Intercettazione Cellino-Lotito: "Ecco come ho fatto lo stadio in 30 giorni..." | JMania

Intercettazione Cellino-Lotito: “Ecco come ho fatto lo stadio in 30 giorni…”

Intercettazione Cellino-Lotito: “Ecco come ho fatto lo stadio in 30 giorni…”

In Sardegna stamane è scoppiato il terremoto Is Arenas. Una vicenda ancora tutta da chiarire, ma chi pare abbia le idee molto chiare è la Procura di Cagliari. Arrestati Massimo Cellino, presidente del Cagliari Calcio, sindaco e assessore del comune di Quartu Sant’Elena, località dove è stato costruito il nuovo stadio. Dalle intercettazioni della custodia …

massimo-cellinoIn Sardegna stamane è scoppiato il terremoto Is Arenas. Una vicenda ancora tutta da chiarire, ma chi pare abbia le idee molto chiare è la Procura di Cagliari. Arrestati Massimo Cellino, presidente del Cagliari Calcio, sindaco e assessore del comune di Quartu Sant’Elena, località dove è stato costruito il nuovo stadio. Dalle intercettazioni della custodia cautelare emergono particolari rilevanti. Cellino ha “spiccate capacità delinquenziali”, è “capace di qualsiasi genere di sotterfugi pur di raggiungere i propri scopi”. È uno dei passaggi dell’ordinanza di custodia cautelare del gip. Ma non finisce qui perchè dalle intercettazioni, secondo i giudici, emergerebbe uno spaccato di illegalità diffusa. Nelle intercettazioni anche una telefonata con Claudio Lotito, presidente della Lazio e consigliere della Lega Calcio. Nella telefonata Cellino avrebbe spiegato “di aver fatto lo stadio in estate perché in questo modo Questura e Prefettura, rientrando dalle vacanze” lo avrebbero trovato “già finito”. Sempre col presidente Lotito, tornando sulla scelta delle modalità di costruzione dell’impianto, il presidente del Cagliari avrebbe chiarito di aver presentato un progetto con le caratteristiche di “struttura amovibile al solo scopo di non dover chiedere i titoli edilizi”, una “dimostrazione evidente – sottolinea il Gip nell’ordinanza – della totale mancanza del senso di legalità e del rispetto delle istituzioni”.

E proprio con Lotito, Cellino, intercettato dagli investigatori, avrebbe dato precise assicurazioni sullo stadio e su come realizzarlo in pochissimo tempo. “Te lo garantisco io – dice il patron rossoblù – anche perchè ti faccio dare un’autorizzazione di struttura amovibile, senza concessione, hai capito qual è il mio gioco? Io non sono dovuto andare in concessione, ho avuto un’autorizzazione a montarlo, perchè essendo tutto in acciaio e tecnicamente, teoricamente è amovibile, ma non lo è, Claudio, perchè è un casino”. E ancora: “In attesa di avere la concessione per lo stadio pseudo definitivo – spiega ancora Massimo Cellino al collega Lotito – chiedo l’autorizzazione triennale di struttura temporanea amovibile, come quella che ho fatto io, e non va in concessione, te la danno in 30 giorni e ti fai uno stadio così. E poi lo sai che il temporaneo in Italia è sempre definitivo, vero?”.

9 commenti

  1. Giusto cart64 🙂

    Aggiungo anche, a quelli che sparlano e sparlano per odio o disinformazione, che Noi siamo orgogliosi di tifare per la Juve e fieri cammineremo sempre a testa alta!! sia chiaro.
    E poi, i nodi vengono sempre al pettine…

  2. Ah dimenticavo, quando parlavo del pecorone di turno…. Ecco, signor Fadda, col suo tempestivo intervento ha dato prova di esserne il classico esempio! Grazie per il suo apporto chiarificatore.

  3. E’ indubbio che se il signor Fadda dovesse scegliere tra il tifare Juventus e il lavorare per il signor Riina sceglierebbe la seconda opzione…. Meglio mafiosi che bianconeri! Giusto? Signor Fadda continui a coltivare il suo orticello di mediocrità e si astenga dai soliti commenti scontati di chi si crede il solo detentore della verità! Noi Juventini siamo da sempre abituati a guardare a casa nostra. Il mondo sarebbe migliore se ognuno si occupasse delle proprie miserie, anziché strillare ed ergersi a paladino moralizzatore dimentico dei propri vizietti nascosti.

  4. cellino lo piglia in c**o!!!!hihihihi!!!

  5. Fabio Fadda, spero tu non sia sardo, perchè prima di sparare sulla juve forse è meglio che guardi in casa tua.Vieni a dare a noi dei ladri? L’Anonima sequestri e Cellino non stanno a casa nostra.

  6. fabio fadda …..prima di parlare della juve lavati quel cesso di bocca verme che meglio infame invertebrato

  7. certo che lezioni di moralità e legalità voi Gobbi non ne potete dare neanche a Riina ladriiiiiiiiiiiiiii

  8. Ma Cellino non è quel tizio che due mesi fa disse che la Juve si è comportata in modo scorretto a proposito dell’assegnazione del luogo di svolgimento della partita d’andata? Non è lo stesso individuo che un paio di settimane fa dichiarò che lo stadio Is Arenas è perfettamente in regola con la legge mentre lo Juventus Stadium assolutamente no? Dalle mie parti personaggi del genere li chiamiamo tarabascani…. qualche sinonimo? tipi equivoci, loschi figuri, truffaldini, disonesti, peracottari, cioccolatai, eccetera eccetera…. E ho il sospetto che nel mondo del calcio di gente con tali qualifiche ce ne sia a dismisura e ahimé ovunque. Ciò che mi fa incazzare, è sentirmi dire dal pecorone di turno di questa o quella squadra che sono un ladro perché juventino!…. Il bue che dà del cornuto all’asino… mi correggo, alla zebra!!!

  9. “spiccate capacità delinquenziali”, è “capace di qualsiasi genere di sotterfugi pur di raggiungere i propri scopi”: parlano di moratti !!!!

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi