Juventus 3 Borussia 0: cialtroni italiani sotto zero

Juventus 3 Borussia 0: cialtroni italiani sotto zero

Juventus 3 Borussia 0: cialtroni italiani sotto zero

Borussia – Juventus 0-3. Metà degli italiani dovrebbero andare a scuola da Klopp e dai Tedeschi ma anche buona parte degli Juventini. Loro hanno perso 3-0 e hanno finito sotto la curva fra gli applausi dei tifosi. Klopp a complimentarsi con i nostri e ad ammettere in sala stampa di essere usciti meritatamente. Addirittura la …

Borussia – Juventus 0-3. Metà degli italiani dovrebbero andare a scuola da Klopp e dai Tedeschi ma anche buona parte degli Juventini. Loro hanno perso 3-0 e hanno finito sotto la curva fra gli applausi dei tifosi. Klopp a complimentarsi con i nostri e ad ammettere in sala stampa di essere usciti meritatamente. Addirittura la moviola di Cesari, che si affretta a fare notare all’allenatore tedesco che il secondo gol della Juve è regolare, completamente snobbata. In Germania non c’è la cultura dell’alibi. Non gli frega una mazza della moviola. Non sono malati come gli Italiani. Non sono così cialtroni. Perdi solo per due motivi: o perché l’avversario è più forte o perché non sei stato all’altezza. Niente scuse. Niente presidenti che twittano stupidaggini e frustrazioni, niente allenatori che fanno ironie o accusano chi fa loro le domande o peggio non rispondono, niente squadre che si complimentano solo quando vincono e neppure allenatori che si fregiano di titoli a Ottobre senza neppure averli vinti. Niente giocatori che alimentano dubbi e polemiche per coprire le proprie magagne. Neppure amministratori delegati che polemizzano sulle prospettive o siti ufficiali di squadre che taroccano immagini con photoshop o tifosi che per avvalorare tesi sconce sul fuorigioco tracciano righe col righello sulla televisione.

Niente di tutto questo, niente piangine. All’estero non se la prendono con gli arbitri. Gli arbitri italiani poi che quando arbitrano partite di Coppa (ieri Barcellona-City) sono lodati incredibilmente da tutti. Come sarei felice di non giocare nel campionato italiano. Ieri al solito, soli contro tutti, la Juve ha giocato una partita autorevole e perfetta. Nonostante mancasse Pirlo e Pogba esca dopo 25 minuti. Nonostante Barzagli non giochi da una vita. Nonostante 10 minuti di sbandamento nella fase centrale del primo tempo. Nonostante tutto si è vinto alla grande con pieno merito. Alla faccia dei gufi. Alla faccia di quelli che dicono che la Juve ruba. Alla faccia di quelli che dicono che la Juventus in Europa non conta omettendo per ignoranza o per stupidità che abbiamo 11 Coppe Internazionali. Che siamo fra le squadre più titolate del mondo e quindi dell’Europa.

Non ci sono squadre italiane in Champions, sappiatelo. C’è solo la Juventus. E la Juve rappresenta solo se stessa. Fegati marci e spappolati che il giorno dopo fanno gli sportivi non ne vogliamo. Qualcuno dirà che questo Borussia non era poi così forte. Sempre col senno di poi mentre il giorno prima diceva che uscivamo. Chissà quanti soldi hanno perso alle scommesse. Cercate di capirli povera gente. Il treno che gli è entrato nel deretano ieri sera fa male. Ahi se fa male. Cercate di capirli speravano che Tevez fosse un bidone e gli è andata male, speravano che la Juve fosse Conte e gli è andata male. Speravano che senza Pirlo non fosse uguale, che Pogba non valesse poi quello che vale, che Morata fosse un pacco, che Allegri fosse un pacco anche lui. Speravano infine che fossimo appagati e invece non lo siamo. Non vinceremo la Coppa ne siamo consapevoli. Non siamo Garcia noi non parliamo prima. Se dovesse capitare al limite festeggeremo poi. È difficile davvero perché altri oggi sono più forti di noi. Ma comunque vada noi ci stiamo divertendo e voi no. Comunque vada noi siamo la Juve… e voi non siete un caz..

16 commenti

  1. Grazie a tutti dei complimenti. Non avevo voglia di fare la disamina della partita ho iniziato a scrivere questo e la tastiera è andata cosi. Grazie per i complimenti la disamina la stiamo facendo tutti insieme qui penso che vada bene,
    mio pensiero su allegri. non è un genio. ma anche conte non lo era. conte è superiore a livello motivazionale spero che allegri lo superi a livello gestionale. io ancora a conte non ho perdonato di non aver vinto l’europa league ampiamente alla nostra portata. la preferivo al record dei 102 punti.
    pirlo con il 3.5.2 è indispensabile e molto a suo agio. con il 4.3.1.2 è superfluo perchè non puoi giocare con pirlo e un trequartista.
    marchisio ieri è stato piu’ di un vice pirlo. se pirlo capisce che puo’ ruotare come gli altri vista l’età. benissimo, avercene di gente coi piedi cosi. se vuole il posto da titolare sicuro meglio venderlo a giugno.
    tutta la difesa ieri ottima si è giovata del rientro di barzagli che è il nostro miglior difensore qualitativamente parlando. il suo aspettare mkhitaryan nell’uno contro uno fino a fottergli la palla vale un gol. a parte le scarpette di chiellini che qualche votle gliele faccio ingoiare se scivola ancora.
    pereyra finalmente intraprendente. ricordiamo che è suo l’assist per l’ultimo gol.
    morata molto bravo in fase di finalizzazione un po meno a dialogare con la squadra in questo deve miglioarare ma è giovane ha comunque disputato una grande partita.
    vidal finalmente come il vidal che conosciamo anche se ha rischiato di farsi buttare fuori. e comuqnue da mezzala secondo me rende al meglio. anche vidal non è un trequartista. pogba stava giocando bene.
    tevez . carlos si sta ritagliando un posto importante nell’ olimpo dei nostri numeri 10. non è roba da poco

    • premesso che condivido l’editoriale, posto qua il mio commento perchè qui il magno mi ha tolto le parole dalla tastiera. tutto vero [per me] dal sacrificio dell’europa league [e varie coppe italia aggiungerei io], al ruolo di pirlo all’interno della squadra.
      voglio solo sottolineare la sontuosa annata di marchisio, il migliore che abbiamo dal punto di vista tattico e duttilità, e l’ottima prestazione di pereyra. ieri sera vidal-marchisio-pereyra sono stati fantastici, e si completano molto bene: chi ha fondo e grinta, chi posizione e passagi, chi velocità e dribling. se aggiungiamo che hanno giocato ad alto livello tutti e tre e che se non recuperavano il pallone sporcavano tutte le linee di passaggio, che altro dire? forse si può aggiungere che nessuno è trequartista, ma come mezz’ali danno il meglio.

      • concordo con te lonemax. tu lo sai come la penso io sul trequartista. il migliore per me sarebbe pogba. ma ancora allegri non lo ha provato in quel ruolo. forse perchè preferisce la sua fisicità in mezzo al campo.

  2. Grande goduria ieri sera. Era dalla vittoria con il Real al Barnabeu, con annessa standing ovation a Del Piero, che forse non provavo una sensazione del genere. E questo per la vittoria, certo, ma anche perché ho giocato ad immaginare le facce di tutti i nostri criticorosiconi del piffero. Tutto perfetto, tutti sontuosi. Aggiungerei solo che ieri è ritornato anche il vero Vidal, penso se lo meriti !
    Ciao Magno e un abbraccio a tutto il popolo juventino.

  3. Capitan Sparrow

    Ciao A.M.
    comincio a pensare che tu abbia inserito un microchip nella mia testa (e in quella di tanti juventini) e legga i miei pensieri. Totalmente d’accordo su tutto (anche su Allegri cui pure, come ben sai, non ho mai risparmiato critiche). E sai anche quanto mi piacerebbe giocare all’estero, senza quelle situazioni che hai definito perfettamente. Hai ragione, non ci sono squadre italiane in Europa; aggiungo: il ranking che ci interessa è solo il nostro!!! Aggiungo che siamo stati i primi a vincere tutte le competizioni internazionali per club, e scusate se è poco!!!! F.J.S.

    • ciao Capitano io comincio a pensare che tu hai un microchip nel mio cervello e sai come lusingarmi. quando leggo che riesco a scrivere cio’ che i Tifosi quella con la T maiuscola pensano ….be ……sono soddisfazioni

  4. Grande articolo Ale. Pensa che il Borussia ha twittato i complimenti alla Juventus per aver passato il turno augurandogli un buon proseguimento in Champions ed in serie A. Anche Klopp è un signore: magari in Italia ci fosse un centesimo della sportività che ha dimostrato il Borussia ed il suo allenatore ieri sera. La partita di ieri sera è stata spettacolare: erano anni che non vedevo la Juve imporsi così in trasferta e giocare con questa sicurezza. Solo con Lippi avevo visto una Juve così sicura di sè. E quindi devo fare i complimenti ad Allegri: ero tra quelli scettici dopo il suo approdo alla Juve. Faccio mea culpa: ho visto una grandissima squadra ieri sera, che ha annichilito l’avversario e superato le avversità (infortunio di Pogba) con grande carattere, giocando benissimo e cambiando modulo con disinvoltura. Poi una citazione la merita Tevez, un campione straordinario. Se penso come era stato accolto dalla stampa italiana al suo approdo alla Juve: testa calda, sfascia spogliatoi, insomma un Balotelli argentino.
    Chissà a quanti avrà roso il fegato, milanisti per primi. Sarebbe il massimo vincere con Allegri dopo tutte le gufate di inizio stagione. Tevez ieri sera ma per tutta la stagione è stato eccezionale, veramente un top player come non se ne vedevano da tempo: complimenti a Marotta per questo acquisto. Bravissimo anche Marchisio ormai calato nel ruolo di regista. Ma bravi tutti anche Barzagli entrato a freddo che ha fatto un incredibile intervento decisivo da ultimo uomo nel secondo tempo, bravo Evra che ha trasmesso molta sicurezza. Ieri sera tutta la squadra ha meritato dal 7 in su. E adesso andiamo avanti con fiducia, perchè questa vittoria è un’importante iniezione di fiducia per proseguire il cammino in Champions.

  5. Grande vittoria ragazzi! E grande pezzo Magno!
    la juve di ieri mi è piaciuta…ha sfornato una personalità che in coppa non avevo mai visto negli ultimi anni! Forse è vero che il BvB non è stata gran cosa, ma credo che possiamo essere felici di COME abbiamo affrontato la squadra. Se avessimo perso nonostante ce la fossimo giocata a viso aperto e con quella personalità io avrei applaudito la squadra!
    Sarà che si è incanalata subito bene, segnando subito, però sono partiti all’arrambaggio ordinato e questo mi è piaciuto. E’ vero, non vinceremo la coppa, ma spero in una tra Porto e Monaco in modo da arrivare alle semifinali, e poi ce la giochiamo senza timore. Grande prova di maturità, e forse Conte si sta mangiando un po’ le mani…

  6. Se veramente ce ne fregassimo degli altri questo articolo non sarebbe stato scritto. Impariamo a fregarcene veramente. Ieri sera e’ stato bellissimo, perche’ non parliamo di questo? Perche’ non parliamo dei ragazzi, della squadra che abbiamo visto, del fatto che ci siamo comportati veramente da squadra che merita di stare in Champions, cosa che non e’ successa molto spesso.
    Quella di ieri sera e’ stata una bellissima vittoria, la nostra vittoria. Cosi’ sembra una rivincita nei confronti del resto d’Italia…non e’ stato questo.
    Poi e’ tutto condivisibile e condiviso, anche io vorrei vedere la Juve giocare da un’altra parte. Ma non e’ il contesto secondo me.

    • Capitan Sparrow

      Hai ragione, Laura, ma sai, i sassolini nelle scarpe fanno male e toglierli da un gran sollievo…..
      Accolgo il tuo appello. Concordo che il man of the match è Tevez; vorrei però ricordare Marchisio, che per me è stato importante tanto quanto il numero 10: palloni recuperati, capacità di proporre gioco, geometrie, aiuto ai compagni, e la ciliegina sulla torta dell’assist per Tevez. Sontuoso!!!

    • ciao laura chiarisco perchè credo tu sia abbastanza nuova. hai perfettamente ragione sulle tue considerazioni pero’ io scrivo di tutte le partite da moltissimi anni. ti assicuro non è facile e devo dirti francamente non scrivo di disamnine tecniche anche se qualche volte le faccio. ci sono comunque in molti siti questo tipo di articoli e credo anche in questo. io scrivo diciamo di juventinità a 360 gradi. a volte mi vengono dei pezzi piu’ ironici a volte piu’ incavolati come questo. la disamina poi la possiamo fare qui tutti insieme come stiamo facendo. capisco che per chi si affaccia per la prima volta e vede un articolo di questo genere puo’ sembrare anche becero ma come detto va visto all’interno di tutta una serie di articoli. comunque questi diciamo scritti con lo stomaco sono spesso quelli che mi piacciono di piu’. 😉

  7. Ok, articolo da condividere, ma non darei retta più di tanto a denigratori e falsi sportivi, nel calcio è così e il calcio vive anche di questo, basta che rimanga nello stretto ambito ” dialettico”. Una nota su Pirlo. Oggi viene considerato alla stessa stregua di “una scarpa vecchia”, certamente non è “quello di una volta” ma, attenzione, se Pogba, spero vivamente di sbagliarmi, avrà uno stop medio lungo in mezzo al campo perdiamo qualità e con squadre di alto rango la qualità può diventare determinante, quindi auguriamo a Pirlo di sistemarsi al più presto, i GENI, IN QUALSIASI CAMPO, non sono mai stati superflui!

  8. Spettacolo di commento, grande. Quando ci sono partite come quella di ieri sera facciamo bene a toglierci qualche sassolino dalle scarpe. Non so cosa faccia più godere: la juve o vedere le espressioni di quei fegati marci antijuventini… a volte uno sguardo vale più di mille parole.. Infine pienamente d’accordo sulla rappresentazione italiana in europa; noi siamo la Juve e degli altri non ce ne frega nulla..
    Chiudo con una nota tecnica, a parte Pogba che per ovvie ragioni rimane imprescindibile, la storia di questo ottavo di finale ci racconta che per 150 minuti si è vista la Juve più bella dell’anno, i 30 minuti che rimangono sono i primi allo JS con Pirlo in campo… non aggiungo altro ma voglio solo ricordare il disappunto di Klopp e alcuni giocatori del BVB quando, all’andata, Pirlo uscì per infortunio…. un caso?
    Ciao a tutti, grande Magno e fino alla fine….

    • eh…ci pensavo anche io! Credo che Pirlo sia eccezionale, questo non si discute, e in ogni momento può tirare fuori il coniglio dal cilindro e risolvere la partita. E’ vero che garantisce tanto nella trama di gioco, però non potremmo giocare in velocità! Marchisio inoltre offre più copertura e interdizione di Pirlo. Senza nulla togliere ad Andrea, ma anche io vedo che non siamo più Pirlo-dipendenti e questo è senz’altro un bene. Non per il giocatore, ma per il semplice noioso reale ridondante discorso che i giocatori e gli allenatori passano, ma la juve resta!

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi