Juve, Llorente: "Ora prendiamoci lo scudetto" | JMania

Juve, Llorente: “Ora prendiamoci lo scudetto”

Juve, Llorente: “Ora prendiamoci lo scudetto”

Fernando Llorente ospite di JTV all’indomanie di Juventus-Benfica: “Giorno duro per noi, ma ora concentriamoci sullo scudetto”, dice lo spagnolo

llorente-chievo-juventusJuve, Llorente ospite di JTV. All’indomani della sconfitta contro il Benfica, Fernando Llorente, attaccante della Juventus, è stato ospite del Filo Diretto su JTV, il canale ufficiale bianconero. C’è delusione, ovviamente, nelle parole dello spagnolo, che invita comunque i tifosi ad essere contenti per l’imminente conquista dello scudetto: “Un giorno difficile. Per noi è stata dura – ammette Llorente – , volevamo tanto raggiungere la finale e vincere l’Europa League. Meritavamo un po’ di più ma il calcio è anche così, quando la palla non vuole entrare… Abbiamo dato tutto, peccato perché come ieri anche con il Galatasaray avremmo meritato di più. Devo ringraziare tutti i tifosi, sono stati incredibili, avevamo bisogno di loro e loro ci sono stati, bravissimi, tutta la partita”.

Lunedì contro l’Atalanta, in caso di vittoria, sarà scudetto: il terzo (e storico) consecutivo.

Il campionato italiano è forte – continua l’attaccante – , troviamo delle squadre che ci mettono in grande difficoltà, non è stato facile questo percorso finora e credo che siamo stati bravissimi finora a farlo così bene, alla fine abbiamo vinto per i piccoli dettagli. Con l’Atalanta sarà una gara difficile come tutte ma in questi momenti, dopo quanto è accaduto ieri, non sarà facile ma dobbiamo rialzarci nella maniera migliore per fare una grandissima partita, ritrovando il gol e vincendo lo scudetto, il 5 maggio che è una data importante e significativa.

Ovviamente, però, oggi i media parlano di fallimento della Juventus dimenticando quanto di eccezionale fatto dai bianconeri negli ultimi tre anni:

In Italia c’è grande pressione mediatica – conclude – , è altissima e con la Juve ancora di più perché parliamo della migliore squadra d’Italia quindi è anche normale. Immagino che in Spagna squadre come il Real Madrid e il Barcellona abbiano una situazione simile.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi