Il punto della settimana (15/09/2009) | JMania

Il punto della settimana (15/09/2009)

Capitolo primo: Ci temono .. ed ora viene il bello!!! Dopo le prime tre giornate si inizia a delineare chi farà la parte dello Schumacher, della Pellegrini, di Ian Thorpe, di Rafael Nadal e Usain Bolt giusto per citare quei campioni indiscussi nelle loro discipline per cui risulta difficile batterli. Io credo vivamente nella rinascita …

Capitolo primo: Ci temono .. ed ora viene il bello!!!

Dopo le prime tre giornate si inizia a delineare chi farà la parte dello Schumacher, della Pellegrini, di Ian Thorpe, di Rafael Nadal e Usain Bolt giusto per citare quei campioni indiscussi nelle loro discipline per cui risulta difficile batterli. Io credo vivamente nella rinascita di questa Juve, orfana della Triade e figlia di quello strano accadimento del 2006 che in molti chiamano Calciopoli e Moggiopoli ma io definisco semplicemente Porcòpoli e voi tutti sapete il perché. Dopo appunto quell’anno si ritorna finalmente ad assaporare quel giusto clima di sfide davvero belle anche se una delle protagoniste ha già i suoi bei problemi, leggesi Milan, ma le altre sono davvero ben allestite. E per altre non intendo solo la Juventus e la seconda squadra di Milano ma pure Genoa, Sampdoria, Fiorentina, Roma, Lazio e Napoli. Ordine in cui sono citate non casuale in quanto frutto del gioco e dei risultati sin qui visti. Ora lo sappiamo che una rondine non fa primavera così come tre giornate non decidono chi sarà ad accaparrarsi la posta finale. Vero è che la Juve quest’anno potrà fortemente dire la sua in tutte le competizioni per tre motivi principali che ora vi elenco dandovene il motivo. Il primo è l’approssimarsi del Mondiale 2010 che già parla un po’ italiano, un po’ inglese e un po’ sudamericano visti sinora i risultati della settimana scorsa e sopratutto grazie alle prestazioni di queste squadre. Il secondo è l’avere nel nostro campionato una buona percentuale di grandi giocatori (nonostante l’abbandono di Ibra e Kakà il livello qualitativo non si è abbassato) tra cui Diego che sembra sia stato un pò sottovalutato dalla stampa nostrana perché non titolare e non convocato da Dunga ( e ciò mi fa piacere così potremo averlo per noi per l’intero campionato). Il terzo è che finalmente avremo un campionato equilibrato ed interessante con la Juve che già mette paura a qualcuno. Stasera ho dato una sbirciata (era da molto che non lo facevo) al Processo di Biscardi ed ho notato quanto stanno rosicando a Roma e Milano per quello che la Juve sta facendo. In questo però vi è un lato negativo ovvero il disgusto che sale in gola al tifoso medio, non necessariamente della Juve, nell’ascoltare la miriade di castronerie che ora Lodetti ora Corno ora Scarpini si distribuiscono pur di negare le loro evidenze ed ancora a distanza di 3 anni e con Moggi che non può nuocere male alcuno alle povere “anime sante” dei tifosi nerassurdi di rinnovare Porcòpoli e gli scandali attuali. Cioè in tutto quello che sia anche velatamente pro-Juve viene visto come marcio e degno di riprovevoli commenti.

Capitolo secondo : Siamo alle solite

E qui viene ancora più alto il mio disgusto sia come tifoso della mia squadra che come tifoso italiano nello stare a sentire certi commenti SKY o Mediaset (tanto fa lo stesso non ho l’abbonamento perché già non vorrei pagare le porcherie che la Rai ci propina, figuriamoci per sentire sempre e solo dileggio nei confronti della mia squadra) o ancora sulla Tv pubblica e si alternano prima Varriale con le sue liti e litigiosità cercate, poi con De Luca sempre a cercare di accendere la “miccia” (e poi ci lamentiamo della violenza negli stadi se alla tv chi fomenta sono proprio i giornalisti), infine durante e dopo la gara col duo delle “meraviglie” Caressa-Bergomi ai quali regalerei volentieri due paia di occhiali da presbite per veder meglio fuorigioco e falli per finire a Controcampo dove, tra un sedere svolazzante e qualche seno fuoriposto, almeno Mughini riesce con le sue sagaci battute a tirarmi su il morale, nonostante gli ospiti improponibili e sempre contro-Juve.

Capitolo terzo : Pagelle

Questi voti sono desunti dagli avvenimenti dei campi, non solo della Juve ma anche di quelle squadre meno blasonate ma che dimostrano ogni domenica quanto sia bello e vario il nostro campionato.

Gasperini – Delneri : 10 ex-aequo per aver riportato una città blasonata come Genova ai fasti di un tempo pur non avendo rose stratosferiche (eccetto Cassano-Pazzini per la Samp) e cercando di mostrare un calcio spettacolare di pari passo col calcio sostenibile voluto dai vertici UEFA.

Ferrara : 9 (ma non ditemi che sono di parte) perché un allenatore che dallo scorso campionato ad oggi ha ottenuto 15 punti in 5 partite cioè bottino pieno facendo giocare bene una squadra nuova che ha cambiato fisionomia di gioco, subendo una sola rete ma segnandone 12 con 7 giocatori diversi. Non credo ci sia bisogno di aggiungere altro se non che la perfezione è raggiungibile, anche senza Diego.

Di Natale : 8 perchè ha recuperato e bene dall’infortunio con ben 6 goal ed è anche un bene per l’Italia. Meriterebbe lui il podio se trovasse la continuità per tutto il campionato senza solo le folate con le piccole.

Diego : 7 perché è la media voto delle tre gare sinora disputate ed è solo al 70 per cento. Immaginatevi quando sarà al 100 per cento (a questo punto visto che i gufi l’han fatto infortunare per 7 giorni spero che Mou non faccia qualche rito voodoo per bloccarlo prima di Juve-Inter sennò è meglio che inizi a pregare da ora)

Arbitri : 6 perchè la classe arbitrale si sa è la nostra croce e delizia ma sembra ci sia una involuzione di tendenza nel senso che ora dovrebbero iniziare a darci qualche rigore a favore e fischiarne finalmente dopo oltre 50 turni uno contro alla seconda squadra di Milano. Sennò i bookmakers che ci guadagnano?

Materazzi : 5 perché poteva risparmiarsi la causa per una battuta sul telefilm dell’Ispettore Coliandro sui suoi falli. Ormai dopo la testata di Zidane lo conoscono in mondo visione, quindi perché accanirsi?

Siena (tifosi) : 4 per i cori dei suoi tifosi contro il suocero di De Rossi. Pensavo che la barbarie fosse finita ma offendere pesantemente un campione del mondo è da barbari ed incivili.

Mourinho : 3 immaginate perché? Non tanto per le sue battute o i suoi riferimenti a presunte combine Juve-Milan da deferimento a Palazzi (che è sordo e non sente) ma perché oltre a mancare di rispetto a Lippi manca di rispetto a tutti gli italiani (tranne gli interisti che non lo sono). Fossi in Napolitano ne chiederei l’estradizione in Portogallo…

Zenga : 2 non perché non sia un bravo allenatore anzi a me piace molto ma dichiarare di voler vincere lo scudetto e rischiare di perdere in casa contro una neopromossa non è da squadra di vertice. Rimandato

Penso che dare 1 oppure 0 a scuola sia offensivo per cui per le votazioni mi soffermerò al massimo su questi voti.
Alla prossima e sempre forza Juve

Bruno Amadio
(Juworld.net)

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi