Giovinco "Tornare alla Juve è come vincere uno scudetto" | JMania

Giovinco “Tornare alla Juve è come vincere uno scudetto”

Giovinco “Tornare alla Juve è come vincere uno scudetto”

Sebastian Giovinco alla fine è tornato a casa. Dopo un’ottima stagione a Parma, la ‘Formica Atomica’ è a Vinovo dove si sta allenando assieme agli altri nazionali azzurri che hanno preso parte agli Europei, per recuperare il gap con i compagni che hanno iniziato lo scorso 12 luglio il ritiro a Chatillon. Oggi, intervistato da …

Sebastian Giovinco alla fine è tornato a casa. Dopo un’ottima stagione a Parma, la ‘Formica Atomica’ è a Vinovo dove si sta allenando assieme agli altri nazionali azzurri che hanno preso parte agli Europei, per recuperare il gap con i compagni che hanno iniziato lo scorso 12 luglio il ritiro a Chatillon. Oggi, intervistato da ‘Tuttosport’, il fantasista cresciuto nelle giovanili bianconere ha parlato a 360 gradi sulla sua situazione e sulla stagione che sta per iniziare. “Se speravo di tornare alla Juventus? Sinceramente? Il primo anno, soprattutto, avevo perso le speranze… Però ho sempre lavorato perché il sogno si avverasse. E tornare in una Juventus con lo scudetto sulle maglie è davvero un sogno che si realizza”.

Tornara a casa fa sempre un bell’effetto, cosa ha pensato Giovinco dopo aver firmato il nuovo contratto con la Juve?

Sono tornato a casa. In tutti i sensi perché torno nella mia città, nella mia famiglia e soprattutto nella mia squadra. Giocare nella propria città con la maglia di una delle squadre più importanti del mondo è qualcosa di impagabile. Cosa mi hanno detto i compagni di nazionale? In realtà niente di particolare… Molte battute. Si scherzava parecchio. Io sono felice, spero che lo siano anche loro. Cosa ritrovano i tifosi della Juventus? Uno che per due campionati ha giocato con continuità, ha imparato molto, ha potuto crescere. Troveranno un calciatore diverso, più esperto, più solido e con ancora tanta voglia di imparare e continuare a crescere anche qua.

Eppure, spesso nelle dichiarazioni Giovinco non è stato tenero con la Juve:

Quelle erano parole dettate dal nervosismo e dalla delusione che avevo. Non ho mai avuto brutti sentimenti nei confronti della Juventus. Se sono ancora tifoso? E come faccio a non esserlo? Ho passato qui sedici anni della mia vita!. Cosa ho provato alla vittoria del 30esimo scudetto? Ero con il Parma, la stavo vedendo e mi stavo emozionando. Diciamo che non potevo esultare perché vestivo un’altra maglia, insomma c’era una questione di opportunità, ma nel cuore ero felicissimo. Perché vinceva la mia squadra del cuore e perché avevo molti amici che diventavano campioni d’Italia. Doppia gioia.

Ora si ricomincia agli ordini di Conte. Come l’ha trovato?

Oddio, è il primo giorno che lavoro con lui. Datemi tempo… (ride) . Molto serio ed esigente. Che i dea mi sono fatto? Di uno che vuole vincere sempre. E in questo sono in perfetta sintonia con lui. Ci sono tutti i presupposti per fare bene. Che ruolo avrò? Farò l’attaccante. Sì, mi piace. La scorsa stagione l’ho ricoperto a Parma e ho segnato quindici gol. Mi sento un attaccante. Cosa mi aspetto dalla stagione? Vincere. Vincere qualcosa, alzare almeno un trofeo. E sempre stato il mio obiettivo e ora voglio centrarlo. La maglia numero 10? Decidono Conte e la società. Quello che dicono per me va bene. Il dieci è sempre bello, ma… Decide Conte. Altrimenti? In realtà ho chiesto il 12. Chi mi ha stupito lo scorso anno? Claudio (Marchisio, ndr ) è stato strepitoso, ma devo dire che in generale mi ha stupito tutta la squadra che l’anno scorso ha fatto un campionato devastante. E i centrocampisti mi hanno davvero impressionato: Vidal, Pirlo e Marchisio… Sono stati pazzeschi.

Sedici anni di Juve, quali sono i più bei ricordi di Giovinco?

Finora è il mio esordio in prima squadra, nel campionato di Serie B. Speriamo di aggiungere presto altri momenti memorabili. Non c’è più Del Piero? Sì, un po’ strano lo è. Per me come per tutti gli altri, perché per diciannove anni è sempre stato lì. Però gli anni purtroppo passano per tutti e la decisione della società è stata quella, quindi…. Pirlo? Aaah… Fantastico. Speriamo che mi faccia fare qualche gol! (ride) Quando mi hanno chiamato in Nazionale per dirmi che andavo alla Juventus, sono andato da Pirlo e gli ho detto: oh, adesso vedi di far vincere qualcosa anche a me! Non fare scherzi. La qualità migliore di Pirlo? La tranquillità che ha. Sempre sereno, in qualsiasi situazione, anche la più tremenda, ti giri e lo vedi tranquillo che sa cosa si deve fare.

Ora che è tornato, Giovinco quanto resterà a Torino?

La verità? Non riesco a immaginare il futuro a così lunga scadenza e l’unica cosa a cui penso è vincere qualche trofeo. Per intendersi: se mi dite rimani alla Juventus altri dieci anni senza vincere nulla o vai altrove e vinci qualcosa, io scelgo di vincere. Logicamente il massimo sarebbe vincere qualcosa con la Juventus e starci per vent’anni. No? Il rinnovo del contratto? Sì, è vero. Però calma! Massima serenità: sono appena arrivato, non iniziamo subito con i casini!.

5 commenti

  1. Alessandro Magno

    speriamo che per il bene della juve faccia bene.

  2. allora ti puoi gia levare di c..o tanto ci sta che per i prossimi 3-4 mesi neanche giochi,dipende da chi sostituirà Conte

  3. @Daniele.

    Quoto Daniele.. che attaccamento alla maglia, non c’è che dire.

    In poche parole è disposto a rimanere solamente fin quando le cose andranno bene (per lui e per la Juventus)… ‘sto qui (almeno stando alle sue parole) non appena non giocherà o comunque non appena la Juventus avrà annate buie (si spera il più lontano possibile) comincerà a lamentarsi… mah.

  4. “Per intendersi: se mi dite rimani alla Juventus altri dieci anni senza vincere nulla o vai altrove e vinci qualcosa, io scelgo di vincere. !!!”

    che attaccamento alla maglia!!!

  5. Bentornato para c….. 🙂

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi