Calciomercato | Il Palmeiras chiama Pirlo |"No grazie resto alla Juve"

Il Palmeiras tenta Pirlo, ma lui risponde: “Priorità alla Juve”

Il Palmeiras tenta Pirlo, ma lui risponde: “Priorità alla Juve”

Blitz del Palmeiras per Andrea Pirlo: il regista ringrazia ma declina, “presto l’incontro per il rinnovo con la Juventus”

Parma FC v Juventus - Serie AIl Palmeiras si fionda su Andrea Pirlo, ma il regista dice no. Dopo Real Madrid, Tottenham e Milan, il direttore d’orchestra della Juventus rispedisce le avances al mittente confermando quanto dichiarato da Marotta nei giorni scorsi: il prolungamento con i campioni d’Italia è dietro l’angolo. “La mia volontà è sempre stata quella di rimanere qui – ha detto Pirlo ai microfoni di ‘Radio 105’ – , nei prossimi giorni, penso ci incontreremo con la società e vedremo cosa fare, c’è ottimismo? Sicuramente sì, credo di sì. Non c’è una data di scadenza, finché ho voglia, mi sento bene, ho stimoli per giocare penso di andare avanti, quando non avrò più voglia di allenarmi, di giocare, non avrò più emozioni allora sarà il momento di fermarsi. Non ho posto un limite, dipende dalla voglia”.

Insomma, manca solo la firma sul contratto: Pirlo rimarrà alla Juve almeno altri due anni per percepire qualcosa come 4 milioni a stagione. Intanto, dopo il rientro dal lungo infortunio, il regista ex Milan è concentrato sulla prossima gara di Cagliari:

“Noi guardiamo partita dopo partita andiamo a Cagliari, è una trasferta difficile. Cercheremo in tutti i modi di continuare la striscia positiva e prendere tre punti”, ha detto il centrocampista della Juventus.

La svolta della stagione fin qui da record, è stata chiaramente la scoppola di Firenze:

“Prima di Firenze e prima del tracollo si era vista una buona Juve che voleva accelerare e superare il momento. Il black out di Firenze ci ha fatto pensare e da lì sono arrivate le dieci vittorie consecutuve, penso meritate. Vincere non è normalità, ci vuole la voglia. Per vincere ci vogliono sacrifici, voglia di portare a casa il risultato e ci contraddistingue come squadra. Non siamo sempre più forti degli altri no, vincere aiuta a vincere e dà consapevolezza dei mezzi. Abbiamo vinto gli ultimi campionati, la nostra autostima è aumentata, ne abbiamo tanta e i risultati si vedono in campo”.

Tra i protagonisti di questa prima parte della stagione, manco a dirlo, il tecnico, Antonio Conte e la stella Paul Pogba:

“Conte ti dà molto ma vuole molto; ha riportato lo spirito vincente alla Juve, un’organizzazione importante; c’è tanto merito suo nei nostri risultati. Pogba può diventare uno dei migliori al Mondo: ha fisico tecnica, sta facendo molto anche se è giovane” .

Il neo rimane l’eliminazione dalla Champions League…

“Abbiamo sbagliato le prime due partite – ammette Pirlo – e compromesso subito la nostra qualificazione, poi pian piano siamo andati meglio e nella ultima gara e’ successo quello quello che non doveva succedere. Ora abbiamo voltato pagina, ci siamo concentrati sul campionato, meglio non pensarci. La Champions e’ sempre la Champions, però dobbiamo soffermarci sugli altri obiettivi”.

Foto Getty Images – Tutti i diritti riservati

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi