Highlights Serie A Sampdoria - Juventus 3-2: commento, tabellino e video gol | JMania

Highlights Serie A Sampdoria – Juventus 3-2: commento, tabellino e video gol

Highlights Serie A Sampdoria – Juventus 3-2: commento, tabellino e video gol

L’arbitro Gervasoni riesce a rovinare una partita di fine stagione che ha comunque dato ottimi spunti. La Juventus ha detenuto quasi per tutta la partita il pallino del gioco, ma alla fine è la Sampdoria a spuntarla grazie ad un rigore regalato dal direttore di gara al 30’ del primo tempo per presunto fallo di …

UC Sampdoria v Juventus - Serie AL’arbitro Gervasoni riesce a rovinare una partita di fine stagione che ha comunque dato ottimi spunti. La Juventus ha detenuto quasi per tutta la partita il pallino del gioco, ma alla fine è la Sampdoria a spuntarla grazie ad un rigore regalato dal direttore di gara al 30’ del primo tempo per presunto fallo di Chiellini su Icardi, e ai due rigori negati nella ripresa ai bianconeri (il primo su Quagliarella, il secondo su Bendtner, che nell’occasione si frattura il polso). Poco male, per la Juve, che chiude un’altra stagione da record con 87 punti e il secondo scudetto consecutivo già in cascina. Per la cronaca: la Juve va in vantaggio con Quagliarella al 25’; pareggia Eder su rigore al 31’, poi al 12’ della ripresa De Silvestri incorna in rete e porta in vantaggio la Sampdoria, prima che Icardi faccia tris in contropiede (30’ s.t.). Chiude il gran gol di Giaccherini al 45’ s.t.

IL TABELLINO DI SAMPDORIA-JUVENTUS 3-2

Sampdoria (3-5-2): Da Costa, Mustafi, Gastaldello, Castellini; De Silvestri, Obiang, Palombo (21′ st Munari), Poli, Estigarribia (39′ st Berardi); Eder (35′ st Sansone), Icardi. A disp.: Romero, Berni, Savic, Rodriguez, Maresca, Poulsen, Soriano, Maxi Lopez. All.: Rossi

Juventus (3-5-2): Storari (35′ st Rubinho); Caceres, Bonucci, Chiellini; Isla, Padoin (29′ st Lichtsteiner), Pirlo, Giaccherini, De Ceglie; Quagliarella, Giovinco (29′ st Bendtner). A disp: Buffon, Barzagli, Vidal, Marchisio, Peluso, Vucinic, Matri. All.: Conte
Arbitro: Gervasoni
Marcatori: 25′ Quagliarella (J), 31′ Eder (S), 12′ st De Silvestri (S), 30′ st Icardi (S), 45′ st Giaccherini (J)
Ammoniti: Icardi (S)
Espulsi:




Foto Getty Images – Tutti i diritti riservati

9 commenti

  1. peccato per ieri sera…..non contava nulla ma ha interrotto la serie di partite utili…..pero alcune considerazioni vanno fatte ….mentre noi per arrivare a mettere un palla in mezzo ( quasi mai utile ) facciamo 6 passaggi ..io la do a te che la ridai a me e poi il la metto dall altra parte del campo…..e cosi via gli altri………..dominio sterile ma mai un attacco a fondo sempre tocchetti da foca a foca……spero ieri sia servito a chi di dovere a fare riflessioni finali su chi e da Juve e su quali sono buoni giocatori che possono restare se accettano di fare i comprimari……nomi non ne faccio, Tutti devono esser ringraziati per l annata vittoriosa….Anzi un nome lo faccio Bendtner..se ne andra e non sapremo mai se poteva essere un giocatore magari comprimario ……non gli e stata data una vera chance….e qui mi fermo altrimenti mi attirerei un monte di critiche…..w la juve…sempre

  2. Ma guardate che li abbiamo presi a pallonate con le nostre secondo linee!! Ci mancano due rigori, ci siamo mangiati due gol con il giocatore solo di fronte al portiere (Padoin e Quagliarella); abbiamo rischiato di pareggiare nonostante fossimo in dieci.. La Samp ha fatto tre tiri in porta e tre gol… Poi chi parla di Bayern vincente anche ieri, dovrebbe sapere che per arrivare ad una finale di Champion’s league mentalmente al massimo, devi solo vincere e non mollare niente prima.. altrimenti rischi di rilassarti troppo.. Giaccherini mi è piaciuto, idem De Ceglie che ha fatto buoni traversoni.. Poi se crediamo che negli altri campionati esistano solo fenomeni o partite eccezionali, vi invito a vedervi la finale di Coppa del Re di Spagna tra Atletico e Real.. Se quello è il loro livello di gioco.. Sembrava una partita di tamburello…

  3. @lucio, sono abbastanza d’accordo, però tieni presente che il Bayern viene da anni di grandi investimenti e che hanno alle spalle una delle regioni più ricche del pianeta, l’opulenta Baviera, il che non è poco. Detto questo l’intervista di Conte è stata realistica e in linea con le sue richieste: dove vogliamo arrivare? Quali sono gli obbiettivi? Il che vuol dire testa sulle spalle e piedi ben piantati a terra che tradotto vuol dire, a mio parere, mercato sobrio e mirato, in linea con le disponibilità economiche.Poi secondo me la partita di ieri sera non fa testo, serviva alla Samp per arrivare davanti agli odiati cugini. Se avessimo avuto bisogno dei 3 punti ce li prendevamo e basta.

  4. Beh, i nostri in fila x farsi intervistare dai pagliacci rosa. Ci fanno pure i DVD dello scudo…
    AA SVEGLIA!!!!
    FINO ALLA FINE FORZA JUVENTUS
    Karl

  5. @enzo:
    Denuncerei la Cazzetta all’associazione consumatori, ma possibile che noi paghiamo le tasse per alimentare quei porci?

    @lucio5325:
    io sono uno dei primi che critica costruttivamente, perchè voglio che la mia Juve ambisca sempre al meglio; la partita di ieri più che altro ha denotato una scarsa grinta delle seconde linee, che teoricamente dovevano essere più motivate a far bene, invece…

    Menzione a parte per Quaglia: ha fatto una bella partita, coronata dall’ennesimo gol quando parte titolare. I giornalai più idioti hanno parlato di “gol polemico con esultanza assente” dimenticandosi volutamente che Quaglia è un ex-Samp, pertanto era doveroso che non esultasse contro una sua ex squadra.

    Povero Bendtner, spero almeno che non si rovini l’estate per quella frattura!

  6. e sapete il voto della gazzetta a Gervasoni? 7!
    capito? SETTE!
    chi sbaglia contro la Juve merita elogi, per certi giornalacci, evidentemente

  7. Condivido il pensiero di @bruno sul comportamento discutibile di un arbitro non all’altezza e timoroso a concedere alla Juve quello che gli spettava: due rigori. tuttavia sono anche inca…to per un altro comportamento, quello della squadra e di Conte. Va bene che il campionato è vinto, ma per dignità verso la società e i tifosi, non si possono perdere partite come questa o pareggiare con il Cagliari. Se questa squadra ha e deve avere ambizioni di grandezza, non deve mai prendere sottogamba qualsiasi avversario. E ieri sera la Juve ha mostrato solo a tratti la sua vera grinta. Il Bayern, avendo già vinto da tempo e con largo margine il suo campionato, anche ieri ha battuto in trasferta 4-3 il suo avversario e così fa il Barcellona,mettendoci sempre il massimo impegno con qualunque squadra giochi, tanto per citare un’altra grande del calcio. La fame di vittorie non deve smettere mai. Se la mancanza di qualche titolare con la grinta da combattente, si riflette in una caduta di mordente, allora si conferma che, come gruppo, siamo ancora lontani da da certi livelli europei e mondiali. Sotto questo aspetto Conte dovrà faticare non poco per rendere la squadra competitiva e con la mentalità giusta. Trovo anche fastidioso i commenti di certi tifosi che difendono la squadra e Conte sempre e comunque sopra ogni critica, ringraziandoli per i due titoli conquistati in due anni. Trovo tutto questo molto “provinciale”. La Juve deve avere ambizioni più alte. Quando non fà partite all’altezza che gli compete, quando si gioca con troppa sufficienza, è giusto criticarla. In merito all’esame della partita di ieri sera, per esempio, si conferma che senza l’estro di certi giocatori (a volte anche irritanti per la poca continuità di rendimento), senza il Vucinic di turno per intenderci, in attacco è dura; e non ci consoli il gran goal di Giaccherini. Sviluppiamo un’enorme mole di gioco e si finalizza poco. Ribadisco il mio concetto di sempre: avere lì davanti gente come Llorente, Benzema, Muller, se non arrivano palloni buoni, a che serve? ci vuole gente che sappia infilzare le difese, palla a terra ( Suarez o Tevez tanto per intenderci) come pure esterni veloci che saltino l’uomo con facilità e dotati di un gran tiro: Robben? Di Maria? Draxler? Reus? o per rimanere in casa nostra scendendo a un livello un pò più basso,gente come Cuadrado, Muriel, Cerci, Diamanti, Gomez,ecc…Non che ieri De Ceglie abbia demeritato, anzi, l’impegno ce lo mette, ma sembra sempre una grande incompiuta. Pirlo è un capitolo a parte. A mio avviso la società dovrebbe fare uno sforzo economico enorme per il suo sostituto: Verratti a tutti i costi. Il nostro Andrea anche ieri ha mostrato che gli anni passano. Insieme a qualche grande intuito, tanti passaggi sbagliati, palle perse e i soliti tiri di punizione che nel 99 % dei casi o non centra la porta o sono inefficaci (ma perchè continuano a farli tirare a lui? …Giovinco è meglio sotto questo aspetto). E la difesa…… con le solite sbavature. Insomma confido che anche il nostro settore tecnico sappia valutare tutto questo. In fondo, si gioca anche per i tifosi, anche per quelli spesso critici che ambiscono a vedere la squadra esprimere un gioco divertente, moderno ed efficace, ma sempre mostrando il massimo impegno e voglia di vincere. Perchè per la Juventus è l’unica cosa che conta !!!!!!!

  8. @MAGIC66, condivido e aggiungo che, in quell’occasione, a parte il calcio di rigore moummentale, il giocatore della Samp doveva essere espulso e denunciato per attentato all’incolumità fisica di Bendtner, entrata da spezzargli la schiena. Per non parlare del fallo su Quagliarella.Ora non voglio giustificare la sconfitta della Juve, anche perchè la partita valeva meno di zero, ma l’atteggiamento di Gervasoni e del suo assistente di linea sono quantomeno da UFFICIO INDAGINI.

  9. Mi spiace per Niklas, che sfiga sto ragazzo….mi pare che si sia fatto molto male anche stavolta…..forza niklas

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi