Highlights Champions League Juventus-Celtic 2-0: commento, tabellino e video gol | JMania

Highlights Champions League Juventus-Celtic 2-0: commento, tabellino e video gol

Highlights Champions League Juventus-Celtic 2-0: commento, tabellino e video gol

Nessun problema per la Juventus nel ritorno degli ottavi di finale di Champions League contro il Celtic. Gli scozzesi, molto volitivi, mettono in difficoltà solo nella parte iniziale della prima frazione di gioco i bianconeri, che poi senza strafare controllano abbastanza agevolmente la gara. Soprattutto dopo il gol di Alessandro Matri, giunto al 24’: il …

juventus-celtic-2-0Nessun problema per la Juventus nel ritorno degli ottavi di finale di Champions League contro il Celtic. Gli scozzesi, molto volitivi, mettono in difficoltà solo nella parte iniziale della prima frazione di gioco i bianconeri, che poi senza strafare controllano abbastanza agevolmente la gara. Soprattutto dopo il gol di Alessandro Matri, giunto al 24’: il bomber ex Cagliari è lesto a ribadire in rete un tiro di Fabio Quagliarella respinto da Forster. Da lì in poi si spegneranno le residue speranze dei bianco verdi di Scozia, che nella ripresa subiscono anche il secondo gol: Pirlo inventa per Vidal, il cileno freddo in area serve Quagliarella che deposita senza patemi oltre la linea di porta. La partita finisce virtualmente qui e Antonio Conte ne approfitta per fare qualche cambio in vista dei prossimi impegni di campionato. Ammonito Federico Peluso, non figurava nell’elenco dei diffidati.

TABELLINO JUVENTUS-CELTIC 2-0 – OTTAVI DI FINALE CHAMPIONS LEAGUE

Juventus (3-5-2): Buffon; Barzagli, Marrone, Bonucci; Padoin, Vidal (21′ st Isla), Pirlo (24′ st Giaccherini), Pogba, Peluso (13′ st Asamoah); Quagliarella, Matri. A disp.: Storari, Chiellini, Vucinic, Giovinco. All.: Conte

Celtic (4-5-1): Forster; Matthews (7′ st Forrest), Wilson, Wanyama (1′ st Ambrose), Izaguirre; Commons (28′ st Lassad), Mulgrew, Ledley, Kayal, Samaras; Hooper. A disp.: Zaluska, Miku, Stokes, McGeouch. All.: Lennon

Arbitro: Aydinus (Turchia)

Marcatori: 24′ Matri, 20′ st Quagliarella (J)

Ammoniti: Peluso (J), Izaguirre (C)

22 commenti

  1. Ok, torniamo all’inizio: Magari ce ne fossero, in Italia, di tifoserie così: corretti, calorosi, entusiasti anche sullo 0-2.

  2. Va bene ragazzi, chiudiamo, tornando al punto iniziale: dritta o al contrario, suggerita da altri o autoctona, quella scritta c’era. E io un bel VAFFA glielo dico. Non è violenza. Non è immorale. Insulto = Vaffa. Semplice, no? Io non mi faccio dare del ladro da ‘sti ubriaconi scozzesi. Un po’ di rispetto.

  3. @cart64
    concordo parola per parola con quanto hai detto.
    @ gbdm
    Lo striscione in oggetto era dalla parte opposta alla nostra, sulla stessa curva, quindi vicino a noi. Non si leggeva la scritta Rubentus (che d’altra parte è rovesciata), ma si vedeva bene solo il disegno con lo stemma della nostra squadra. Ribadisco che, non essendo certo esterofilo, la mia intenzione era quella di far notare a differenza fra la nostra mentalità e quella del resto d’Europa, solo in relazione al calcio. Immagino che non hai mai visto partite all’estero, altrimenti avresti compreso il senso delle mie parole. A Londra, così come a Monaco, ho viaggiato nello stesso vagone della metropolitana con due tifoserie rivali senza che succedesse nulla più di un paio di cori; in Francia e in Svizzera non ho mai avuto la sensazione che qualcuno potesse trascendere. Questo intendevo dire; non è moralismo, ma realtà. Voglio chiudere la polemica, che non è mai stata mia intenzione aprire, consigliandoti di andare a vedere cos’è diventato il calcio inglese; se lo dico io, che li ho conosciuti da vicino a Bruxelles, puoi crederci.
    Sempre forza Juve

  4. Ok, non era mia intenzione fare polemica e di cose idiote nella vita ne avrò dette a migliaia senza per questo sentirmi io stesso un idiota (è per questo che non mi sono offeso). Tuttavia mi ha dato fastidio sentirmi dare del moralista (categoria di persone, i veri moralisti, che io detesto). E’ vero, specie negli anni settanta e ottanta gli hooligans anglosassoni erano il peggio del peggio in Europa; adesso però, grazie a nuove e severe leggi e ad una conseguente evoluzione della mentalità, è un fatto che in quei paesi il tifo sia diventato assai più corretto che in passato. Purtroppo non si può dire la stessa cosa dei tifosi di casa nostra, e non si tratta di esterofilia, occorre soltanto prendere il buon esempio dove si può. Se poi spesso si trova oltre confine, non serve a nulla poi rivendicare inutili campanilismi, ovvio che le teste di cazzo non hanno né razza né nazionalità, le trovi ovunque! Ho poche speranze che i nostri “avversari nazionali” possano rispettarci come sarebbe lecito auspicarsi, la Juve in Italia è da sempre contro tutto e tutti, o si ama o si odia; mi piacerebbe comunque che chi viene dall’estero avesse un’impressione del nostro ambiente (quello bianconero intendo) di grande sportività e correttezza, anche il modo in cui accogliamo la gente può migliorare la nostra immagine nel mondo, tutto qui. Sullo striscione rubentus (che non ho ancora visto) posso dire solo questo: se non ci fosse stata una sicura imbeccata di qualche tifoseria ostile proveniente dai nostri confini, quelli del Celtic non saprebbero nemmeno cos’hanno scritto… voglio dire che non credo proprio che in Scozia si appassionino tanto al calcio di casa nostra da sapere realmente come stanno le cose qua da noi. C’è una bella differenza tra ciò che hanno combinato quelli del Napoli e ciò che alla fine non hanno fatto quelli del Celtic, no? Se ci lamentiamo di quello che è successo (in fondo nulla) nella doppia sfida col Celtic, rischiamo di annacquare la gravità di ciò che è invece accaduto a Napoli!

  5. ops cart64 non car64… sorry!

  6. medmar, car64

    ecco un link, ma basta che andate su google e scrivete celtic rubentus e trovate di tutto. Ma come cavolo avete fatto a non vederla??????

    http://calcinfacciadotcom.wordpress.com/2013/02/13/i-tifosi-del-celtic-scrivono-rubentus/

    Comunque io non avrei mai parlato di questa cosa. L’avevo archiviata come un’iniziativa di dubbio gusto e basta. Anzi ho scritto ben altro! Questa mattina ho scritto:

    “E per finire onore e complimenti ai tifosi scozzesi. Ci hanno dato una severa lezione su cosa significa andare allo stadio a supportare la propria squadra. La Sud ieri era piena di zombie. Mi sono vergognato un po’.”

    Ma poi arrivate voi a fare la morale a chi ha mandato a quel paese il Celtic perchè loro ci hanno dato dei ladri!!! Secondo me ci stava. L’odio, fin che è sportivo, ci sta. Voglio dire è come Chiellini – Cavani l’altra settimana. Si sono presi a botte tutta la partita anche in modo poco sportivo (entrambi) ma, finita la partita, finito tutto.

    Voglio solo dire che non era questa l’occasione per tirare in ballo l’annosa questione dei tifosi in Italia… Ma soprattutto non mi piace l’esterofilia fine a se stessa, visto che comunque non tanto tempo fa i peggiori erano proprio gli inglesi.
    Se vogliamo invece parlare in generale e non dell’episodio in questione, trovo che le vostre idee siano sensate e più che condivisibili.

    Cart64 tutti fanno cose idiote o dicono cose idiote. Non per questo sono idioti. E non penso che tu giudichi le persone per una sola cosa che fanno o dicono. E io di certo non lo faccio.

    Medmar sono felice che dormirai sereno.

    FJS

  7. a corollario della discussione, dove tutti hanno in parte torto e in parte ragione, secondo me tutto si riconduce alla necessità di non dover fare di tutta l’erba un fascio; in fondo, anche in un paese leale e sportivo come la Scozia ci saranno delle emerite teste di caxxo che fomentano l’antisportività. Forza Juve!!

  8. Io alla partita non ero presente, ma posso testimoniare ciò che mi è stato riferito da persone che erano allo Stadium e che hanno scambiato le proprie sciarpe con quelle dei tifosi del Celtic (magari ubriachi fradici di birra). Il clima era amichevole e gli sfottò c’erano di sicuro da una parte e dall’altra, niente a che vedere con la violenza verbale e fisica di Napoli ad esempio! Quello che intendo è che si può sostenere la propria squadra e prendere in giro l’altra anche in maniera civile e scherzosa; l’odio onnipresente nei nostri stadi non è indispensabile, anzi, direi che è assolutamente fuori luogo, se pensiamo che si tratta pur sempre di sport e, in ultima analisi, di un gioco. Il mio auspicio sarebbe di portare allo stadio la famiglia come si farebbe andando ad un parco giochi; la realtà invece è che si va in un’arena in cui i gladiatori spesso non stanno sul campo ma bensì sugli spalti… e non sono nemmeno pagati per scannarsi, lo fanno così, per pura stupidità! Tornando a te gbdm, io non desidero nessuna scusa perché non m’interessa, ho solo puntualizzato un concetto che è questo: quando parli di qualcuno che fa o dice qualcosa di idiota, implicitamente dai dell’idiota al suo attore. Come ripeto, non m’interessa e non mi sento offeso. Poi, per concludere, dirò pure che ultimamente è di moda confondere il semplice buonsenso col moralismo, perché il buonsenso spesso dà fastidio e obbliga a riflettere; chi non è avezzo alla riflessione ma è abituato ad agire esclusivamente sull’onda dell’istinto, tende a liquidare la cosa definendola nei soliti modi, quali moralismo, perbenismo, bigottismo e chi più ne ha più ne metta. E’ la logica dei sostenitori del “Io dico quello che penso e quindi faccio quello che voglio!”
    In effetti sul dire ciò che si pensa sono assolutamente d’accordo, sul fare ciò che si vuole ho qualche dubbio. Sarebbe bello che si potesse distinguere tra le diverse situazioni, e si potesse assumere comportamenti adeguandoli alle medesime. Purtroppo avviene l’esatto contrario: i comportamenti sono sempre gli stessi e sono proprio questi a creare le solite situazioni.
    Se vado in un posto di barbari (chiunque essi siano) devo difendermi dalla loro barbarie e dalla loro inciviltà, e lo faccio in modo deciso e senza paura perché vige pur sempre il motto “a mali estremi, estremi rimedi”. Ma se sono io ad ospitare, poiché mi ritengo civile e voglio dimostrare di esserlo, allora cerco di accogliere col massimo rispetto e correttezza, e mettere a proprio agio l’ospite per lasciare un buon ricordo di me. E’ moralismo? Per me è solo buonsenso!

  9. Gbdm
    Ho detto di non volerti insultare, e non ti ho insultato. Comunque grazie per avermi perdonato: stanotte dormirò più tranquillo.
    Cerco di spiegarti meglio: sono stato 4 giorni in Scozia parlando con tifosi del Celtic praticamente a ogni angolo di strada, trovando sempre quello che ti ho detto prima. Mi è capitato di parlare con tifosi fiorentini, napoletani, interisti, milanisti, laziali, romanisti, ecc. e venir aggredito verbalmente con offese pesanti sui morti dell’Heysel. Vedi, Gbdm, ero a Bruxelles e ho vissuto momenti che spesso tornano nei miei sogni di notte; ho visto morire ragazzi di 20 anni per una partita di calcio. Pensavo che questo bastasse, ma non è così. Se ti senti offeso per lo striscione Rubentus (ti ripeto, mi mandi un link affinché io possa vederlo?) fai tu; io mi sento offeso molto di più dal disprezzo per quei poveri morti che viene dimostrato ogni domenica, mi sento offeso molto di più da una federazione che chiude gli occhi di fronte a quegli striscioni. Ritengo che il modo anglosassone di vivere il calcio sia molto più sportivo e sereno di quello italiano. Se tu ti riconosci nel nostro calcio, mi dispiace per te. Non è moralismo quello di chi apprezza la sportività; è immoralità quello che vediamo ogni domenica. Quindi ti dico: cerchiamo di assimilare gli atteggiamenti migliori dei nostri piuttosto che enfatizzare quelli che copiano il nostro vergognoso modo di vedere il calcio

  10. Scusate ma questi piuttosto che fare una bella coreografia per la loro squadra ne hanno fatta una per darci dei ladri in mondovisione e voi cosa fate? Li applaudite??? Ma dove vivete???? Bhè certo fa molto figo parlare di sportività e insultare i soliti italiani buzzurri etc etc… Fa molto “io mi sento superiore”… solo che in realtà vi siete fatti insultare e ringraziate pure. Se volete possiamo cambiare il nome della società in Rubentus, che ce l’hanno suggerito quegli sportivoni del Celtic…

  11. @medmar e carta 64…..sto con voi al 200%…..l’esempio di civilta’ dei tifosi del celtic e’ assoluto, una lezione di vera sportivita’, che ovviamente in italia non interessa a nessuno….tanto meno, devo dire con rammarico, a qualche fratello gobbo, che si vanta della propria superficialita’, e che dimostra di avere una sensibilita’ molto poco sviluppata per il livello umano ….purtroppo da noi queste cose non fanno notizia….in prima pagina ci finiscono solo i vandali….un saluto e forza juve

  12. Moralismo idiota. Non persone. Poi se volete dire che insultato qualcuno fate pure. Io non ho niente di cui scusarmi. Non so come avete fatto a non vedere la COREOGRAFIA all’andata… Non uno striscione, non un cartello, non una sciarpa, una COREOGRAFIA GROSSA COME UNA CASA, letteralmente. Decisa stabilita preparata da tutta la tifoseria scozzese. E voi fate i moralisti per un VAFFA???? Se mi insultano, io ricambio. Ma in questo caso farò un’eccezione e vi perdono, perchè non avete capito niente.

  13. senza apostrofare nessuno, le cose cattive anche le altre tifoserie le espongono e/o le cantano……quindi che qualcuno li mandi a fare in culo se lo possono aspettare…..di agnellini non ne ho visti non ci stavano vittime sacrificali…..sfotto e tifo…ci sta anche il vaffanculo…non fate davvero i moralisti, se anche nelle altre partite i problemi fossero solo questi tutto sarebbe più semplice!!!

  14. Caro Medmar, ciò che ha scritto il signor gbdm si commenta da solo…. Forse tale signore non conosce il vero significato di moralista, e certamente non conosce il sottoscritto (che tutto può essere tranne che moralista) per potersi permettere di offendere sulla base del nulla! Comunque Medmar, ti dirò, parlando tra persone civili come ritengo tu possa essere, rifletto sul fatto che non basti la comunanza di fede calcistica per poter considerare tutti i bianconeri amici. Gran parte dei miei amici e colleghi è interista o milanista, eppure andiamo d’accordo e non ci scanniamo certo per una partita tra atleti milionari (anche se sono i nostri beniamini e difendono i colori della squadra del cuore); per contro ho incrociato qualche volta alcuni juventini che , devo dire, erano vere e proprie teste di cazzo! Quindi, come vedi, tra noi può capitare di dover leggere anche emerite cretinate come quella di gbdm!
    Sempre forza Juve!

  15. Ciao gdbm
    Penso he dare dell’idiota a qualcuno che esprime civilmente la sua idea sia da maleducato e riveli scarso rispetto verso gli altri; potrei offenderti in vario modo ma preferisco non farlo; aspetto però le tue scuse!. Entrando nel merito, se vuoi ti mostro decine di foto scattate al pubblico in cui, almeno dal settore ospiti, non si vedeva nessuno striscione con scritto rubentus. Anche se ci fosse stato (e ti prego di indicarmi dove posso vederlo), ribadisco la sportività dei tifosi scozzesi e la differenza fra loro e la media dei tifosi italiani. Ripeto che nei giorni precedenti la partita e nel giorno della partita stessa ho parlato con molti tifosi del Celtic trovando persone educate (a differenza di quello che dimostri tu) sportive, corrette e competenti. Ribadisco quanto detto: prima e dopo la partita. Prova a farlo a Napoli o a Firenze, poi mi saprai dire. Non si tratta di moralismo, ma di semplice osservazione della realtà. E idiota lo dici a qualcun altro: bastano già le ofese dei tifosi di altre squadre; ci mancano solo quelle degli amici bianconeri!

  16. Ricordo a quelli che dicono di vergognarsi a chi ha cantato Celtic Vaff… che quelli all’andata hanno esposto una coreografia con scritto Rubentus. E allora onore a loro, l’ho già scritto in altro commento, però il VAFFA se lo pigliano e se lo portano a casa insieme alle 5 pappine totali che gli abbiamo rifilato. Senza tanti moralismi idioti.

  17. A parte le sparate alla “napoletana” di Lennon dopo la gara d’andata…. Il Celtic è famoso nel mondo per la correttezza e la sportività della sua tifoseria. Io sono tifoso della Juve da quarant’anni e sono tifoso del Celtic da venti (quando visitai Glasgow per la prima volta), e posso dire che gli scozzesi, sebbene nordici, hanno parecchio da insegnare in quanto a lealtà e passione sportiva ai cosiddetti tifosi latini! Concordo con Medmar sulla bellezza del Celtic Park, dove aleggia una particolare atmosfera che esalta il grande valore storico della squadra. Poi a tutti quelli del “Celtic, Celtic vaff…” vorrei dire: vergognatevi!
    Onore al Celtic e forza Juve, avanti così!!!

  18. Juve nettamente superiore e compatta per tutta la partita come a Napoli nel primo tempo.

    Marrone centrale punto di forza della Juve, certo è facile giocare tra Barzagli e Bonucci ma non sbaglia niente e apre bene per i compagni , merito anche a Conte che lo mette alla prova in una partita vera ribaltando i ruoli, dato che è stato richiesto da Genoa e Fiorentina se poi lo cedono non sarei affatto contento.

    Matri veloce a ribattere in goal….e a segno costantemente nel 2013 , anche per Matri stesso discorso ma davvero lo volete cedere?

    la champions è aperta il real, Psg e il Barca (se passa) hanno delle lacune…le più forti che non vorrei incontrare ai quarti Bayern e Borussia

    forza Juve ,

  19. Rem17, concordo con la tua valutazione su Marrone, come concordo con Edo che Matri e Quaglia meriterebbero più spazio.

  20. Vorrei direuna cosa a tutti coloro che hanno intonato il coro”Celtic Celtic vaff…”: forse non vi siete accorti che dai bagni del settore ospiti non manca neanche una guarnizione e che non sono piovuti escrementi in testa ai tifosi del settore vicino. Magari ce ne fossero, in Italia, di tifoserie così: corretti, calorosi, entusiasti anche sullo 0-2. E in casa loro sono stati corretti, obiettivi e sportivi. Onore al Celtic e applausi alla loro tifoseria.
    P.S.: ho visto molti stadi: il Celtic Park è il più bello e ha la migliore atmosfera d’Europa

  21. Grandissima prova da parte di tutti!!!! E che coppia Matri e Quagliarella là davanti… se Conte ci pensasse un pò…

  22. Barzagli è a un livello planetario in questo momento, non lo cambierei con nessuno al mondo in difesa per la tranquillità con cui sta in campo e per l’assenza assoluta di errori nelle sue prestazioni, una cosa fuori dal comune.
    Vidal è stato determinante come solito, anche lui insostituibile.
    Marrone ha avuto una qualità nel far ripartire l’azione che bonucci si sogna la notte, è uscito da situazioni difficili con una semplicità disarmante.
    Bonucci non mi da’ fiducia invece come difensore puro, se non azzecca sempre sempre sempre il tempo del’l’intervento, spesso si fa’ saltare con troppa facilità.

    E ora vediamo se in campionato questa partita lascia strascichi (come successo già) o saremo brillanti anche contro il Catania domenica.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi