Giovinco "Sono pronto per una grande già da 3-4 anni" | JMania

Giovinco “Sono pronto per una grande già da 3-4 anni”

Giovinco “Sono pronto per una grande già da 3-4 anni”

Secondo il presidente del Parma Ghirardi, il suo valore non è inferiore a 40 milioni: Sebastian Giovinco è l’uomo del momento, accostato sul mercato un po’ a diversi club, la Formica Atomica pare avere comunque le idee molto chiare. “Più che Mister 40 milioni, mi sento un giocatore importante, al presidente Ghirardi ho detto che …

Secondo il presidente del Parma Ghirardi, il suo valore non è inferiore a 40 milioni: Sebastian Giovinco è l’uomo del momento, accostato sul mercato un po’ a diversi club, la Formica Atomica pare avere comunque le idee molto chiare. “Più che Mister 40 milioni, mi sento un giocatore importante, al presidente Ghirardi ho detto che non ha senso tornare alla Juve come merce di scambio, per andare altrove: quindi o resto a Parma o resto alla Juve“. Dal ritiro della nazionale, poi, Sebastian si toglie qualche sassolino dalla scarpa: “Se mi sento pronto per lottare per grandi traguardi? A dire il vero mi sentivo pronto anche 3-4 anni fa, solo che non ebbi la possibilità di giocare“.

22 commenti

  1. Ogni tanto la frase “IO L’AVEVO DETTO” non rende abbastanza l’idea!!! 🙂
    Un saluto e buon weekend a tutti!

  2. Mi permetto di fare qualche paragone:

    Giovinco:classe 87,in stagione tra Serie A e Coppa 16 gol 16 assist(32 azioni da gol del Parma,qundi non dell Real Madrid!)in 3284 minuti totali di gioco con uma media gol/minuti di 209.

    Vucinic:classe 83,in stagione tra Serie A e Coppa 10 gol e 12 assist in 2649 minuti di gioco con una media gol/minuti di 265.

    Lavezzi:classe 85,in stagione tra Serie A,Coppa Italia e Champions’
    11 gol 15 assist in 3184 minuti di gioco con una media gol/minuti di 265.

    Non è Messi questo è certo,ma i numeri direbbero che Giovinco,non soltanto è un potenziale fuoriclasse,ma già è un campione superiore a giocatori considerati leader in squadre di caratura decisamente superiore al Parma dove gli allenatori rispettivi non si sognerebbero mai di mettere in discussione il loro talento.Quindi,premesso che le parole di D’Amico non mi piacciono molto per la supponenza con cui sono poste,i suoi discorsi non sono così fuori luogo,anche perchè deve tutelare il suo “capitale umano” per il suo bene certo ma anche quello del suo assistito.Giovinco chiede solo una cosa,che tra l’altro chiedono tutti i giocatori italiani giovani,cioè partire alla pari con gli altri cosa che invece in Italia puntualmente non succede e non perchè sono scarsi(vedi convocazioni Prandelli!)ma perchè i dirigenti italiani non capiscono quasi nulla di pallone e gli allenatori hanno paura di “lanciare” i giovani perchè se sbagliano verranno massacrati dalla critica in primis dai loro tifosi.Faccio un altro esempio(e ne potrei fare a frotte):l’U21 italiana fino all’anno scorso aveva solo giocatori di Serie B,capito bene solo di B fino al 2011,quando nazionali come quella tedesca vantano presenze in A superiori al centinaio,per non parlare dell’età media del campionato italiano che è la più alta d’Europa.Ergo perchè un giocatore professionista di caratura deve comportarsi con accondiscendenza con un mondo che lo osteggia senza nessun apparente motivazione,anzi invece per incompetenza o peggio malafede?Purtroppo sono convinto che la situazione non cambierà molto,per quel che mi interessa soprattutto alla Juventus,considerando anche il passato:Marrone Immobile Giandonato Pasquato Giovinco Criscito Nocerino Balzaretti Cassani per poco pure De Ceglie e Marchisio,bruciati o svenduti o con destino forse simile per poi avere al loro posto gente tipo Amauri Diego Poulsen Felipe Melo Martinez Tiago Almiron e non mi ricordo quanta altra non dico cosa spacciata per cioccolata!

  3. @redazione:
    io parlo delle dichiarazioni di Giovinco, e tu esci fuori con le dichiarazioni di uno dei suoi tanti agenti, che come ho detto prima hanno il solo interesse di far lievitare il prezzo del suo cartellino.Che facciamo diamo più peso alle dichiarazioni del suo agente o alle sue?

  4. @magi66: appunto proprio quello che dice lui:”io chiedo di partire tutti alla pari e chi merita gioca”….mi sembra giusto e meritocratico, e per niente arrogante….non trovi?

    • Andrea D’amico: ““Giovinco torna alla Juventus solo se viene considerato un grande giocatore su cui puntare. Per un giocatore di questo tipo è fondamentale l’allenatore. Se tu prendi un giocatore così e non lo usi per quelle che sono le sue qualità, chiedendogli un lavoro eccessivo dal punto di vista tattico come avveniva nella Juventus, allora è meglio non prenderlo proprio. In questa stagione si è affermato da seconda punta ed è in questo ruolo che dovrà giocare anche in futuro. Prima di parlare di soldi vogliamo capire quale sia il progetto tecnico, fermo restando che in un grande club c’è una competizione forte. Ma una cosa è certa, lui si muove solo se considerato un grande giocatore”

  5. @Mao e Capitan sparrow…….Allora secondo voi un allenatore e’ cosi’ masochista da tener fuori un “fenomeno” per far giocare un “bidone”?…..premetto che per me Diego e’ un buonissimo giocatore, la sua sfortuna,( come pure la sfortuna di Giovinco), e’ stata di essere capitato in una societa’ allo sbando, dove non poteva giocar bene nessuno…..poi dico che Giovinco ci farebbe molto comodo coi piedi e la velocita’ che ha….quello che non va’ in questo ragazzo e’ una certa arroganza ed incapacita’ di accettare le scelte dell’allenatore, manco fosse messi…..alla juve deve pensare a sudare ed impegnarsi, magari con un po’ piu’ di umilta’ come gli altri, se vuole diventare un giocatore importante per la juve, e non ostinarsi a tenere atteggiamenti da finto fenomeno che non gli fanno assolutamente bene…..forza juve

  6. magi66: iniziamo col dire che non ha mai affermato che vuole il posto da titolare.Detto ciò, chi dice il contrario avrà i suoi buoni motivi ma non dice il vero.
    Io non sono così addentrato nel mondo juve da sapere quale era la sua situazione a quel tempo.So solo che per ragioni non tecniche gli veniva preferito sistematicamente Diego, il che è tutto dire.
    Poi è giusto fare una semplice riflessione:ognuno ha il diritto se non il dovere di fare ciò che è meglio per lui.La sua scelta di andare a parma lo ha premiato , consentendogli di partecipare all’europeo.Il continuo turn-over degli attaccanti juventini, invece come risultato ha portato alla loro escluione.
    Se poi vogliamo per forza dire che il fatto che non partisse alla pari con Diego etc è una baggianata, qui entriamo nel campo delle considerazioni soggettive, e ognuno è libero di pensare ciò che meglio crede.

  7. @capitan sparrow: Giovinco ha segnato 15 gol in tutto, 11 su azione (1 in più di Matri, che ha giocato 1100 minuti in meno, ossia parecchie partite), giocando in una squadra che gioca x lui.
    X il resto son d’accordo con te, è da rinchiudere Marotta x aver regalato la metà di Immobile, e sarebbe da interdire se solo pensasse di far lo stesso con Marrone (x me è fortissimo)… ragazzi, ma se il ragazzo nn trova spazio in prima squadra, datelo in semplice prestito x un anno ad una piccola squadra di serie A

  8. capitan sparrow

    Ciao Magic66
    Al suo posto giocava Diego. Si è dimostrato più bravo di Giovinco?

  9. Continua a pensare che alla juve non partiva alla pari con gli altri…..se fosse onesto con se’ stesso, direbbe che alla juve non giocava perche’ altri si erano dimostrati piu’ bravi di lui…..se ancora tiene questa mentalita’ la vedo dura per lui a torino…..forza juve

  10. dnajuve65: il punto è proprio questo,io faccio riferimento solo ed esclusivamente alle sue dichiarazioni, e non a ciò che riportano i vari agenti e che hanno l’unico obiettivo di far alzare il costo del cartellino, per intascare una maggiore percentuale sui trasferimeti dei propri assistiti.Giovinco ieri a chiaramente detto che o torna alla juve per restarci o rimane a parma.Dopo un campionato che lo ha visto protagonista con 15gol a parma, e che gli è valsa la convocazione per gli Europei, di fare la mercanzia di scambio non ne vuole sapere.Gli possiamo dare torto?
    Come pure quando afferma:”Il mio ragionamento è quello che avevo tre-quattro anni fa: io chiedo di partire tutti alla pari e chi merita gioca”, tutto ha detto meno che vuole garantito il posto da titolare…..forza juve

  11. @ Mao… tu hai ragione nelle tue spiegazioni…tu pero’, non lui che ha affermato(e credo tu lo sappia),che sarebbe tornato solo se gli garantivano il posto da titolare…non ti sembra un po’ troppo superbo sto ragazzo ?

  12. Tutta questa acredine e questo livore nei confronti di Giovinco proprio non lo capisco.In queste sue dichiarazioni complete l’ho trovato molto pacato e con le idee chiare, cosa che non guasta mai:

    “Quello che io dicevo è che non ha senso tornare alla Juve e poi essere magari merce di scambio per andare in un’altra squadra, e ho detto: o rimango alla Juve o vado al Parma, quelle le mie parole per far capire che tipo di idea avevo”.
    “”A dire il vero mi sentivo pronto anche 3 o 4 anni fa. Solo che non ebbi la possibilità di giocare. In questi due anni a Parma ho cercato di fare bene e continuerò su questa strada, dei piccoli sassolini me li sono tolti”
    “Magari adesso la Juve mi riprende perché ha visto i miei miglioramenti. In quel caso sarei pronto a giocarmi le mie chances. Il mio ragionamento è quello che avevo tre-quattro anni fa: io chiedo di partire tutti alla pari e chi merita gioca”.

    Chi si sente di dargli torto?Cos’è una colpa voler partire alla pari con tutti e poi in modo meritocratico guadagnarsi il posto da titolare?
    Capisco che la meritocrazia in italia è morta e sepolta da un bel po, ma a tutto c’è un limite…..forza juve

  13. a Torino si dice : vate a fe’ an papin…
    …montato !

  14. Ti voglio vedere agli europei, piccolo fenomeno, sempre che prandelli ti faccia giocare…..per ora mi sembri piu’ fenomeno con la lingua che con i piedi…..pero’ puoi sempre smentirci….e sarei pure contento se lo facessi….forza juve

  15. capitan sparrow

    Dimenticavo……buon fine settimana a tutti

  16. capitan sparrow

    Ciao a tutti
    vado contro corrente. Giovinco è bianconero come, forse più di tutti noi: è cresciuto nelle giovanili contribuendo a far vincere tutto quello che era possibile a quella squadra, di cui era il trascinatore. Al momento di compiere il saltodi qualità, la precedente gestione societaria gli ha preferito Diego, con risultati che non sto qui a ricordare. L’arrivo del brasiliano l’ha costretto a lasciare la Juve per poter dimostrare il suo valore, e mi sembra checi sia riuscito trascinando a ridosso delle prime una squadra da zona retrocessione segnando 15 gol (non 11). Le sue parole sono dettate solo dall’amarezza nei confronti di chi non ha creduto in lui. Il ragazzo ha la maglia bianconera disegnata sulla pelle. Sono convinto che potrebbe garantire quell’imprevedibilità che Vucinic è riuscito ad assicurare solo a sprazzi. Da parte mia farei un appunto a chi l’ha ceduto in comproprietà, esattamente come si è fatto con Immobile, altro potenziale fuoriclasse cresciuto nelle giovanili.

  17. lasciamolo dove e ….facciamoci dare i soldi ..e non portiamoci in casa un rompiballe di questo genere…….

  18. lasciamolo dove e ….facciamoci dare i soldi ..e non portiamoci in casa un rompiballe di questo genere…….

  19. ok, la settimana scorsa mi ero trattenuto, leggendo le dichiarazioni del procuratore di Giovinco, pensando “magari sono pensieri suoi e non c’entrano col parere del giocatore”. Oggi lo posso dire: Giovinco 6 1 un xx! Hai fatto 11 gol col Parma, ti rendi conto?

  20. …a Milano invece : ma và a ciapà i ratt….

  21. A Ferrara si dice :

    Sebastian, ma fat na cà ad Giaz, e po’ metla a sugar al sol!

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi