Una Juve ambigua | JMania

Una Juve ambigua

Una Juve ambigua

E’ difficile giudicare una partita come quella di Domenica sera tra Juventus e Milan. Difficile perché all’interno della stessa vi sono grandi giocate e immense cavolate, errori del Mister e ottime intuizioni, momenti di stanca e altri di grande pressione sulla difesa avversaria. Diciamo una Juventus a molte facce. Ho apprezzato ad esempio la reazione …

FBL-ITA-SERIEA-JUVENTUS-AC MILANE’ difficile giudicare una partita come quella di Domenica sera tra Juventus e Milan. Difficile perché all’interno della stessa vi sono grandi giocate e immense cavolate, errori del Mister e ottime intuizioni, momenti di stanca e altri di grande pressione sulla difesa avversaria. Diciamo una Juventus a molte facce. Ho apprezzato ad esempio la reazione della squadra al vantaggio immediato del Milan. Molto meno il gol preso in avvio. Fantozziano. Così come un poco Fantozziano è stato pure il loro secondo. Non me la prenderei solo con la sfortuna direi che c è un evidente difetto di concentrazione nella retroguardia. Non so se la cosa si possa imputare all’età di Barzagli, uno che nei due anni passati,con la sua classe, spessissimo ha tappato i buchi lasciati da Chiello e Bonucci. In mezzo al campo invece al cospetto di un eccellente Pirlo, ho visto un Marchisio e soprattutto un Vidal non sempre lucidi. Forse come dice il Direttore Moggi, il calo delle prestazioni juventine è tutto qui, nel momento poco lucido di Vidal. Arturo, che nonostante tutto anche quando gira al minimo, è in grado di sfornare un assist al bacio per Giovinco.

E veniamo alle intuizioni felici e non del Mister. Conte dice di non aver giocatori per certi moduli poi vedi schierato Padoin esterno di centrocampo in un 3-5-2 e allora è normale che qualcosa non ti torna. Se tanto mi da tanto se puoi provare Padoin in quel ruolo (che l’ ha fatto pure male, probabilmente Muntari al primo minuto lo deve guardare lui), va da se che allora puoi provare Tevez, Giovinco, Quaglia o Vucinic esterni in attacco in un attacco a tre. Conte, che comunque in questa serata strana, ha l’intuizione di mettere dentro Giovinco che lo ripaga subito con un gran gol. Seba quest’anno mi pare abbia un a propensione migliore al sacrificio e un atteggiamento molto positivo. Bravo Seba continua cosi.

Infine della partita che aggiungere? Milan penoso nel gioco e nei singoli, risultato che gli va di lusso. Senza gol regalati finivamo a contare gol col pallottiere. Abbiati è stato parecchio impegnato. Mexes da radiare. Allegri più ridicolo di tutti quando alle interviste post-partita dice di avanzare ben 4 rigori quando ce ne sono solo due evidenti, entrambi per la Juve. Tutti e due corredati da espulsione: Zapata su Tevez per fallo da ultimo uomo e Mexes su Chiellini per un cazzotto in un orecchio. Da prova TV e da 2-3 giornate di squalifica almeno. Poi diciamo dei tifosi. Quelli del Milan pessimi con i soliti cori beceri su Pessotto che non verranno sanzionati come al solito e una tirata d’orecchi anche ai nostri per il brusio con qualche fischio quando è entrato Giovinco. I ragazzi vanno sostenuti tutti durante la partita quelli che piacciono e quelli che non piacciono, non mi sono mai piaciuti i fischi preventivi. Dopo a bocce ferme c’è tutto il tempo di riflettere e criticare, ma solo dopo.

Concludo con un applauso personale alla nostra curva che durante il minuto (ipocrita) di silenzio ha intonato l’Inno Nazionale. Non tutti saranno d’accordo ma l’ho trovato un bel gesto.

Di Alessandro Magno

Foto Getty Images – Tutti i diritti riservati

19 commenti

  1. io credo che di scandalosa ci sia stato solo che il Milan al minuto 93.20 ha avuto sulla testa di Zapata la possibilità del 3-3…. e ringraziamo non so chi se la trama questa volta ci ha sorriso, detto tutto della partita, il MIlan di oggi è veramente poca cosa ma la juve a momenti fa karakiri.

  2. alessandro magno

    effetto mexes 😀

  3. Caro Alessandro è inutile che ti nascondi dietro a qualche copia incolla da wordreference sappiamo tutti che stavi mettendo in dubbio la sessualità di alcuni giocatori della Juventus! 😉

  4. un titolo è sempre un estremo sunto dell’articolo e piu che altro deve spingere la curiosità del lettore a leggere l’articolo appunto.

    comunque ambìguo agg. [dal lat. ambiguus, der. di ambigĕre «dubitare, essere indeciso»….]. –

    1.

    a. Di significato incerto, che può essere variamente interpretato, contrapposto a univoco, si dice di termine che suggerisce due o più significati differenti (anche equivoco).

    b. Che lascia perplessi sulle intenzioni, quindi doppio ….

    …e poi tanti altri significati ancora ma questi erano quelli che mi interessavano.

    Credo che basti pensare alla fase offensiva e a quella difensiva per dire che ambiguo ci sta tutto. poi avrei potuto scrivere double fas o altro ma in genere preferisco usare le parole italiane lukas 😉

  5. Una Juve stanca e trainata solo da Pirlo , Chiellini e Asa …. migliora decisamente dopo l’ingresso di Pogba e Giovinco e vince meritatamente.

    Che dire di questa vittoria… bravo e coraggioso Conte che rinnova la fiducia a Giovinco come a Copenaghen , che però questa volta non tradisce.

    Il termine Juve ambigua mi pare appropriato..
    senza Vucinic Vidal non riesce a giocare, Quagliarella prima punta è sempre annullato e si estranea dal gioco, Tevez deve andare a recuperare palloni a tutto campo e non incide in attacco….la fascia destra è il punto debole non si addice nè a Padoin nè a Isla e nemmeno a Pogba

    Però vinciamo ugualmente una volta grazie a Pirlo ,una grazie a Tevez o a Quagliarella o a Pogba o a Chiellini.

    Ovviamente di calcio non ci capisco come il Mister Conte ma fin’ora la juve che mi è piaciuta di più neanche a dirlo è quella con il tridente che si è vista contro il Galatasaray con Llorente prima punta che apre gli spazi,Quagliarella seconda punta che và a rimorchio e segna e Tevez che arretrando dà lezioni di calcio a tutti.

    saluti e forza Juve

  6. @Chuck..
    La Roma ha giocato solo con Lazio e Inter..
    Il Napoli solo con il Milan…
    😉

  7. Juver,
    gli scontri diretti sono uno (inter) e mezzo (lazio). il Milan quest’anno non arriverà in europa league….

  8. hai fatto bene a farlo notare bruno io l’ho scritto dopo il galatasaray che i in termini di risultati non ci si puo lamentare, se non sbaglio la juve ha fatto 10 partite ufficiali con 7 vittorie e 3 pari non è che cerco il pelo nel uovo juver lo sapete e che si discute sempre e solo nell’intento di migliorare
    insomma noi non ci si pone mai limiti altrimenti non saremmo la juve.
    edo veramente allegri squallido è dire poco su prandelli e il codice etico se mi riesce di scrivere scrivero’ qualcosa. 😉

  9. Analisi condivisibile sotto tutti i punti di vista (cit.) 🙂

    Riguardo Allegri, quell’uomo non ha più dignità, arrivare a negare che quello di Mexes fosse un pugno supera l’assurdo!

    Adesso andiamo avanti e approfittiamo della sosta (certo che se Brandelli avesse evitato di portarci via Marchisio Pirlo e Chiellini, non mi sarebbe dispiaciuto… ma del resto parliamo di uno che applica il codice etico a chi vuole lui…)

  10. Siamo ai primi di ottobre.. Sinceramente preferisco una squadra più in palla fisicamente tra un pò.. Abbiamo già avuto tre sccontri diretti (Lazio, Inter, Milan), il derby, il Verona (5° in classifica).. & vittorie e un pareggio.. Ci possiamo lamentare? Sicuramente dal punto di vista del gioco non siamo brillanti.. figurarsi quando entreremo in forma!! Ringraziamo la fgic per la Confederation’s cup.. inutile torneo alla quale hanno partecipato quanti giocatori della Juventus? del Napoli? della Roma? Oltre a togliere energie fisiche, ha portato via energie mentali.. Forse solo così si possono spiegare così tanti errori individuali in difesa…

  11. Analisi come sempre lucida e competente da parte di MAGNO. 2 annotazioni: la Juve quest’anno non è all’altezza delle Juve passate, su questo non c’è dubbio, però vorrei far notare che nessuna squadra nessuna è riuscita a METTERE SOTTO la Juve che fin qui ha sempre condotto le danze e l’unica che ha tentato di giocare a viso aperto, la Lazio, ne ha beccati 8 in 2 partite! Tutto casuale? Può darsi, ma io non credo. In altra parte su questo forum viene accennato al record assoluto raggiunto da Conte, “solo” 9 sconfitte in 106 partite! Complimenti ad ANTONIO, veramente!

  12. alessandro magno

    ciao ragazzi e sempre grazie dei complimenti. a livello di gioco alfanapo come detto siamo regrediti e non si sa bene perche. enrico io come te non dico cambio modulo sempre ma avere almeno un alterantiva una variante ogni tanto.
    medmax lo so che quaglia è discontinuo ma lo sono pure vucini e giovinco e loro in passato han avuto piu seconde occasioni di fabio. purtroppo ho premium e so di che parli.nik ho visto pure quel passaggio sulla rai sia di conte che di aklegri la statua di cera milanista ferrari scandalosa….è vero forse meritava qualche parola in piu il fenomeno muntari si ieri bennuz llorente poteva giocare.

  13. Aggiungerei che ieri è stata una giornata storica: finalmente dopo diversi Juve-Milan hanno espulso il macellaio Mexes!!!
    Anche se solo dopo il secondo fallo su Giovinco..Ma gli anni scorsi gli è stato concesso di fare tutto quello che voleva senza sanzionarlo..

  14. Sono d’accordo con tutto il tuo articolo Alessandro.
    Però pensa che siamo riusciti a vincere nonostante due gol del “fenomeno” Muntari quello che avrebbe “falsato” il campionato 2011-2012 secondo mister piangina Allegri. A proposito per caso ieri mi è capitato di vedere le interviste post-gara alla Domenica Sportiva e sentire Allegri che nega che Mexes abbia tirato un pugno a Chiellini ha dell’incredibile, riesce perfino a negare l’evidenza (come Mancini mercoledì sul rigore d’altro canto)!! Inoltre ha anche detto che non si guardano mai gli episodi che accadono in area della Juve ma si ingigantiscono e si fanno rivedere solo quelli del Milan!! Pazzesco questo vive su un’altro pianeta. E’ una settimana che vanno avanti a parlare del fuorigioco del derby col Torino e non hanno neanche citato il rigore macroscopico che c’era ieri su Tevez con annessa espulsione di Costant!!
    Conte poi ha osato dire che i media hanno il coltello dalla parte del manico nel creare casi che non esistono (litigi tra lui Marotta e Agnelli) e apriti cielo in studio gli risponde la statua di cera della Ferrari che gli dice che non è proprio così….Noooo scherziamooo..

    Infine un’ultima cosa sulla partita Inter-Roma: vittoria meritata di quest’ultima, niente da dire. Ma se il rigore “regalato” alla Roma in quanto fallo commesso fuori area, con l’arbitro di porta appostato ad un metro senza nessuno che gli nasconda la visuale, l’avessero dato alla Juve, io penso che ne parlerebbe fino alla fine dei tempi e se anche avessimo vinto per 3-0 saremmo considerati ladri..Ma è successo alla “simpatica” Roma e quindi nessuno ne parla, nessuno scandalo. Ma i media non hanno il coltello dalla parte del manico….

  15. Gara vinta contro una squadra che si merita il posto in classifica.
    Juve Brutta con Vidal e Marchisio che sembrano solo copie sbiadite dei trascinatori della Juve degli imbattibili.
    Una cosa è strana, come mai Conte ha scelto il Quaglia contro la squadra che ha beccato la stragrande maggioranza dei gol stagionali su colpi di testa?Se non metti Llorente dall’ inizio contro la squadra più perforabile di testa del campionato quand’ è che lo fai giocare?Anche perchè è risaputo che attaccanti come Llorente necessitano di minutaggio per rendere, ed il ragazzo sembra avere la determinazione e l’atteggiamento giusto, non è un Kasico o un Elia per interderci.

  16. già…i quattro rigori… chi di voi era su Premium ieri sera ha potuto notare la disamina delle azioni nell’area di rigore, ovviamente solo quella milanista, non sia mai!
    Il tutto con il mio conterraneo Paparesta che, a mò di Linguetta (ed i lettori baresi conoscono il riferimento al personaggio del mitico Solfrizzi), aveva un fare consolatorio per l’affranto Allegri. E va bene consolare, distendere gli animi, ma creare una teoria ad hoc legittimando recriminazioni furo di logica è davvero vergognoso.
    Vogliamo allora esaminare tutte e dico tutte le azioni in area sui calci da fermo?
    Infine caro Magno, hai dimenticato di godere del gol di Muntari addirittura al primo minuto potenzialmente distruttivo x il morale e l’annessa rimonta, una vera legittimazione del pareggio del febbraio 2012 quando secondo alcuni il milan avrebbe chiuso la gara.
    Quei sassolini nella scarpa….

  17. Ave Magno,
    t’aspettavo al varco,
    circa Quagliarella, ne vogliamo riparlare?!
    che dicevo?

    bene, soddisfatto, ora posso leggere l’articolo. 😉

  18. Confesso che non mi spiacerebbe un modulo più spregiudicato che vedesse in campo tre attaccanti ma, siam sinceri, quali dovrebbero esser i tre attaccanti? Ho letto su questo stesso sito, i commenti alle giornate di ritiro e mi pare che due in special modo fossero tra gli ultimi, dico ultimi di tutta la rosa juventina e preferisco non far nomi…Con questi attaccanti si puo’ si giocare con un tridente, rinunciando a Pirlo a giocando con difesa altissima con pressing costante. Abbiam i calciatori giusti per giocar cosi tutta una stagione? Non credo…qualche partita o spezzoni di gara? Sicuramente.

  19. Oramai sembra sempre di vedere un film già visto. In Rocky IV quando l’ex allenatore di Apollo chiedeva cosa stesse facendo Rocky che incassava senza reagire, il cognato rispondeva: “Si sta arrabbiando!”. Ebbene pare che anche noi dobbiamo arrabbiarci prima di reagire e costruire qualcosa. Ma quanto potrà durare? Anche perché abbiamo fondato i ns. successi su una difesa arcigna che incassava pochi gol, mentre quest’anno di gol, regalati e non, ne stiamo incassando un po’ troppi e se è vero che solitamente vince chi incassa meno gol, al momento solo la Roma ha le migliori probabilità di riuscire. E’ comunque ancora presto per tutto. C’è ancora tempo per riacciuffare il bandolo della matassa e porre rimedio a tale situazione, ma Conte dovrà dare una forte scossa e soprattutto non dovrà più accanirsi sempre con uno stesso modulo e metodo di gioco e pretendere che tutto giri per il meglio quando all’improvviso decide di cambiare e gli uomini non sono più pronti a giocare in un modo diverso. Galatasaray docet!
    Articolo di Magno sempre lucido e concreto (complimenti come al solito!), commenti e osservazioni degli avversari sempre pieni di ipocrisia e malignità (tanto non cambieranno mai!).

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi