Juve-Empoli: dall'uovo di Pasqua venne fuori una bella partita

Juve-Empoli: e dall’uovo di Pasqua venne fuori una bella partita

Juve-Empoli: e dall’uovo di Pasqua venne fuori una bella partita

Juve-Empoli 2-0. Non è vero che in Italia non si gioca bene e neppure che non ci siano delle belle partite. Ieri Juve ed Empoli hanno dato vita a uno spettacolo davvero piacevole. Lodi all’Empoli che è una squadra veramente viva, ben allenata e che esprime un calcio veloce e piacevole. Complimenti anche per aver …

Juve-Empoli 2-0. Non è vero che in Italia non si gioca bene e neppure che non ci siano delle belle partite. Ieri Juve ed Empoli hanno dato vita a uno spettacolo davvero piacevole. Lodi all’Empoli che è una squadra veramente viva, ben allenata e che esprime un calcio veloce e piacevole. Complimenti anche per aver imposto alla partita un ritmo indiavolato che anche se per noi che abbiamo molti impegni non è stata una botta di vita, per il pubblico pagante è stato certamente piacevole. Vero, la differenza la fanno i Campioni e l’Empoli non ne ha e non ne può avere. Oggi Tevez è veramente di un’altra categoria così come Buffon autore di uscita a terra da manuale del perfetto portiere. La differenza è chiaramente tutta qui.

Peccato per le polemiche sulla punizione di Tevez che porta in vantaggio la Juve, non tanto quelle nel post partita che potrebbero anche avere una certa logica con immagini viste e riviste, quanto quelle in campo del mister Sarri. Ora mi pare evidente che in quella circostanza a velocità reale e visto una sola volta, il retropassaggio possa essere percepito come volontario, ed infatti è la sensazione che ho avuto io vedendolo alla tv. Così come è evidente che Sepe avrebbe potuto rinviare con i piedi e nella circostanza commetta una grossa ingenuità. Poi va da sè che segnare una punizione a due in area con 11 uomini davanti alla porta non è certo così scontato, così come il fatto che l’Empoli dopo l’1-0 della Juventus ha avuto ben due occasioni nitide per pareggiare sventate da Buffon. Quella sul colpo di testa e quella dell’uscita a terra con rischio di causare un rigore e un espulsione. Oltretutto è assolutamente evidente a chi ha visto la partita che la Juventus ha avuto in mano il match dall’inizio alla fine e ha espresso una supremazia assolutamente evidente costellata da molte occasioni da gol sprecate , sbagliate di un nulla o sventate da un ottimo Sepe.

Non capisco le imprecazioni di Sarri a fine gara. Ok l’adrenalina e la transagonistica ma farsi buttare fuori per aver bestemmiato e aver scagliato qualcosa a terra nell’occasione del 2-0 di Pereyra mi è sembrato fuori luogo ed esagerato. Ha una bella squadra che certamente si salverà senza fatica, ha giocato una buonissima partita cercando di contrastare la Juve con il gioco e senza barricate, il risultato del campo è stato giusto anche se forse poteva essere un 2-1 piuttosto che un 1-0 ma tant’è, perché rovinare tutto con atteggiamenti sbagliati? In questo il mister dell’Empoli deve migliorare. La sua squadra ha un gioco moderno e un piglio europeo ma se le scuse e le giustificazioni alla sconfitte restano sempre all’italiana, se in ogni sconfitta dobbiamo trovare un alibi che è l’arbitro non ne verremo mai fuori.

2 commenti

  1. Che vuoi che ti dica caro Magno, sembra che anche i migliori, quando giocano contro di noi, si trasformino. Ormai è un classico. Anche al nostro allenatore è successo ed ascoltarlo cantare il nostro inno mi sembra ancora un po’ strano, nonostante il tempo passato e quanto è già accaduto. Anche per me la partita è stata più che piacevole, avrei fatto solo entrare Pereyra un po’ prima. Ad ogni modo colgo l’occasione per augurarti Buona Pasqua e per fare tanti auguri a tutti i fratelli juventini che ti leggono e scrivono.
    Hasta la victoria siempre Juve!

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi