Inter-Juventus 2-1: interviste Allegri, Buffon e Marotta (Video)

Inter-Juventus 2-1: interviste ad Allegri, Buffon e Marotta (Video)

Inter-Juventus 2-1: interviste ad Allegri, Buffon e Marotta (Video)

Inter-Juventus 2-1: le interviste, Allegri prova a trovare qualcosa di positivo, Buffon molto critico col gruppo, il dg Marotta parla di mercato

Inter-Juventus 2-1: le interviste. Massimiliano Allegri prova a trovare un senso alla sconfitta meritatissima rimediata a San Siro. “Bisogna vedere i lati positivi delle cose – esordisce a Mediaset Premium – . Il problema è che dopo essere andati in vantaggio, ci siamo fatti rimontare con troppa facilità. La Juventus è data come la squadra più forte che deve vincere tutte le partite”.

Già, con la rosa che si ritrova, nettamente superiore a tutte le altre per qualità e numero di calciatori a disposizione, i campioni d’Italia possono essere competitivi su tutti i fronti. Invece, è arrivato prima un pari in coppa col Siviglia e oggi una sconfitta contro un’Inter praticamente in crisi e con un allenatore quasi esonerato.

“Higuain Fuori dai titolari? Mi vien da ridere. Per me era la formazione adatta. Avere 12 punti stasera sarebbe stato bello, ma quando si gioca meno bene bisogna avere più cattiveria che è mancata stasera”, insiste.

Con il 3-5-2 sembra in ogni caso che la Juve si sia appiattita: la squadra è ripetitiva, lenta e assai prevedibile. Possibile un cambio di modulo?

“Lo faremo – conferma – . Bisogna trovare un equilibrio. Dispiace che abbiamo perso così perché bisognava avere cattiveria in più, che è mancata perché l’Inter è stata brava a bloccare i nostri attacchi”.

Inter-Juventus 2-1: Buffon

Ai microfoni di Sky Sport 24, capitan Gialuigi Buffon spiega tutta la sua delusione per la sconfitta.

“Fa male – ammette – , perché per 65 minuti abbiamo giocato male e in maniera poco lucida in fraseggio e passaggio. Però eravamo andati avanti. Una squadra come noi non può e non deve perdere. Si può pareggiare, ma perdere no. Queste partite le porti a casa non con tattica e fluidità di gioco, ma altro. A inizio campionato è usuale, credo che questo ko ci farà bene”.

Probabilmente l’Inter è stata sottovalutata, visto che veniva da una scoppola in Europa League…

“No, siamo stati messi in difficoltà sul campo. Bisogna migliorare qualcosa, è il terzo gol su angolo che prendiamo, non è da noi. Ogni minimo errore prendi gol, e quando succede è perché non sei ancora al 100% di rabbia e cattiveria nel vincere, o quanto meno non perdere. E’ normale a inizio stagione che tutto non fili liscio”.

In una settimana, dunque, quella che doveva essere una super Juve, si sgonfia e torna sulla terra. Il campionato è tutto da conquistare, la strada in Champions tutt’altro che spianata.

“Al di là di quel che dicono gli addetti ai lavori sulla nostra forza – continua Gigi Buffon – , che può essere vero, dobbiamo mostrarlo sul campo. Dopo il Sassuolo ci son stati elogi, invece qualche perplessità l’avevo. Avevamo concesso 4 palle gol in casa al Sassuolo, una squadra che fa della solidità la sua forza non può permettere cose del genere. Con il Siviglia siamo stati criticati, invece a me è piaciuta la Juve per solidità e capacità di creare palla gol. Oggi, al di là della bellezza del gioco, la gara l’avremmo vinta con solidità”.

Mandzukic e Dybala sono stati assai inconcludenti, Higuain è entrato probabilmente troppo tardi… insomma, il reparto offensivo dovrebbe essere un punto di forza, invece…

“Penso che alla fine una delle forze della Juve sia sempre stata quella di prendere un gol ogni due partite di media. Facendone due di media a partita le gare le vinci. Davanti siamo nella media, invece subiamo gol in più: siamo a 4 in 4 gare. C’è da migliorare”.

Inter-Juventus 2-1: Marotta

Prima della partita, il dg Beppe Marotta ha sostanzialmente confermato l’acquisto di Rodrigo Bentancur:

“Su Bentancur avevamo un diritto di prelazione, frutto della cessione di Tevez, e quasi con certezza lo faremo valere. Sarà un’operazione che faremo nella stagione 2017-18”.

Tornando al match contro il Siviglia, il dirigente bianconero sottolinea:

“Non si può sempre vincere. La nostra rosa è competitiva per tutti i traguardi. La Juventus è abituata a subire anche critiche, dobbiamo fare tesoro del pareggio con il Siviglia. L’esternazione di Bonucci va rispettata – continua – , perché fatta da un grande giocatore: l’obiettivo è sempre di puntare a vincere in qualsiasi competizione partecipiamo. Bisogna aspettare che i nuovi giocatori si inseriscano, ma mi pare che il lavoro di Allegri in questo senso proceda nel migliore dei modi. Rispetto agli ultimi anni abbiamo sicuramente alzato il livello qualitativo dell’organico”.

Sulle esclusioni eccellenti da parte di Allegri, infine, sottolinea:

“Hanno preso l’esclusione con professionalità: la Juventus non ha undici titolari, ma molti di più e l’impiego di ognuno deve essere ben ponderato dall’allenatore, il turnover è fisiologico”, conclude.

9 commenti

  1. Incredibile un giocatore come higuain ib panchina,e poi piaca quadrato e tutto il resto…mandatelo via sto burino dallallegrotto…

  2. Ma stiamo scherzando l’uomo più pagato nella storia della Juventus F.C. in panchina l’uomo fino ad ieri con la media gol più alta in europa. Lemina l’uomo che forse è l’unico in rosa che può far non rimpiangere Pogba e gioca meglio di tutti da regista/incontrista che in estate lo volevano 2/3 squadre in premier che l’avrebbero pagato fior di milioni in panca. Pjanic ruolo sbagliatissimo deve giocare da mezzala altrimenti Dybala si fa un culo così. Cuadrado perchè non ha giocato una volta squalificato d.alves ok lichstenier ha fatto gol ma pure questo è stato un rischio visto che in estate voleva andare all’inda. Allegri è un furbo gioca con la società a fare l’autolesionista ha capito che ha tutto tranne il centrocampo quindi esalta questa falla altrimenti non ci sono altre spiegazioni.

    • Io credo che chi ama il calcio vero, giocato bene, non possa esaltarsi a seguire le squadre allenate da Allegri. Può essere un buon tappabuchi per qualche anno, ma se si vuole creare una squadra che entusiasmi si deve cambiare allenatore. In più di 60 anni che seguo il calcio mi hanno entusiasmare le squadre allenate da Sacchi, da Conte non certo le squadre allenate da Mourinho o da Helenio Herrera. Anche la Juve di Heriberto Herrera ha vinto uno scudetto, ma faceva piangere per il gioco. Sto seguendo sempre di più il campionato inglese, che non sarà tecnicamente il migliore, ma appassiona ed entusiasma.
      Se la società non farà capire a questo presuntuoso toscano che non si può sperperare un capitale enorme come è l’attuale Juventus ne sarà complice.
      Ma forse Marotta non ha il fegato per farsi sentire. Una partita caotica e confusionaria come quella di ieri non l’avevo mai vista ed anche l’Inter ne era tale, ma ha vinto.
      Si faccia capire a quest’uomo che non sempre le ciambelle riescono col buco e che una annata come la scorsa potrebbe non ripetersi.
      La Juve mi rimarrà sempre nel cuore ma non sopporto più seguire una squadra senza idee, senza mordente, senza senso tattico, senza corsa come è l’attuale Juve.
      Ed anche Buffon faccia meno interviste e meno sorriso all’obiettivo che lo riprenda e ricominci a fare il portiere serio: ieri ha fatto pena con le troppe uscite insicure.
      Proprietà e dirigenza fattevi sentire prima che sia troppo tardi. Con un organico simile e’ un delitto giocare in questo modo. I tifosi e coloro che pagano per vedere le partite devono essere rispettati!

      • Concordo pienamente ed aggiungo che sè segui la juve da più di 60 io da 40 ho capito solo che la juve è stata è e per sempre sarà tirchia, poi i problemi vengono di conseguenza.

        • Non è solo questione di tirchieria, perché anche quest’anno si è speso molto ma non si è compreso che per essere competitivi anche in campo internazionale si deve avere un allenatore ed un progetto efficiente. Si deve capire, come da sempre lo fanno all’estero, che giocatori come Lirola devono essere buttati subito nella mischio: vedi il goal che ha fatto in Europa Leage. Sono giocatori che danno e portano entusiasmo, ma devono essere allenati da personaggi adeguati. Il continuare ad insistere sui vari Chiellini, Buffon, Barzagli può andare bene se affiancati da giovani giocatori. Invece si comprano ventottenni o trentenni nella speranza che si possa vincere la Champions. Niente di più sbagliato e vorrei conoscere chi nello staff tecnico ha avuto questa brillante idea. Forse è stato colui che ha proposto il raddoppio di stipendio di Allegri.
          Tifoso sempre, ma fesso mai. Si può vincere o perdere ma, essendo il calcio un gioco, deve essere un gioco divertente, se possibile entusiasmante, come a tratti si è potuto vedere quando allenava Conte. Chi non ammette questo è in mala fede.

          • Quest’anno soprattutto tirchi perchè: Venduto pogba 110ml dovevano comprare uno forte e blasonato higuain 90ml – con il restante hanno comprato pjaca – venduto morata per 30ml hanno comprato pjanic 32ml – d.alves a zero – benatia con i soldi di coman TOTALE ZERO EURO SPESI O GIU’ DI LI, la domanda nasce spontanea i soldi della champions-incassi stadio-sponsor vari-diritti tv? ok spese dipendenti si ma non così tanti abbiamo il monte ingaggi. Allora perchè non acquistare subito un fabregas visto che avevano previsto l’uscita di pogba come lo sostituisci infatti non puoi sostituirlo ma da stupido tifoso quale sono penso vabbè marchisio rotto fino a novembre asamoah sono 2 anni che non gioca khedyra 2 le gioca 4 no hernanes no comment insomma compreranno uno se non due centrocampisti forti oltre pjanic che da mezzala fa faville ma manca il regista il rifinitore che faccia anche da muro insomma uno forte anzi fortissimo almeno uno no niente hanno pensato andiamo avanti così fino a gennaio così incassiamo dalla qualificazione agli ottavi e lo compriamo con quelli intanto lapo-john-andrea intascano fior di milioni si per fare la città juve solo che dimenticano che si sono fatti prestare i soldi ops che volgare finanziare i soldi così pagano poco alla volta certo tanto la juve è forte in italia lo sarà anche in europa si 0 a 0 col siviglia in casa e 2 a 1 con l’inter in sostanza sto delirando di rabbia si ma comunque il fatto è che MANCA SEMPRE UN CENTROCAMPISTA FORTISSIMO che vuoi o non vuoi gli altri lo comprano (vedi inter banega-j.mario) noi no perchè? DIMENTICAVO ANCHE QUEST’ANNO COME NEL RECENTE PASSATO NON ABBIAMO UN N°10…LE ALTRE GRANDI D’EUROPA SI….noi non siamo grandi.

  3. La presunzione del toscano fanfarone ha raggiunto e superato il limite! Con un parco giocatori simile non si possono fare tali figure. L’Inter ha giocato in modo confusionario, ma con la voglia di vincere. La Juve, guidata da un mediocre allenatore, ha giocato senza ne’ capo né coda.
    Higuain non fatto giocare, Pjaca neppure, i giovani giocatori mai visti ad eccezione di Dybala, fatto giocare in un ruolo non suo. Avete visto Lirola come gioca nel Sassuolo? Se fosse rimasto nella Juve, guidata da questo allenatore, non sarebbe nemmeno seduto in panchina. Qualche ex giocatore dichiarò questo sig. Allegri un “cagon” e non a torto.
    Sono due anni che seguo la Juventus è non c’è una partita che mi abbia entusiasmato: si vince ma per demerito principalmente degli avversari. In coppa c’è stata una partita decente contro il Bayern, a Monaco, ma anche lì cambi ritardati ed errati hanno compromesso la gara.
    Non si riesce a capire se la Juve è una squadra incontrista, una contropiedesta, una attendista, ma mai si riesce a vedere un sincronismo decente fra gli attaccanti. Non c’è un giovane che sia emerso con Allegri e mi viene da ridere quando qualcuno afferma che questo allenatore ha fatto esplodere Dybala, facendolo entrare in squadra gradualmente. Niente di più errato: se questo giocatore non fosse entrato, a furor di popolo, la Juve non avrebbe vinto lo scudetto. Dopo 60 anni di partite juventine seguite alla TV ho deciso di non pagare le pay-TV per seguire Juve finché ci sarà questo allenatore. Egli ride perché qualcuno gli ha contestato di non aver fatto giocare Higuain, ma ridono molto di più gli avversari, specie se si chiamano interisti.
    Mi meraviglia molto la società che gli ha anche raddoppiato lo stipendio.
    PS. Guardate come sta giocando il Siviglia in campionato spagnolo: c’è da vergognarsi a non aver vinto con questa squadra altro che ridere.

  4. Società tirchia, allenatore Cagon (tevez dixit)

  5. Il centrocampo dov’è tata tata ta centrocampo dov’è tata tata ta centrocampo dov’è tata tatata. L’inda con banega e j.Mario con milioni di debiti come fanno non si sa. Noi senza debiti senza centrocampo b ooooooo

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi