Giudice sportivo, tre mesi di squalifica per Delio Rossi | JMania

Giudice sportivo, tre mesi di squalifica per Delio Rossi

Giudice sportivo, tre mesi di squalifica per Delio Rossi

Il giudice sportivo Tosel usa la mano pesante nei confronti dell’ormai ex allenatore della Fiorentina Delio Rossi (è stato sostituito da Vincenzo Guerini), reo di aver aggredito, dopo la sostituzione, l’attaccante Adem Ljajic nel corso del match tra i viola e il Novara. Ecco quanto scrive Tosel nel suo referto ufficiale dopo aver minuziosamente analizzato …

Il giudice sportivo Tosel usa la mano pesante nei confronti dell’ormai ex allenatore della Fiorentina Delio Rossi (è stato sostituito da Vincenzo Guerini), reo di aver aggredito, dopo la sostituzione, l’attaccante Adem Ljajic nel corso del match tra i viola e il Novara. Ecco quanto scrive Tosel nel suo referto ufficiale dopo aver minuziosamente analizzato le immagini televisive:

Ricevuta dal procuratore federale rituale segnalazione circa la condotta tenuta al 31′ del primo tempo dal tecnico nei confronti del calciatore serbo, acquisite ed esaminate le relative immagini televisive (Sky e Rai) di piena garanzia tecnica e documentale; osserva che le immagini televisive documentano che, nelle circostanze segnalate, l’allenatore viola aveva provveduto alla sostituzione del calciatore n. 22 che, uscito dal terreno di gioco, nell’accomodarsi in panchina, non accettando evidentemente tale decisione, gli rivolgeva un ironico e provocatorio applauso, presumibilmente accompagnato da parole altrettanto non gradite. Il Rossi si lanciava repentinamente sul proprio calciatore, afferrandolo con il braccio sinistro e colpendolo ripetutamente con il braccio destro al volto, fintantoché alcuni collaboratori riuscivano, sia pure a fatica, ad allontanarlo dallo Ljajic.
Il tecnico riprendeva quindi a svolgere la sua funzione e la gara proseguiva regolarmente senza alcun intervento da parte dell’arbitro che, su richiesta di questo ufficio, dichiarava di ‘non aver visto quanto accaduto’. Le immagini televisive, puntualmente e dettagliatamente confermate da quanto relazionato dai collaboratori della Procura federale, evidenziano quindi una condotta inconsulta, tanto violenta quanto imprevedibile, la cui gravità non può essere attenuata dalla tensione emotiva generata da una delicata fase agonistica.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi