ha deciso di perdere qualche battaglia, pur sanguinosa, nel breve/medio periodo per esser in grado di vincere la guerra nel lungo periodo…
      Poi, cosa accade…?! Si prende Antonio Conte come allenatore, qualche campione (Vidal e Pirlo) e, pur avendo chiesto la sola qualificazione in Champions League, si vince il primo Scudetto…poi, altri giocatori eccellenti (Pogba, Tevez, Llorente, Asamoah) e si vince il secondo e, persino, il terzo Scudetto consecutivo…
      Ma tutto cio’ accade nel bel mezzo di una programmazione di lungo periodo che non concede deroghe alcune alla Società sul Mercato a meno di clamorose e ben remunerate cessioni.
      Era previsto che gli altri avessero i pezzi da 90 e noi fossimo un gradino sotto…poi, nel frattempo, abbiam vinto tre Scudetti ed il periodo di ricostruzione è stato meno amaro…di sicuro pieno di gioie ma non per questo il cammino era al suo termine.
      Tutto qui…credo ci vogliano ancora due anni prima di poter avere più risorse sul Mercato…nel frattempo, se qualche spesa in bilancio fosse gestita meglio, male non farebbe…anzi…

  8. Caro Magno,
    io temo per il peggio e mi riferisco alle cessioni, secondo me Vidal è già andato e circa gli acquisti … mamma che tristezza.
    Basta aver letto i tweets risetntiti della figlia di Alessio, certamente più informata, e si comprende che le cose sono precipitate e che il distacco non ha avuto toni “amorevoli”
    a proposito, ma ‘sto Pereyra strapagato…ma chi è?

  9. maledetto allegri, maledetto elkann, maledetti aziendalisti…

  10. Ciao Magno. Sono d’accordo con le tue considerazioni. Volevo solo aggiungere che pur non conoscendo le reali motivazioni delle dimissioni (o esonero mascherato da dimissioni??)a me sembra un po’ quello che è successo con Deschamps che una volta tornato in serie A voleva prendere dei giocatori all’altezza della storia della Juve con l’allora dirigenza che gli rispose picche (il famoso progetto dei 5 anni di Cobolli-Blanc)e quindi lui che si dimette, salvo poi qualche anno dopo pentirsene.
    Deschamps come Conte sono due veri juventini nel cuore e non sono aziendalisti come Allegri e quindi non hanno accettato un ridimensionamento delle ambizioni della Juve e piuttosto hanno preferito dimettersi. Spero come dici tu che la scelta di Allegri non sia preludio ad una specie di svendita dei nostri pezzi pregiati.
    C’è anche da dire però che anche a Lippi la società impose il mercato e lui accettò e vinse molto con gli uomini a sua disposizione, che non erano tutti top player, anzi!!!. Non dimentichiamo che dopo la vittoria in Champions vendettero Vialli, Paulo Sousa e Baggio per poi prendere un’attacante emergente qual’era Vieri.
    Quindi in definitiva in questa situazione ci rimettono i tifosi perchè questa situazione è colpa è sia di Conte e sia della società. Poi quando senti parlare John Elkann capisci che della Juve non gli può fregare di meno, l’importante è che produca soldi, l’unica cosa che gli interessa veramente.
    Ora abbiamo Allegri è inutile andargli adosso preventivamente anche se quando ho saputo che avevano scelto lui mi sono veramente girate….Però ora aspettiamo la prova del campo.

  11. Capitan Sparrow

    Bentornato A.M. Concordo su tutto, parola per parola. Concordo soprattutto sul timore di veder ceduti Vidal e/o Pogba. Timore peché il potenziale sostituto è per ora Pereyra che, con tuto il rispetto e l’appoggio dovuto al ragazzo, non mi sembra all’altezza. E’ vero, neanche Vidal lo sembrava, all’inizio, ma c’è una differenza: allora c’era Conte, che da giocatore era stato un ottimo centrocampista, che aggrediva gli avversari e che aveva tempi di inserimento micidiali. Guardate un pò cos’è diventato Vidal…. Ripeto quanto già detto nei giorni scorsi sul forum: ho il timore che dietro Allegri ci sia una precisa scelta strategica.

  12. Caro Magno,
    Anche io sono preoccupato perché tutto è accaduto velocemente e stranamente.
    In fondo tutti abbiamo scongiurato questo momento, il dopo Conte, e secondo me non poteva avvenire diversamente.
    Fatalità del calcio….
    Quanto all’aspetto tecnico, mi aspetto una stagione di transizione e di passaggio. Faccio notare una cosa: si stanno prendendo tanti giocatori che insieme ne farebbero uno forte, ma questo discorso non appartiene alle cognizioni di Marotta oltre che al portafogli della Juve.

    Stringiamo i denti, sono consentiti anche gli scongiuri!

  13. Cuorebianconero

    Sulle certezze descritte da A.Magno non credo ci sia nulla da obiettare.
    E’ certamente evidente che la Juve non ha ancora acquisito alcun nuovo giocatore che possa veramente sostituire uno dei titolari anche se Morata certamente può essere una valida alternativa a Llorente.
    Per quel che riguarda la questione Conte, credo che rimanga un punto di domanda per tutto il popolo bianconero sebbene sia l’ex tecnico che la dirigenza sappiano benissimo i motivi delle dimissioni, tuttavia io ritengo che se ne sia parlato già abbastanza e sarebbe opportuno finirla così perchè la vita va avanti.
    Allegri viene definito un aziendalista e su questo credo non si possa certo crearne una colpa anche perchè se ti chiama la Juve non puoi certo pensare di arrivare e dettare le regole. Inoltre ritengo che la Juve sperasse nella riconferma di conte ma vista la sua intrangigenza è stata costretta a guardarsi intorno e vedere chi era libero da potergli dare le chiavi dello spogliatoio; non è che c’erano tante scelte quindi hanno pensato di scegliere il meno peggio.
    Io comunque non lo avrei chiamato ma avrei provato a chiamare Mancini.

  14. Un po’ preoccupati lo siamo tutti. E credo non per i meriti o demeriti di un Conte che va via o di un Allegri che arriva. Sono e siamo preoccupati per la gestione societaria, poco trasparente e molto distante dai propositi altisonanti di alcuni dirigenti. Sia chiaro, anch’io sono rimasto di stucco alla notizia dell’addio di Conte e alquanto perplesso della scelta societaria di Allegri, e tuttavia non mi strappo le vesti per la venuta di quest’ultimo che professionalmente non è tanto peggiore di quello che il mercato passava. Piuttosto è la poca chiarezza, al di là delle frasi di circostanza di qualche dirigente, su cosa si vuol fare di questa squadra. Come Alessandro M. ha fatto notare, la squadra è rimasta fondamentalemente la stessa dello scorso campionato. Con i soliti problemi difensivi, con i soliti giocatori e quindi il gioco troppo macchinoso a centrocampo e la difficoltà a finalizzare. Davvero la Società crede di poter disputare una Champions ad alto livello con quei pochi innesti non certo da top players? davvero crede che il prossimo campionato sarà in discesa come i tre precedenti? con gli stessi giocatori, molti dei quali forse non più motivati, più stanchi per il mondiale, e altri che mostravano di non essere all’altezza per traguardi più prestigiosi ?……..la perplessità è d’obbligo……

  15. Alessandro Magno sta tranquillo in campo scende la squadra non Allegri

    poi la Juventus è molto diversa dal MMMMMMMMMMMilan

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi