Juventus Agnelli: "Squadre B per salvare il calcio italiano" | JMania

Juventus Agnelli: “Squadre B per salvare il calcio italiano”

Juventus Agnelli: “Squadre B per salvare il calcio italiano”

“Il campionato italiano non è una destinazione finale, lo dimostra il Milan che lo scorso anno ha dovuto cedere due tra i suoi giocatori più forti per ragioni di ingaggio. Ce ne dobbiamo fare una ragione”. Andrea Agnelli, presidente della Juventus, si esprime così nel corso del workshop “Il calcio che vogliAMO”, un’iniziativa della ‘Gazzetta …

FBL-ITA-SERIEA-FIORENTINA-JUVENTUS“Il campionato italiano non è una destinazione finale, lo dimostra il Milan che lo scorso anno ha dovuto cedere due tra i suoi giocatori più forti per ragioni di ingaggio. Ce ne dobbiamo fare una ragione”. Andrea Agnelli, presidente della Juventus, si esprime così nel corso del workshop “Il calcio che vogliAMO”, un’iniziativa della ‘Gazzetta dello Sport’ alla quale hanno partecipato tra gli altri, Adriano Galliani, Giampaolo Pozzo, James Pallotta, Claudio Lotito, Enrico Preziosi, oltre che i vertici istituzionali Giancarlo Abete (numero uno FIGC), Demetrio Albertini (vice di Abete), Maurizio Beretta (Presidente della Lega Calcio) e Giovanni Malagò, presidente del Coni

“Quando Abete dice che siamo al quarto posto dice il vero – le parole di Agnelli riportate dal quotidiano sportivo milanese – Ma anni fa eravamo al primo. La Fiorentina ha fatto un grande campionato eppure non va in Champions perché l’Italia ha perso un posto. L’Italia è il paese dei comuni che vanno tutelati, ma queste esigenze vanno in contrasto con quelle delle grandi realtà. Le squadre B per noi sarebbero una grande opportunità per crescere”.

Foto Getty Images – Tutti i diritti riservati

Un commento

  1. Finalmente un’idea intelligente… Le squadre B sarebbero una grande cosa se limitate in termini di età massima consentita e partecipanti a serie B (rivista magari divisa in due gironi) o lega pro.
    Allora si che avremmo una crescita dei giovani molto importante… altrimenti verranno usati sempre e solo come merce di scambio.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi