"Gerrard ha messo incinta la sorella minorenne della moglie". Che sorelle non ne ha... | JMania

“Gerrard ha messo incinta la sorella minorenne della moglie”. Che sorelle non ne ha…

La notizia in poche ore aveva fatto il giro dell’Inghilterra, un nuovo scandalo sessuale sembrava aver investito il capitano del Liverpool, Steve Gerrard, sospettato di aver messo incinta la sorella minorenne di sua moglie. Una notizia esplosiva non meno che palesemente falsa dal momento che Alex Curran, la 27enne compagna di Gerrard, non ha sorelle. …

La notizia in poche ore aveva fatto il giro dell’Inghilterra, un nuovo scandalo sessuale sembrava aver investito il capitano del Liverpool, Steve Gerrard, sospettato di aver messo incinta la sorella minorenne di sua moglie. Una notizia esplosiva non meno che palesemente falsa dal momento che Alex Curran, la 27enne compagna di Gerrard, non ha sorelle. Una bufala di cattivo gusto confezionata subito dopo l’uscita dei Tre Leoni dal mondiale sudafricano, ispirata alle note vicende boccaccesche che erano costate la fascia di capitano dell’Inghilterra a John Terry lo scorso marzo.
Nei giorni scorsi sono emerse indiscrezioni dal ritiro inglese di Rustenburg secondo cui lo spogliatoio sarebbe stato spaccato, con Terry e Gerrard separati in casa. In verità – scrive oggi il Sun, che dà ampio risalto alla notizia diffamatoria contro Gerrard – non ci sarebbe stata nessuna spaccatura nel clan nella nazionale di Fabio Capello, e tutte le speculazioni attuali sono l’inevitabile conseguenza dell’inattesa eliminazione.

Credits: Sky Sport
Fracassi Enrico – Juvemania.it

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi