Grosso: "Non cerco rivincite, ma ho passato mesi tristi" | JMania

Grosso: “Non cerco rivincite, ma ho passato mesi tristi”

Fabio Grosso sta vivendo una secnda giovinezza con la Juventus di Del Neri. Certo, non è più un fulmine di guerra, ma il suo recupero ha risparmiato più di un grattacapo al tecnico di Aquileia in seguito ai numerosi infortuni patiti nella prima parte della stagione. La stagione per Grosso è iniziata da separato in …

Fabio Grosso sta vivendo una secnda giovinezza con la Juventus di Del Neri. Certo, non è più un fulmine di guerra, ma il suo recupero ha risparmiato più di un grattacapo al tecnico di Aquileia in seguito ai numerosi infortuni patiti nella prima parte della stagione. La stagione per Grosso è iniziata da separato in casa, ma ora le cose vanno decisamente meglio:

LIPPI E IL MONDIALE DA ESCLUSO
“Non è una cosa che mi piace raccontare. Non ho condiviso la decisione, ma l’ho accettata. E sono andato avanti. Cosa penso dell’ex ct? Al di là dell’episodio, che mi ha dato fastidio, non posso avere che un ricordo ultra positivo: mi ha dato delle opportunità. Che ho sfruttato: tanti ne hanno, ma i treni bisogna saperli prendere”.

RIFIUTATE TUTTE LE DESTINAZIONI
“Sono state fatte delle scelte, e io ero tra quei giocatori che si voleva cambiassero aria – prosegue il terzino abruzzese -. Sono arrivate delle proposte, ma non le ho volute prendere in considerazione. Dopo un’annata così, non me la sono sentita: sarebbe stato un rammarico, arrivare alla Juve e farci parte solo nell’anno più brutto della storia. Questione d’orgoglio? Non volevo che qui si fosse vista solo la brutta figurina”.

NO AL MILAN
“Si poteva chiudere, all’ultimo giorno. Mo mi devi far fare un casino? Dunque, avevo questa idea: volevano fare uno scambio di prestiti e in carriera non sono mai andato in prestito. Ho sempre scelto chi puntava su di me. Così ho deciso di restare e giocarmi le mie carte, anche se erano poche. Ora sarei in testa al campionato? Sono contento così. Non ho mai rimpianti”.

6 MESI AI MARGINI

“Chi mi ha aiutato? Brazzo, che era nella mia stessa situazione: venivamo al campo e ci davamo conforto a vicenda. È un tipo intelligente, e una brava persona. Se ero depresso? Mai, sono uno ottimista. Funziona che vai al campo e ti alleni: spesso l’ho fatto con il sorriso, anche se non è che c’era tanto da ridere. Com’è andata con Delneri? Magari non era semplicissimo, ma ho rispettato le sue decisioni e quelle della società. E mi sono sempre comportato da professionista”.

DI NUOVO TITOLARE
“I risultati influiscono tanto. E ora c’è una società e uno spirito nuovo: è più facile. Se è la mia rivincita? Mai cercato rivincite, è una parola che non mi piace. È una bella soddisfazione per me, e come ha detto il presidente, non sarebbe male vincere qualcosa”.

PRESTO IN TRIBUNA?
“Se ho paura che torni tutto come prima? Penso all’oggi. Poi il mister sarà in grado di fare più scelte e il livello s’innalzerà. Per compensare le soddisfazioni che questo sport mi ha dato, ci vorrebbero 30 o 40 anni di delusioni continue. E forse non basterebbero”.

I CONTRATTI E LO SCIOPERO
“I trasferimenti coatti? Penso sia giusto che un giocatore possa decidere ciò che è meglio per il proprio futuro. Anche se squadra e contratto restano deluxe? Si va sempre a finire sui soldi, ma la cosa più importante è che uno, prima di essere un calciatore, è una persona. Con dei diritti. Se sono d’accordo con lo sciopero? Agli scioperi sono contrario, e far saltare una giornata sarebbe stato troppo. Meglio un’intesa senza drastiche rotture”.

2 commenti

  1. ahaha, DNAJUVE, mi hai tolto le parole di bocca. Pensavo che non avrei mai visto giocare un debosciato come l’innominabile nella Juve. Che periodi bui…

  2. Anche noi abbiamo (e stiamo)passato mesi tristi,(con te in campo)ma tra poco tornerai nel posto che ti spetta di diritto,in…tribuna,cosi almeno noi passeremo mesi felici.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi