Inter - Juventus, per certi parametri avrebbero vinto loro ma è pari

Inter – Juventus, per certi parametri avrebbero vinto loro invece è solo un pari

Inter – Juventus, per certi parametri avrebbero vinto loro invece è solo un pari

Inter-Juventus. Iniziamo con una battuta messa come titolo così sdrammatiziamo subito chi ci da già per morti e prendiamo in giro un poco Mazzarri che è davvero incorreggibile con le sue dichiarazioni post partita. Ai punti non c’è dubbio che è stata più pericolosa la Juve, come non c’è dubbio che l’arbitraggio non è stato …

FC Internazionale Milano v Juventus - Serie AInter-Juventus. Iniziamo con una battuta messa come titolo così sdrammatiziamo subito chi ci da già per morti e prendiamo in giro un poco Mazzarri che è davvero incorreggibile con le sue dichiarazioni post partita. Ai punti non c’è dubbio che è stata più pericolosa la Juve, come non c’è dubbio che l’arbitraggio non è stato proprio ”da trasferta”, ma Mister piangina riesce sempre a rigirare tutta la frittata dalla parte sua . Va ben ci siamo abituati. Menomale, ringraziamo il cielo che Marotta non l’ha portato alla Juve quando invece è arrivato Conte.

Veniamo al dunque di Inter-Juventus. L’atteggiamento della squadra non mi è piaciuto affatto. Un primo tempo passato a gigioneggiare e barcelloneggiare con un possesso palla tipo del 70% del tutto sterile e inutile, tanto è vero che sono poi più pericolosi loro con un azione estemporanea con Nagatomo. Un secondo tempo ad aspettarli. Si udite udite: aspettarli. Non ho mai visto la Juve di Conte con questo atteggiamento e non lo trovo giustificato ieri contro una squadra obietivamente più debole. Formazione sbagliata. E se Pirlo è stanco e con Marchisio fuori, è di difficile sostituzione, la presenza di Vucinic in campo è al limite dell’irritante. Vucinic non stava bene si è impegnato e non ha fatto neppure malaccio ma io mi chiedo a cosa servono i giocatori in panchina. Mi chiedo perché rischiare un giocatore che non sta bene e oltretutto metterlo di fronte al rischio di fare una brutta figura. Premesso: critico Conte per le sue sostituzioni ritardate e spesso inutili, fin dal suo arrivo, fin da quando faceva giocare Del Piero a 3 minuti dalla fine. Nella fattispecie di Inter – Juve se fossi Quagliarella a Conte lo avrei mandato a cagare da un pezzo. Poi si lamenta se gli vendono qualcuno. Ieri per mia sfortuna mi è capitato di vedere un poco del finale di Toro-Milan, il ”nostro” Matri quando è entrato ha cambiato l’inerzia della partita, ha giocato stupendamente di sponda con Balotelli finalmente liberato da quei compiti da centrocampista che aveva alla Juve.

Conte è un ottimo tecnico, con Montella io credo sia il miglior tecnico emergente che ci sia in circolazione. Purtroppo a volte fa il talebano. Il Mr non si deve sentire arrivato ma deve sempre pensare di migliorare e migliorarsi. C’è un gioco d’attacco che alla Juve non va bene e sinceramente non me ne frega una mazza che il gran lavoro delle punte fa il bene per gli inserimenti dei centrocampisti. Se alla Juve 4-5 punte non riescono a fare nemmeno 10 gol per uno a stagione c’è un problema punte che non dipende dagli attaccanti ma dipende dal modulo. A non voler vedere questo si fa peccato. Spero ad esempio che Llorente non sia il prossimo caso Elia della situazione.

Concludendo, il pari di Milano con l’Inter ci può assolutamente stare, anche se resta il rammarico di aver pareggiato contro una squadra battibile, il Napoli ha due punti di vantaggio ma ha anche affrontato 3 squadre che lotteranno per non retrocedere, così come i giornalai vari che esaltano giustamente per i 3 gol in tre partita Higuain e Callejon, farebbero bene a non dimenticarsi (cosa che fanno) che Vidal ha fatto altrettanto.

Questo probabilmente sarà un campionato più difficile dell’anno scorso ma non vedo lo stesso grandi problemi a portarlo a casa. A patto che rimanga inalterata la fame. Ieri una mia amica ha parlato di troppe palle perse. Ecco ritroviamo in primis le palle.

Di Alessandro Magno

26 commenti

  1. Ma figurati… averne di più di tifosi obiettivi come te, che si complimentano quando c’è da complimentarsi e criticano quando c’è da criticare!!!
    Un abbraccio e Forza Juve!!!

  2. Al solito vi leggo tutti ragazzi e vi ringrazio per la stima mi scuso se è un po di tempo che sto indaffaratissimo e non riesco tanto a rispondervi ma mi riprometto di farlo come d’altronde ho sempre fatto. mi fa veramente piacere che su queste pagine abbiamo costruito un gruppo di persone che ragiona e pensa e non slogheggia. mi son imbaattutto su facebook in bimbiminkia che letto il mio articolo han preso a parlare di salire e scendere da carri che non sanno nemmeno di quali carri parlano. 😉 ioconte me lo tengo stretto ho scritto che per me è uno dei tecnici migliori, tuttavia non credo sia infallibile cosi come non lo era lippi o trapattoni …come d’altronde tutti noi. prendiamo ad esempio chiellini. io adoro chiellini ma non è che la cazzata ieri non l’ha fatta. allora si dice chiellini ha fatto una cazzata. bo. è onesto, non muore nessuno. fra l’altro io cerco di fare le mie critiche sempre in maniera onesta e costruttiva. vi ringrazio ancora infinitamente per la stima. 😉

  3. @edo ma che partita hai visto tu!!!, semmai la garra(se è grinta che intendi con garra) ce l ha messa l inter per tutta la partita ed è l unica cosa che ha avuto più della juve ma in quanto a occasioni ce li siamo mangiati e tre pere ci stavano tutte fammi il santo piacere vatti a rivedere gli hihlights della partita prima di dire che l inter ha giocato meglio di noi che a parte il gol sulla cappella di chiellini e quella mezza girata di nagatomo si può dire che non han fatto un tiro in porta degno di essere chiamato tale,la juve pur non avendo la stessa verve ha avuto occasioni con pogbà,con vidal (rigore?) con tevez fil di palo,con vidal dinuovo di testa e sul rimpallo isla che manda alle stelle a porta praticamente vuota,ognuno può aver visto la partita a modo suo ma le statistiche parlano e le immagini anche, infatti me le sono andate a rivedere in caso mi fossi dimenticato o perso qualcosa e mi sa che io ho visto la partita giusta,forse è meglio che lo faccia anche tu.. questo e il link http://www.dailymotion.com/video/x14pnwj_highlights-inter-juventus-1-1_sport ..tanti saluti

  4. Analisi giusta, ma sottolineerei due situazioni.
    1) partita simile a quella di Genova, dove non abbiamo commesso errori, mentre a san siro sì, con Chiellini che regala un contropiede dove loro segnano. In generale mi siamo sembrati lenti ogni qualvolta avevamo la palla tra i piedi (Pirlo è stato ben marcato ed era anche un po’ in ombra), mentre loro hanno cercato di occupare quanto più spazio possibile, facendo pressing quando potevano. Ma noi lenti con la palla tra i piedi, poco movimento escluso Tevez. E infatti la palla persa di Chiellini, che è da solo con la palla tra i piedi e non sa cosa fare, finchè non gliela tolgono, è figlia di questa situazione di lentezza generale
    2) non possiamo nascondere i meriti che ha avuto Mazzarri nel bloccare la partita sui binari che voleva lui. Abbiamo visto anche nell’amichevole negli USA, ma non abbiamo imparato dagli errori. L’unica loro arma era aspettarci a centrocampo e cercare di raspare via qualche pallone per infilarci in contropiede. E così è stato. E così era stato negli USA. E noi sempre lo stesso errore.

    Però ripeto, va bene così, senza l’errore grossolano di Chiellini (avrebbe potuto fare un lancio a casaccio invece che farsi aggredire e non succedeva nulla) l’avremmo probabilmente portata a casa come quella con la Samp.
    Ho visto un ottimo Palacio (avercene uno così da noi, non spreca mai una palla e corre come un matto), un Asa che ha aggredito e puntato Jonathan ogni volta (merito suo il gol di Vidal), annullandolo completamente, come annullate abbiamo le due fasce che sono la forza offensiva di mazzarri.
    Peccato per Vucinic che forse meritava di stare giù lasciando giocare Quaglia.
    Bene così, ora sotto con due impegni più semplici sulla carta.

  5. Zebra del Colosseo

    Il guaio e’ che se anche avessimo 50/60 milioni da investire e chi li investe e’ Marotta. ……

  6. @Ar Pharazon,Posso anche essere d’accordo sulla tentazione di mandare su Marte la dirigenza, ma ad un’attenta analisi, si capisce che Conte è abbastanza in linea con “loro” se ricordiamo bene una delle ultime interviste, improntate su un “realismo” tale che superava anche quello di qualche dirigente.Parliamoci chiaro, è evidente che il FATTORE ECONOMICO oggi la fa da padrone ed è condizionato da errori più o meno gravi frutto di ingenuità e scarsa competenza, retaggio, forse, di farsopoli oltre a beghe interne alla famiglia.Ma un dato è IMPORTANTE. La Juve ha un piano di investimenti in strutture, lo Stadium ne è parte,immagine, marketing, oltre ad un’attento monitoraggio di giovani talenti che fa ben sperare. A mio parere si deve guardare il PIANETA JUVE in un contesto proiettato nel futuro. Se facciamo un raffronto con le realtà italiane più all’avanguardia, escluso il Napoli che sta tesorizzando un paio di acquisti azzeccati, vedasi Cavani, ma anche hamsik, le altre “big” vivono ancora sulle spalle dei loro “mecenati” con prospettive non proprio rassicuranti. Restano le big europee, ma dal punto di vista FATTURATO la Juve si sta avvicinando bene a loro ed è questo il fattore chiave che dirà quale ruolo giocherà la Juve negli anni a venire. La struttura tecnica è di primordine, lo diventerà anche la dirigenza appena potrà dire ad Antonio, parole sue,” Mister, ci sono 50/60 milioni a disposizione, si diverta”. Diamo fiducia ad Antonio ed ai suoi ragazzi, non ci deluderanno. Foooooooooooorza mitica magica Juveeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee

  7. @FOX: due cosette:

    1) nessuno discute che Conte sia il miglior allenatore d’Italia, nonostante i suoi difetti ha ottenuto risultati straordinari, nessuno di noi l’ha mai negato, ed essere in disaccordo su alcune sue scelte non fa di noi dei disfattisti.

    2) era una partita da 0-3 per la Juve ??? Ma che partita hai visto? Spiace dirlo ma hanno giocato meglio di noi, e il pareggio è meritato. Se l’interista Isla avesse fatto gol, staremmo parlando di un risultato strappato senza giocar bene ma con la nostra proverbiale garra! Contro la Lazio quanto doveva finire allora? 24-1 ?

  8. Tutto può essere condivisibile ma anche no,poichè se chiellini non cappella e entrano le occasioni di pogbà e la rasoiata a fil di palo di tevez staremmo a parlare di un 3 a 0 con l inter fuori casa e tutti sti fiumi di pseudocritiche o consigli su come dovrebbe giocare conte o chi dovrebbe far giocare e quando non avrebbero avuto senso,invece un paio di episodi di gioco sfigati e subito arrivano i (consiglicritica) del tifoso deluso…capisco gli appunti su un giocatore che fa una cappella o si mangia dei gol fatti poichè tutti abbiamo giocato o giochiamo a calcio e tra noi diciamo ma come ha fatto!!,ma fare degli appunti su antonio conte,io non mi permetto,ricordatevi di chi state parlando..conte è il miglior allenatore degli ultimi anni, psicologo e trascinatore, tecnico e tattico,uno che non dorme la notte per inventare schemi uno che al giocatore gli fa pure la dieta personalizzata,uno che ci ha fatto vincere quando neanche ci si pensava e rivincere ancora nonostante i bentner e gli anelkà,io sinceramente solo una cosa direi a conte se avessi l occasione e l onore di incontrarlo per strada,GRAZIE!!!

  9. Dimenticavo: sarebbe emozionante rivedere la sostituzione Pirlo-Padoin con il Real Madrid. Per carità io mi sono anche affezionato a Padoin, è sempre un giocatore della Juventus, tuttavia l’ideale per lui sarebbe stata un’altra squadra che ne so per esempio l’Atalanta.
    Ringrazio sempre il nostro dg supereroe che ha venduto/svenduto Giak e sbolognato Marrone(poverino doveva farsi le ossa in provincia).
    Confidiamo nella magnanimità del dio del calcio.

  10. @bruno

    Delle due l’una: o sbaglia l’allenatore o sbaglia la società. A mio parere secondo me è peggio però. Mi spiego: il dg e il presidente fanno come cavolo gli pare e di conseguenza Conte si adatta. Ovviamente per me è inconcepibile primo perché una dirigenza seria protegge il proprio allenatore ed agisce in accordo con lui coinvolgendolo nel,come si suol dire,”progetto” secondo in una logica del do ut des tu alleni la tua squadra come vuoi ma non ti dimentichi che una società di calcio ha anche delle necessità economiche e quindi non dilapidi un investimento. Questo può succedere solo se c’è accordo fra le parti ma a quanto pare…
    Per essere chiari una volta per tutte quelli che io farei volare su Marte a dedicarsi alla coltura della barbabietola da zucchero è tutta la dirigenza della Juventus in blocco unico con la proprietà. Conte invece lo terrei fino alla pensione, meglio di lui non c’è nessuno ma ciò non toglie che abbia dei difettucci che credo emendabilissimi: è testardo ma non è stupido.

  11. @bruno:
    fondamentalmente la pensiamo allo stesso modo, anch’io dico di aspettare ancora un pò per giudicare. Certo è che se vedo gli stessi 11 anche nelle prossime 3 partite qualche domanda inizio a pormela…
    Tutti abbiamo visto che ormai non abbiamo più gioco sulle fasce, basta una serata no di Lichtsteiner e la fascia destra è annullata; Asamoah sabato ha fatto il primo affondo in fascia dopo 9 mesi, ma per il resto è annullata anche la fascia sinistra.

  12. @EDO sul caso Llorente tento una spiegazione stando alle parole di Conte ai giornalisti. Antonio non può essere così ottuso da non usare un giocatore escludendolo a priori.Mi sembra questa, se non sbaglio, un po’ l’opinione dei più.O ci si fida di lui e delle sue scelte, certamente opinabili, a volte inspiegabili, o si mette in discussione un po’ tutta la sua “filosofia”. Ora, sembra che il pari di S.Siro sia stata una “disfatta”. Ha incontrato 2 squadre su 3 fra le più accreditate, affidandosi al “gruppo storico”. Ha portato a casa i risultati, diciamo, in linea con le previsioni. Io aspetterei ancora qualche altra giornata e la Champions per avere un quadro completo sulle “vere intenzioni tattiche di Conte”. Forse gli infortuni di Pepe, ormai malato cronico purtroppo per lui, Cáceres e Marchisio gli hanno impedito qualche soluzione tattica diversa, stiamo a vedere dico io.

  13. Per fortuna non siamo tutti uguali. Non sono affatto d’accordo con la tua posizione. Conte ha giocato come ho ipotizzato avrebbe giocato, ovvero con gli esterni bloccati per non dare le ripartenze all’Inter. Atteggiamento comprensibile in quanto è la prima volta che si vedeva l’Inter giocare contro una grande. E se il Chiello non fa quella cappella si va a vincere perchè alla fine, nonostante i 180 minuti dei nazionali, ne avevamo più dell’Inter.

  14. concordo pienamente con le critiche di Magno.
    si può criticare vero?
    senza togliere nulla ai meriti del mister.
    é evidente che c’è un problema sulla fase offensiva denotato dalla sterilità ineludibile di tutte le nostre punte e dalla assoluta prevedibilità del nostro gioco che va sempre per vie centrali.
    Quel gioco diviene irritante.
    Certo, non abbiamo giocatori di fascia ed il Mister (lunga vita a lui) deve arrabattarsiperò il gol di Vidal è venuto fuori dall’unica scorribanda di Asa sul fondo.
    Non vorremo dare la colpa al giocatore!
    è chiaro che glisi chiede sempre di rientrare verso il centro per favorire il fraseggio tra Tevez e Vucinic.

  15. @bruno:
    Llorente non deve giocare solo perchè ha il secondo stipendio più alto della rosa, certo, ma allora cosa lo prendi a fare? Marotta e Conte si sono accordati oppure (come sembra) Marotta lo ha inseguito per un anno e mezzo per pura fissazione personale?
    Possibile che sia stato preso solo perchè era un paramentro zero? Solo per farci una plusvalenza di (tiro a indovinare) 10 milioni? Ma il suo arrivo ha contribuito ad alzare anche gli altri ingaggi, e alla fine dei conti cosa ci guadagni? Un tetto ingaggi elevatissimo per anni e una grossissima figura di m…a se dovessimo vendere subito un calciatore inseguito per un anno e mezzo!

  16. @Alessandro Magno:
    Disamina eccellente! Finalmente una critica che non viene subito dipinta (dagli altri, si intende) come una mancanza di fede bianconera!!!
    In questi giorni non ho caricato troppo le mie critiche verso Conte o i giocatori sia perchè siamo ancora alle prime partite sia per non dover rileggere la solita tiritera degli “irriducibili”, quelli che se non sei esattamente in linea con la società diventi un “interista”.

    Ho scritto altrove che per Conte sembra uguale avere una rosa di 11 o di 25 uomini e questo, cari “irriducibili”, è un grossissimo limite.

  17. Parole di Conte: “non faccio giocare Llorente per far un piacere ai giornalisti”. Dopo 525 giorni la Juve “perde” il primato alla terza giornata e dopo un’avvio abbastanza tosto. Io non ho la competenza tecnica per giudicare che altri possiedono, ma non cambierei CONTE né le sue idee di gioco con nessun’altro allenatore al mondo.Forse qualcuno ha nostalgia dei “bei tempi” di Del Neri o Zaccheroni con dei fantastici SETTIMI POSTI. Un’allenatore non si permette….Questa, a mio avviso, suona come un’offesa ad un’uomo che si è “umiliato” con la vicenda scommessopoli per difendere la Juve. Ovviamente è solo la mia opinione ma rispetto assolutamente anche quella degli altri. Llorente deve giocare solo perché ha uno stipendio da super top? Se seguiamo questo concetto credo che farebbe poca strada Antonio!

  18. @Alessandro Magno

    è inutile rimarcare che la tua analisi è perfetta, già lo hanno fatto altri e io mi accodo sommessamente.
    Questa storia purtroppo dura ormai da un anno e mezzo, “molti” pensano che i moduli a calcio non servano ad un fico secco e contino solo i giocatori, ma se vi andate a riguardare gli annali del calcio tutte le più grandi squadre della storia ne hanno interpretato uno tanto da farlo diventare un esempio. La Juventus di Conte ahimè si è fossilizzata su un modulo che ha un unico pregio che è la sicurezza difensiva ma per il resto è il modulo più accattone e sparagnino che si possa usare con un gioco che qualitativamente va di poco al di sopra della noia. Quale grande squadra,tolta la Juventus,nel mondo gioca con la difesa a tre? Risposta: NESSUNA.
    Ma la questione che più mi preme è questa: se fosse stato un Mondonico (un nome tanto per dire), grande allenatore ma in fondo espressione della piena tradizione italiana pre-sacchiana, ci può stare, ma io vorrei capire come cacchio si è ridotto uno che usava il 4-2-4 ultraoffensivo e pressing a tutto campo,modulo che hanno usato squadre leggendarie tipo l’Ungheria di Puskas e il Brasile di Pelè, ad arrivare al più difensivista e catenacciaro fra i moduli qual è il 3-5-2 ? Mistero…
    Veniamo al capitolo Llorente. La questione per me è semplicissima: se avessimo avuto una dirigenza con gli attributi, come bene ti ha suggerito la tua amica, oltre che una vaga idea di cosa sia il gioco del pallone beh il caso Llorente non esisterebbe perché uno l’allenatore non si permetterebbe di non usare un giocatore che ha uno stipendio da supertop come l’ultimo fra gli scaldapanchina due perché un giocatore come Llorente, della sua tipologia e non mi riferisco alla sua qualità, non si sarebbe mai visto sulle sponde del Po.
    Un caro saluto e FORZA JUVE.

  19. Grazie Alessandro Magno, anch’io, come ho già espresso nei miei commenti, la penso esattamente come te in tutto e per tutto. Ma di fronte ad un “talebano” come Il mister Conte c’è poco da fare se non adeguarsi con un pò di irritazione al suo pensiero. Non sono mai stato un grandissimo estimatore di Prandelli, ma lo stimo per la sua capacità di adeguare la squadra a moduli diversi a seconda dell’avversaqrio, e richiedendo ai suoi uomini inn campo un gioco più verticalizzante e senza troppi infruttuosi “barcelloneggiamenti”. Cose che Conte capatosta si ostina a dimenticare. Forse sono stato troppo contagiato dalla Juve di due campionati fà, ma quella era un’altra storia………

  20. mi piaceva di più la Juve del primo anno di Conte, quella arrembante ma, non si può giocare sempre a quel modo, pure io avrei fatto qualche cambio prima, ma sicuramente non avrei tolto Barzagli, per ora è fondamentale, il suo sostituto naturale caceres è fuori uso e Ogbonna ottimo elemento è sx, cmq sempre con Conte, con i suoi pregi ed i suoi difetti; e nonnostante ne dicano i giornalisti/giornalai ai punti avrebbe vinto la Juve!!!!

  21. un saluto amici, ho sempre letto con piacere i vostri commenti e mi sono trovato spesso d’accordo, così come ora concordo con la considerazione che ieri si poteva vincere, ma mi permetto di dissentire sulle critiche al mister, a mio modesto parere Conte conoscendo la solita impostazione di gara di Mazzarri ha chiesto alla squadra di fare molta attenzione, da qui l’atteggiamento “barcellonegiante”, pronti a cogliere l’occasione che in alcuni episodi è mancata per un soffio, vedi il fallo di mano di Vidal(?) o il recupero miracoloso di Campagnaro credo su Vucinic, io francamente non me la sento proprio di criticare Conte, è lui che sta con la squadra, se schiera quelli e gioca con questo modulo lo fa a ragion veduta, siamo ancora alla terza giornata e penso abbia bisogno di qualche altro indizio che di un pareggio a San Siro per rivoluzionare uomini e schema di gioco. Buona serata

  22. Io VOGLIO andare controcorrente e fare un’applauso a Conte e ai ragazzi!Abbiamo pareggiato fuori casa con una squadra che l’anno scorso ci ha rifilato 3 gol allo Juvestadium e che ha giocato la partita della vita, vinto all’esordio fuori casa contro una squadra che lo scorso campionato ci ha tolto, unica, 6 punti su 6, maramaldeggiato con la Lazio, 2 volte, che ha un punto meno di noi. 10 giocatori 10, vengono da una settimana di nazionali decisiva per la qualificazione ai mondiali.Ora, l’inizio di campionato non era terrificante, ma una certa apprensione l’ha creata e Antonio si è affidato all'”usato sicuro”. A mio avviso ha fatto bene e i risultati, fin qui, gli danno ragione. Detto questo mi guardo bene dal criticare l’ottimo articolo di MAGNO come sempre equilibrato e competente! Buon campionato e fooooooooooooooorza juveeeeeeeeeeeeeeeee

  23. Mauro The Original

    Alessandro Magno

    analisi perfetta niente da dire. Succederà anche che martedì Conte farà giocare gli stessi che sono stanchissimi oltre per questa aprtita anche per le varie partite con le nazionali. Allora mi chiedo a cosa serve una squadra di 27 elementi se giocano sempre i soliti 13/14 ?

    Barzagli NON doveva giocare così come Vucinic, ma avevamo Ogbonna o Peluso per la difesa oppure Giovinco o Quaglia per l’attacco. Giovinco sparito dalla circolazione? Vorrei proprio vederlo con Tevez, probabilmente farebbe bene. E L’Ariete dov’è? Lo abbiamo aspettato per un anno ed ora lo teniamo a pulire gli spogliatoi? Ma non si doveva capire prima che Llorente non era adatto alla Juve?

  24. Complimenti per la battuta finale “stimolata” dall’amica….sempre forza juve

  25. Alessandro come sempre un analisi corretta : speriamo che la maggioranza di noi Juventini se la legga …..inclusi i rilievi al ns allenatore. Io con i miei modesti commenti sono stato etichettato come un criticone impenitente……..Tutti sbagliamo anche Conte e forse qualcuno dovrebbe chiedergli i motivi dell ostracismo verso alcuni….cito Matri lasciato in panchina piu che spesso e poi rimpianto….Una consolazione siamo solo alla terza di campionato…….un constatazione il Napoli ha venduto un campione e ne ha subito trovato un altro , quello che noi inseguiamo da anni…….MA lo vogliamo veramente uno come Higuain,,,,,,che in panchina non si puo lasciare o preferiamo Lorente ??? saluti

  26. Alessandro come sempre un analisi corretta : speriamo che la maggioranza di noi Juventini se la legga …..inclusi i rilievi al ns allenatore. Io con i miei modesti commenti sono stato etichettato come un criticone impenitente……..Tutti sbagliamo anche Conte e forse qualcuno dovrebbe chiedergli i motivi dell ostracismo verso alcuni….cito Matri lasciato in panchina piu che spesso e poi rimpianto….Una consolazione siamo solo alla terza di campionato…….un constatazione il Napoli ha venduto un campione e ne ha subito trovato un altro , quello che noi inseguiamo da anni…….MA lo vogliamo veramente uno come Higuain,,,,,,che in panchina non si puo lasciare o preferiamo Lorente ??? saluti

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi