News

Ingaggi Serie A: Juventus al secondo posto, il Milan ha gli stipendi più alti

Scritto da Francesco Iannello

La crisi economica c’è e si fa sentire, ma fino a un certo punto. Perlomeno per ciò che concerne le società di calcio che compongono la nostra serie A. Sebbene il patrimonio di campionissimi in serie A si sia letteralmente depauperato, con la conseguente fuga di tantissimi top-player che percepivano ingaggi per così dire importanti, in serie A si continua a spendere e spandere. Il monte ingaggi del nostro campionato rimane alto e solamente la volontà di intraprendere politiche più restrittive dal punto di vista economico da parte delle società milanesi ha fatto sì che quest’anno si sia prodotta una pur ridotta flessione degli ingaggi. Sono tante le società che hanno implementato una politica di contenimento delle spese. Si tratta però di una dieta apparente. Il totale complessivo dei salari dei calciatori di Serie A ammonta al lordo a 866 milioni e 300 mila euro, senza contare bonus e premi vari, che fanno slittare la cifra oltre il miliardo di euro.\r\n\r\nIn testa alla classifica del monte più ingaggi più alto il Milan con 120 milioni di euro, segue a ruota la Juventus con 115 milioni. Ecco una tabella che riassume il monte ingaggi delle 20 squadre di A.\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

\r\n

SQUADRA

\r\n

\r\n

MONTE INGAGGI

\r\n

\r\n

ATALANTA

\r\n

\r\n

23,7

\r\n

\r\n

BOLOGNA

\r\n

\r\n

28,4

\r\n

\r\n

CAGLIARI

\r\n

\r\n

15,9

\r\n

\r\n

CATANIA

\r\n

\r\n

18

\r\n

\r\n

CHIEVO

\r\n

\r\n

15,9

\r\n

\r\n

FIORENTINA

\r\n

\r\n

38,8

\r\n

\r\n

GENOA

\r\n

\r\n

28,9

\r\n

\r\n

INTER

\r\n

\r\n

100

\r\n

\r\n

JUVENTUS

\r\n

\r\n

115

\r\n

\r\n

LAZIO

\r\n

\r\n

66,2

\r\n

\r\n

MILAN

\r\n

\r\n

120

\r\n

\r\n

NAPOLI

\r\n

\r\n

53,2

\r\n

\r\n

PALERMO

\r\n

\r\n

23,4

\r\n

\r\n

PARMA

\r\n

\r\n

21,2

\r\n

\r\n

PESCARA

\r\n

\r\n

10,8

\r\n

\r\n

ROMA

\r\n

\r\n

95

\r\n

\r\n

SAMPDORIA

\r\n

\r\n

29,8

\r\n

\r\n

SIENA

\r\n

\r\n

18,9

\r\n

\r\n

TORINO

\r\n

\r\n

22

\r\n

\r\n

UDINESE

\r\n

\r\n

21,2

\r\n

\r\nIl dimagrimento maggiore riguarda il Milan grazie anche ai tanti ingaggi pesanti di cui si è liberato e anche l’Inter ha seguito questa linea estromettendo dalla rosa giocatori che ormai erano diventati davvero un peso in virtù di ingaggi che definire onerosi è un eufemismo. Guardando al resto della serie A spiccano gli ingaggi importanti di squadre come Samp e Torino, neopromosse sulla carta e poi un dato interessante riguarda il Pescara che con soli 10,8 milioni di euro è riuscito a mettere su una squadra. Basterà per salvarsi?

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi