Il fenomeno Balotelli tra multe, cori ostili e la sua fede rossonera | JMania

Il fenomeno Balotelli tra multe, cori ostili e la sua fede rossonera

Sembra che il suo destino sia quello di fare notizia, sempre e comunque. Nel bene e nel male. La giornata di ieri di Mario Balotelli è di quelle da raccontare. Innanzitutto l’attaccante dell’Inter è stato avvistato a San Siro a vedere… il Milan, impegnato in coppa Italia contro il Novara. Secondo la ricostruzione di alcuni …

balotelli03g

Sembra che il suo destino sia quello di fare notizia, sempre e comunque. Nel bene e nel male. La giornata di ieri di Mario Balotelli è di quelle da raccontare. Innanzitutto l’attaccante dell’Inter è stato avvistato a San Siro a vedere… il Milan, impegnato in coppa Italia contro il Novara. Secondo la ricostruzione di alcuni organi di stampa, ci sarebbe stato addirittura un battibecco con un tifoso rossonero che lo avrebbe assalito verbalmente chiedendogli cosa ci facesse lì. Balotelli avrebbe risposto ribadendo la sua fede rossonera, un tema che già nelle passate settimane aveva fatto discutere.
Ma le notizie sul ragazzo – oggetto costante di cori ostili da parte della tifoseria organizzata juventina e non solo – non si fermano qui. Nella notte, infatti, come riportato da Il Giorno, è stato multato all’una e mezza circa dalla polizia per disturbo della quiete pubblica in Corso Buenos Aires. Mario aveva suonato ripetutamente il clacson per richiamare l’attenzione di un amico. Così per lui, ecco 38 euro di multa tra gli sguardi sorpresi dei passanti. Insomma i ripetuti richiami all’ordine da parte di José Mourinho al giovane talento sembrano sempre più giustificati, soprattutto dal suo comportamento fuori dal campo di calcio.
In vista della prossima gara di campionato arriva invece una buona notizia per lui: i supporter del Bari hanno fatto sapere che, come d’accordo con il sindaco della città, cancelleranno dai muri tutte le scritte anti-Balotelli comparse nei giorni scorsi.

Credits: Telelombardia
Fracassi Enrico – Juvemania.it

3 commenti

  1. Enrico Fracassi

    La parola “razzisti” dove l’ha letta? Abbiamo usato appositamente “ostili” (ce lo concederà, spero), dato che la pensiamo esattamente come Lei. Anche se “un negro non puo’ essere italiano” ha un marcato accento zenofobo, se permette.
    Anche sul fatto che tutti i giocatori vengano insultati negli stadi alla stregua di Balotelli, mi permetto di dissentire: al momento il coro “se saltelli muore Balotelli” è nella hot list di tutte le compilation delle tifoserie organizzate italiane….

  2. Ancora con Balotelli? Ma siete proprio convinti che i cori contro di lui siano razzisti e non di altro genere? Il suo comportanento da bullo è fatto apposta per provocare. Naturalmente i tifosi avversari non sono gentlemen inglesi. Mi sembra che in uno stadio gli insulti siano equamente distribuiti, arbitri compresi, ma si vuole sempre e solo evidenziare l’insulto contro Balotelli. Perchè? Che avrebbero dovuto dire allora i vari Montero, Gattuso, Materazzi? Anche loro mi sembra si sono beccati insulti di ogni genere. E’ la legge dello stadio, purtroppo. Ma con Balotelli sono razzisti…quanti altri neri giocano in Italia? Cominci lui a dimostrarsi un giocatore serio e rispettoso. Lui è un uomo pubblico che guadagna milioni divertendosi…altrimenti vada a lavorare nella raffineria di Moratti

  1. Pingback: Diggitsport.com

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi