Interviste Juventus-Parma 2-1 | Antonio Conte e Carlos Tevez | Video

Interviste Juventus-Parma 2-1, Conte: “Vittoria importante, complimenti a loro”

Interviste Juventus-Parma 2-1, Conte: “Vittoria importante, complimenti a loro”

Interviste Juventus-Parma 2-1: Antonio Conte fa i complimenti al Parma e dribbla le polemiche arbitrali sollevate dai media

conte-juve-parmaInterviste Juventus-Parma 2-1. La scorsa settimana la Juve è stata penalizzata, dunque la moviola è sparita dalle trasmissioni TV. Ieri sera, invece, è tornata di impeto per alcuni presunti torti subiti dal Parma: Donadoni chiede un rigore per fallo di Bonucci su Parolo, ma nessuno che faccia vedere anche la gomitata di Acquah (più rosso dell’espulsione di Amauri) o il fallo di mano di Schelotto. Per fermare subito qualsiasi polemica, Antonio Conte nel post partita mette subito le cose in chiaro: “La gamba di Bonucci è nettamente davanti a quella di Parolo: basta questo per chiarire ogni dubbio”, dice a Sky Sport.\r\n\r\nTornando a parlare di calcio, la Juventus ha prolungato la striscia positiva tra le mura amiche e il tecnico bianconero non può che essere soddisfatto:\r\n

“E’ stata un vittoria bella e importante, ottenuta contro una squadra che aveva fatto benissimo fino ad oggi. La squadra di Donadoni – prosegue – ha dimostrato che i loro risultati non sono frutto del caso. Devo fare ancora i complimenti alla squadra perché gli impegni sono tanti e gli infortuni ci condizionano. Cerchiamo di recuperare qualcuno per portare a termine un campionato che, finora, è qualcosa di straordinario”.

\r\nPeccato per il finale tumultuoso, nel quale il Parma ha rischiato davvero di portare a casa un pareggio:\r\n

“A fine partita ci siamo deconcentrati e questo non deve accadere. Ma d’altronde sentivamo il peso di questa vittoria, il Parma era imbattuto da 17 partite. C’è stata un po’ di pressione ed anche un po’ di stanchezza che ora comincia a farsi sentire. Putroppo questo calendario non ci aiuta, forse dovremmo cominciare prima il campionato ma qui ce la prendiamo con calma. In Germania ci sono meno squadre e addirittura fanno la pausa invernale”.

\r\nTevez, ammonito, salterà la sfida contro il Napoli del prossimo weekend:\r\n

“Oggi l’argentino è stato fondamentale – conclude Conte – , per noi era la partita della vita come sarà a Napoli. Tevez non ci sarà, al suo posto metterò un altro giocatore: qui conta il gruppo”.

\r\n

\r\n\r\nTanta soddisfazione e un po’ di delusione per la diffida, dunque, gli stati d’animo contrastanti di Carlits Tevez, che a fine gara dichiara:\r\n

“Non penso al titolo di capocannoniere, penso piuttosto alla squadra. La vittoria contro il Parma è importante: un risultato positivo dopo una gara difficile. Vogliamo chiudere il campionato il prima possibile. Il mio primo gol tutto rabbia e grinta? Beh, questo è il mio modo di giocare: mi diverto a fare così e penso che sia una cosa positiva per la squadra. L’ammonizione subita mi farà saltare la sfida contro il Napoli, sono triste per questo. E pensare che Conte voleva sostituirmi poco prima che prendessi il giallo… Sono sicuro che sarà un gran match, gli azzurri giocano un buon calcio e l’ambiente sarà caldo. Mettiamola così, comunque: mi riposerò un po’, ricaricherò le pile in vista del Lione. Mentalmente sono tranquillo, però: prima o poi arriverà anche il gol in Europa, questa cosa non deve diventare un assillo. Ma facciamo un passo per volta! Prima, giornata di riposo: che Conte ce l’ha concessa; poi il Napoli e solo dopo si penserà all’Europa League”, conclude.

7 commenti

  1. sono pienamente d’accordo con voi amici bianconeri, ormai le telecronache di mediaset e non solo sono così orrende che sono un’offesa all’intelligenza, giudizi a senso unico atti a danneggiare la Juve, episodi identici giudicati a secondo di chi sono a favore, phua….che schifo.

  2. Massimiliano T.

    Non si può far altro che notare una sorta di intimidazione che viene esercitata sulla Juventus dei record, sia sul campo, dove vengono concesse licenze al massacro o dove devi segnare 2 gol validi a partita per averne accreditato almeno uno ( vedi partite contro Genoa e Catania), sia fuori dal campo, dove la solita stampa schifosamente di parte non fa altro che tentare di delegittimare ogni successo della Juventus, manipolando a piacimento gli episodi diogni singola partita. Non riuscendo a fermarci sul campo( come al solito) provano con qualsiasi tipo di mezzo lecito e meno lecito. Occorrerebbe una maggior tutela da parte della società del patrimonio Juve, istituendo un vero e proprio studio legale che si occupasse in maniera più opportuna di alcuni aspetti, a cominciare delle dichiarazioni di alcuni personaggi che ledono la nostra onorabilità.

  3. Ma che razza di gomitata che ha rifilato Amauri a un suo ex compagno di squadra ,questo con il calcio non ha davvero niente a che vedere…. contando anche Catania e Genoa a Chiellini da quando è rientrato lo stanno massacrando ,\r\n\r\nIn telecronaca ho sentito dire che contro la Juve c’è sempre un espulso …..che coraggio che ci vuole \r\n\r\nla Juventus è la squadra di calcio campione d’italia da 3 anni conquista record su record…. viene affrontata duramente sul campo quasi tutte le domeniche e poi ci sono i media che si aggrappano a tutto per denigrare questa nostra superiorità. \r\n\r\nIo mi auguro che Amauri abbia almeno 3 giornate di squalifica come hanno dato a Berardi per una gpmotata molto meno cattiva…… che gli arbitri ci tutelino meglio perchè si gioca a calcio e non a ragby ….e che magari un giorno i media italiani che hanno la base tra Milano e Roma tornino a parlare di Calcio in maniera imparziale \r\n\r\nAvanti così forza Juve

  4. Considerato i commenti della “Cazzetta rosa” e del “Corriere dello sporc” sull’episodio Bonucci/Parolo, consiglierei ai tesserati Juventus di applicate fin da adesso, e fino a campionato concluso, un bel silenzio stampa; lasciamo a questi giornalai la soddisfazione di “parlarsi addosso”.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi