Iaquinta: "Zaccheroni, uno che sa di calcio" | JMania

Iaquinta: “Zaccheroni, uno che sa di calcio”

«Il ginocchio ha risposto bene, mi manca soltanto un po’ di condizio­ne, ma pian piano arriverà anche quella». Vincenzo Ia­quinta sembra essere tornato “dall’inferno” dopo 140 giorni dall’ultima appa­rizione con la maglia bian­conera. L’intervento al ginocchio e le successive complicazioni hanno pesantemente condi­zionato la sua stagione, ma il peggio è passato: «Non sento dolore. E …

iaquinta«Il ginocchio ha risposto bene, mi manca soltanto un po’ di condizio­ne, ma pian piano arriverà anche quella». Vincenzo Ia­quinta sembra essere tornato “dall’inferno” dopo 140 giorni dall’ultima appa­rizione con la maglia bian­conera. L’intervento al ginocchio e le successive complicazioni hanno pesantemente condi­zionato la sua stagione, ma il peggio è passato: «Non sento dolore. E questa è è la notizia più bella».
Sospiro di sollie­vo, a livello personale, e gioia collettiva per il colpac­cio che la Juventus ha colto al Franchi. Iaquinta è soddisfatto per il risultato e per la squadra, sembrata quasi rigenerata. «L’ho ri­vista tonica e più compatta. Andare a Firenze e strappa­re i tre punti non è mai una passeggiata, riuscirci ha il sapore dell’impresa. I viola si sono lamentati per un possibile rigore a loro favo­re? Non mi piace parlare di eventuali errori arbitrali. Io bado al sodo, alla partita. E adesso non ci resta che con­tinuare su questa strada».
Il merito va anche, e soprattutto, ad Alberto Zaccheroni che ha sostituito Ciro Ferrara: «Ci ha portato l’e­sperienza maturata sulla panchina di grandi squa­dre. Lui lavora molto sulla parte tattica, ci ha spiegato i movimenti che dobbiamo tenere in campo, ci ha inse­gnato un gioco diverso, più aggressivo. Vuole che si va­da a fare pressing sugli av­versari e occupare tutti gli spazi».
La corsa Cham­pions rimane ardua ma Iaquinta è pronto alla lotta. «Per arrivare al terzo posto e non dover disputare i preliminari, mancano ancora undici par­tite. Domenica dopo dome­nica, dobbiamo raccogliere sempre i tre punti, soltanto così riusciremo a centrare il nostro obiettivo».

L’articolo completo lo trovate nella edizione odierna di Tuttosport

2 commenti

  1. ma si sono svegliati tutti ora??perche’ non dicevano 3 mesi fa’ alla dirigenza che ci voleva un altro allenatore?

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi