Juventus | Allegri apre al cambio di modulo

Juventus, Allegri apre al cambio di modulo

Juventus, Allegri apre al cambio di modulo

Juventus: Massimiliano Allegri apre alla possibilità di cambiare modulo abbandonando la difesa a tre nel corso della stagione

allegri-juventus-cesenaJuventus, Allegri pronto a cambiare modulo. Il pareggio a reti inviolate di ieri sera contro il Cesena, ha dato in ogni caso delle indicazioni a Massimiliano Allegri. La condizione fisica è quella che è, soprattutto per i nazionali rientrati un paio di giorni fa, ma il 3-5-2 ha confermato tutte le perplessità delle scorse stagioni. La Juve subisce poco, ma fa maledettamente fatica a creare azioni da rete. Ovviamente, non è il momento di fare drammi dopo 15 giorni di allenamenti: “La squadra è praticamente arrivata due giorni fa. I ragazzi hanno avuto un buon atteggiamento, non abbiamo creato moltissimo ma l’importante era non avere infortuni”, ha dichiarato Allegri ieri sera. Poi ha aggiunto: “Abbiamo pochi giorni per preparare la stagione, cercando di concentrare in 25 giorni il lavoro di solito fatto in 45. Bisogna lavorare con serenità”.

Per ora allegri si accontenta dell’atteggiamento della squadra, che ha comunque dato segnali di operosità e applicazione:

La strada è quella di lavorare cercando di creare presupposti per vincere: abbiamo quattro obiettivi importanti da raggiungere, e la squadra si sta preparando al meglio. Per quanto riguarda stasera, quindi, sono abbastanza soddisfatto: la squadra ha avuto un buon atteggiamento. C’è tanto da migliorare ma è normale.

In molti chiedono il cambio di modulo, con l’abbandono della difesa a tre a favore della linea a 4 e di un’impostazione offensiva maggiormente “spregiudicata”. Allegri è possibilista e fa capire chiaramente che la sua squadra sarà camaleontica:

Per prima cosa bisogna trovare una buona condizione – ha aggiunto – ma soprattutto bisogna conoscersi. Sono tre giorni che ho tutti a disposizione, anche il linguaggio cambia radicalmente da un allenatore all’altro. E’ normale, ma sono tutti grandi professionisti, li ho trovati molto attenti e vogliosi di ripetere una grande stagione: bisogna lavorare con equilibrio, e piano piano miglioreremo. La difesa a tre? Giocheremo a tre o a quattro a seconda delle partite. Vedremo.

Quanto al mercato, il tecnico bianconero accoglie Evra (“E’ un grande giocatore, si dovrà adattare al campionato italiano ma ha grande esperienza internazionale, e questo è molto importante per la Juventus”) e blinda ancora una vola Vidal (“Ho parlato col ragazzo. È contento di restare da noi”).

Un commento

  1. Mah…..riferito all’ultima domanda, Vidal….! se le cifre sono quelle di cui si parla temo che il nostro guerriero se ne andra’ altrove, spero fortemente di no, certo che 60 bruscolini non sarebbero male, potremmo comprarci Cavani per esempio, sempre che lui sia disposto a guadagnare 4/5 milioni in meno all’anno…! hoooo sicurooo.
    Haaaaaa……! miseri noi.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi