Interviste Juventus-Pescara 2-1: Conte, Giaccherini, Pogba e Asamoah | JMania

Interviste Juventus-Pescara 2-1: Conte, Giaccherini, Pogba e Asamoah

Interviste Juventus-Pescara 2-1: Conte, Giaccherini, Pogba e Asamoah

Un successo sudato ma importantissimo quello conquistato dalla Juventus sul Pescara. Antonio Conte, al termine della gara è più stanco dei suoi che sono scesi in campo. “Sono stremato e sollevato per questo successo – dichiara Conte ai microfoni di ‘Sky Sport’ -. La partita sembrava stregata, dominata, con tanti tiri, il portiere avversario insuperabile, …

conte-intervista-champions-premiumUn successo sudato ma importantissimo quello conquistato dalla Juventus sul Pescara. Antonio Conte, al termine della gara è più stanco dei suoi che sono scesi in campo. “Sono stremato e sollevato per questo successo – dichiara Conte ai microfoni di ‘Sky Sport’ -. La partita sembrava stregata, dominata, con tanti tiri, il portiere avversario insuperabile, pali colpiti e palloni fuori di un soffio. Poi loro inventano un tiro da 40 metri e la mettono all’incrocio”. “Sono soddisfatto della prestazione, anche se dopo il gol loro potevamo gestire meglio – aggiunge il tecnico della Juventus – . Ci prendiamo questi punti fondamentali, sappiamo di non aver ancora fatto nulla, ma abbiamo messo un altro mattoncino, l’obiettivo si avvicina”.

Molti hanno notato due pacche di Conte a Vucinic dopo aver messo a segno il primo gol su rigore: “Ha fatto brutta partita ma ha segnato due gol, pensate se avesse giocato bene… – continua Conte – Spero che questi gol siano di buon auspicio per il Bayern. I tedeschi hanno vinto il campionato con 20 punti di vantaggio sul Borussia e per questo meritano tanti complimenti. All’andata abbiamo pagato tanto l’entrata di Robben che ha cambiato una partita che, fino a quando c’è stato Kroos, avevamo controllato bene. Non sarà facile provare la rimonta, ma ci proveremo, sapendo di dover correre dei rischi”.

Archiviata la pratica Pescara, da stasera la Juve torna a pensare al Bayern Monaco, poiché c’è uno 0-2 da rimontare. “Oggi volevamo vincere e ce l’abbiamo fatta, è stata sicuramente una vittoria molto importante per il nostro cammino in campionato – ha detto il centrocampista francese Paul Pogba -. Dobbiamo pensare positivo, alla partita di mercoledì arriviamo pronti e sicuramente crediamo di poter fare la rimonta. Come mi sono trovato al posto di Pirlo? Bene, lui è un giocatore fantastico, lo ammiro fin da quando sono bambino e ancora oggi lo guardo attentamente quando gioca. Mi piacerebbe fare una carriera come la sua”.

È sembrato ancora un po’ in rodaggio dal rientro dalla Coppa d’Africa, Kwadwo Asamoah: “È stata una vittoria importante per farci andare avanti, quelli conquistati oggi sono stati tre punti fondamentali. Ora possiamo pensare al Bayern con delle motivazioni in più per tentare la rimonta. Come sto? Molto meglio, da quando sono tornato dalla Coppa d’Africa questo è il periodo migliore, nelle ultime settimane ho lavorato bene”, dice il ghanese ai microfoni di Sky Sport al termine di Juventus-Pescara.

Ha sfiorato il gol in almeno un paio di occasioni ed ha fatto la sua solita gara generosa Emanuele Giaccherini: “Sembrava una partita semplice e invece abbiamo dovuto aspettare il secondo tempo per sbloccarla, per quanto avremmo potuto chiudere il primo con due o tre gol di vantaggio. Con un po’ di fortuna in più avrei potuto segnare, ma Pellizzoli è stato davvero bravissimo. Non importa, 6-0 o 1-0, oggi contava solo vincere”, dichiara l’ex Cesena a fine partita. Ora sotto con il Bayern: “Dobbiamo crederci altrimenti partiamo già sconfitti. Loro hanno vinto il campionato, hanno due gol di vantaggio e sono una delle squadre più forti al mondo, ma daremo tutto e cercheremo di ribaltare il risultato”, conclude il centrocampista bianconero.

2 commenti

  1. concordo su tutto… ad oggi lo scarso turnover è uno dei pochissimi limiti di Conte: l’anno scorso senza la Champions è stato meno influente, ma c’erano 4-5 giocatori (alcuni anche pagati non poco) in rosa che hanno visto il campo 3 volte in un anno.
    Quest’anno molti degli avvicendamenti sono avvenuti per necessità (infortuni più frequenti), ma ciò nonostante c’è stato comunque poco turnover, considerati i due impegni

  2. Per il Bayern ci vuole un intensita’ che la juve non ha piu’, minimo da un mese e mezzo, e mi sembra che la situazione non sia migliorata…..l’anno scorso, a questo punto della stagione, eravamo molto piu’ pimpanti fisicamente…..probabilmente Conte paga un turn-over poco efficace, visto il doppio impegno di quest’anno…..insomma vedo i tedeschi nettamente piu’ freschi e tonici, mentre noi siamo decisamente un pochino troppo sulle gambe…..sempre forza juve

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi