Il Ghana vuole convocare Balotelli | JMania

Il Ghana vuole convocare Balotelli

Non sono solo l’Inter e la Serie A a rischiare di perdere Mario Balotelli. Potrebbe andarci di mezzo anche la Nazionale. Il Ghana è infatti pronto a sferrare la propria offensiva, offrendo a Mario (che ha doppio passaporto) un posto al Mondiale 2010. «La prossima settimana sarò in Europa, e mi vedrò con Balotelli». Le …

balotelli03gNon sono solo l’Inter e la Serie A a rischiare di perdere Mario Balotelli. Potrebbe andarci di mezzo anche la Nazionale. Il Ghana è infatti pronto a sferrare la propria offensiva, offrendo a Mario (che ha doppio passaporto) un posto al Mondiale 2010.
«La prossima settimana sarò in Europa, e mi vedrò con Balotelli». Le parole sono di Milovan Rajevac, il c.t. serbo che dall’agosto del 2008 guida le Stelle Nere. Il Ghana cerca disperatamente una punta, e Rajevac, raggiunto telefonicamente, non ha nascosto le proprie carte: «Domani parto per il Sudafrica e dopo il sorteggio andrò direttamente in Europa. Ho in programma una serie d’incontri con i miei giocatori impegnati nei vari campionati europei ed è mia intenzione parlare con Balotelli. Ho discusso della cosa con il presidente e il vicepresidente della federcalcio ghanese e mi hanno dato il via libera. L’idea è quella di andare a Bologna a trovare il nostro capitano, Stephen Appiah, e farmi accompagnare da lui a Milano per incontrare Mario e Muntari. Io sono contento degli attaccanti che ho,ma le qualità di Balotelli sono eccezionali. A chi non farebbe comodo uno così? È giovane, gioca in una grande squadra ed è very very good. Il razzismo? Ho letto,ma non ho nulla da dire. A me interessa solo convincere il giocatore». Nell’agosto  del 2007, ancora 16enne, Balotelli fu convocato per giocare un’amichevole contro il Senegal, a Londra, dal francese Claude Le Roy, allora c.t. del Ghana. Mario rifiutò e ha sempre detto di voler rappresentare l’Italia. Speriamo non abbia cambiato idea: il fatto di aver giocato con l’Under 21 non rappresenta un problema, la Fifa permette il cambio di nazionale a chi non ha debuttato con la selezione maggiore.
(Credits: Gazzetta dello Sport)

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi