Genoa-Juventus 1-0 | Pagelle | Vidal ancora fantasma

Genoa-Juventus 1-0, le pagelle: Vidal ancora un fantasma

Genoa-Juventus 1-0, le pagelle: Vidal ancora un fantasma

Genoa-Juventus 1-0: clamorosa gaffe di tutta la difesa nel finale, Vidal non è ancora lui, Tevez imbrigliato da Gasperini

genoa-juventus-pagelleGenoa-Juventus 1-0: le pagelle. Prima sconfitta stagionale per la Juve di Massimiliano Allegri, che in 20 secondi concede al Genoa l’impresa. Grottesco il modo in cui i bianconeri perdono sul terreno di Marassi, dopo che i padroni di casa avevano fatto davvero nulla per vincerla. Vidal ancora non c’è, Tevez è abilmente imbrigliato da Gasperini. Una sconfitta che non pregiudica nulla, ma ci sono troppi campanelli d’allarme.

Buffon 6: Se gli avessero detto da bambino che avrebbe festeggiato le 500 presenze con la Juve in contemporanea con la vittoria del suo Genoa, avrebbe domandato subito dove bisognava mettere la firma. Peccato che il successo degli amati rossoblu sia arrivato proprio nella sfida con l’altro grande amore di Gigi, la Vecchia Signora, e nella maniera più sbeffeggiate che si potesse immaginare: a 30 secondi dal termine e con la prima vera occasione da gol creata dai padroni di casa.

Bonucci 5.5: Bene tutta la partita, ma negli ultimi 30 secondi si dimentica completamente che le gare hanno anche i minuti di recupero. Inutile girarci tanto intorno: sull’azione del gol, la marcatura è veramente superficiale.

Ogbonna 5.5: Da centrale se la gioca molto meglio e, a parte due sole sbavature, disputa una partita più che sufficiente. Il palo gli nega la gioia del gol, ma nessuno gli chiede di improvvisarsi bomber. Piuttosto, sarebbe più gradita concentrazione fino alla fine della partita, e non solo 93 minuti su 94. Quella sul gol dei rossoblu la seconda, ma determinante, sbavatura della sua gara.

Chiellini 5.5: Partita di sacrificio e spirito combattivo, ma oltre la propria metà campo i limiti tecnici si fanno parecchio evidenti. Per il finale di gara, vedere discorso fatto sopra per gli altri due compari. Il gol di Antonini andava evitato con una marcatura adeguata in mezzo all’area, non una scivolata alla disperata col pallone già in porta.

Lichtsteiner 6: Spinge, si danna l’anima e cerca di mettercela tutta, ma in fase offensiva crea abbastanza poco. Non mancano le spinte, ma l’uomo ogni tanto andrebbe saltato.

Vidal 5.5: Nì. Voglia, corsa (tanta), ma parecchia imprecisione. In mezzo al campo il contributo non è il solito e così la sua partita finisce in anticipo con un po’ di fastidio. Il pomeriggio col Palermo non l’ha resuscitato.

Marchisio 6+: Sostanza, geometrie e fluidità alla manovra. Al momento è forse il vero insostituibile nel centrocampo di Allegri, e finché Pirlo non tornerà alla condizione migliore, bisognerà fare affidamento sulle giocate del principino. Volenti o meno.

Pogba 6+: Compare e sparisce nell’arco della partita come una carta fra le mani di Houdini, ma quando decide di farsi vivo, lo fa con classe estrema. Roveghe, flip-flap, salta avversari in ogni modo. Tuttavia la marcatura di Mandragora lo tiene col cappio alla gola e così l’impronta alla gara non è delle più accentuate.

Asamoah 6-: Un po’ poco fare il solito compitino difensivo per uno con quella esplosività nelle gambe. Se trovasse un minimo di intraprendenza in più, offrirebbe ai propri compagni ulteriori sbocchi offensivi per attaccare la porta.

Tevez 6+: Pimpante come al solito e sotto stretta osservazione della difesa avversaria. È una vera mina vagante, ma vicino ai 20 metri dalla porta perde molto di concretezza.

Llorente 6-: Tiene discretamente impegnata la retroguardia rossoblu, ma oltre ad una imperiosa girata in area di rigore, combina poco in zona gol.

Morata 6+: Probabilmente tra i migliori dei suoi. Entra col compito di portare pepe all’attacco bianconero e riesce molto bene nei compiti che gli assegna Allegri. Dribbla, scatta, tira in porta: offensivamente perfetto. Peccato che anche ieri sera il migliore degli avversari sia stato il portiere e come con l’Olympiacos la rete è destinata a rimanere inviolata.

Pereyra S.V.

Allegri 6: Mettiamoci un po’ di tutto. Da un centrocampo che è monco del miglior Vidal, alla sfortuna, passando per quella superficialità che ogni tanto riemerge nel reparto difensivo. In fatto di gioco qualche passettino indietro è stato fatto (nonostante sia stata la sua squadra a mantenere il possesso palla) e davanti non si riescono a trovare soluzioni per affondare. Qualcosa sta cambiando lì in mezzo, soprattutto certi automatismi, che pian piano si stanno sostituendo a quelli della schiacciasassi contiana. Certo è che questo momento di rivoluzione è meglio che passi alla svelta. Per il bene della Juve e del suo percorso nelle varie competizioni. Anche perché riuscire a campare di rendita con una creatura ibrida è molto complicato.

4 commenti

  1. Prima volta da quando è alla Juve che Vidal vede il compagno sbagliare un passaggio, palla che passa nei pressi, il giocatore del Genoa riparte e Vidal invece di gettarsi all’ inseguimento che fa? CAMMINA… mai visto il guerriero con questo atteggiamento.
    Asamoah deve dare di più!Anche perchè Pogba copriva le sue sovrapposizioni, diverso invece per Licht che più di una volta si è mosso senza poter affondare, non perchè è un pippa etc. etc. ma perchè se ci fate attenzione Marchisio era 20 metri dietro la linea di attacco, al centro, Vidal era fuori posizione, ne in avanti per l’appoggio ne arretrato sulla fascia per ricevere il passaggio e dettare l’inserimento al centro o l’affondo di Licht sulla fascia. Vidal voto 5- per rispetto ma un 4/5 sarebbe più giusto.
    Llorente soffre questo ruolo da prima punta, con il cambio di schemi gli inserimenti dei centrocampisti risultano più complicati dato che con il giropalla più lento si finisce per sbattere contro un muro di 8 giocatori avversari posizionati appositamente, inutile fargli fare sponde strette dopo aver lottato per un pallone se intorno a lui c’ è una selva di gambe avversarie con un paio di tizi grandi e grossi che lo strattonano.
    Tevez viene gestito quasi come un trequartista, libero di svariare e andare dove vuole, per fare questo però serve che insieme a Nando ci sia un qualcuno pronto a piazzarla dentro o a lanciarsi nello spazio dopo che il povero LLorente si è dovuto arrampicare in cielo per spizzare una palla alle spalle del difensore….altrimenti finisce come ieri, tanti recuperi da parte di una difesa schierata e tante situazioni gol che escono da situazioni e non da strutture di gioco.
    Difensori sembrano involuti, persa la violenza e ferocia dettata da Conte a centrocampo si trovano spesso in situazioni pericolose, mal posizionati ed in APPARENTE inferiorità numerica, se io dovessi sfidare la Juve saprei che basta metterla sul secondo palo crossando dalla destra, anche Ieri si è visto Licht staccarsi da Pinilla e stringere verso il centro dove Chiellini stava lasciando la marcatura…e Pinilla solo soletto, poi il controllo non è stato adeguato, la palla era leggermente lunga ma è la decima volta in poche partite che basta un cross che tagli l’area da destra a spiovere sulla sinistra perchè un Mr. X si trovi libero con Gigi già per terra e fuoritempo beffato dai movimenti della sua stessa difesa….allora penso: MA CHE CAZZO! io non ho il patentino di Coverciano e le scarpe le ho appese al chiodo da un pezzo, è mai possibile che uno che prende milioni di euro all’ anno non si sia accorto che ogni fottuta partita rischiamo il gol nello stesso identico modo? Ci sarà qualcuno che deve prendersi quel cazzo di tizio che spunta sulla sinistra e ci insacca ogni fottuta volta….e scommetto che nella prossima partita giocheremo con difesa a tre, ripartenza avversaria, cross dalla destra a tagliare sul secondo palo, Licht si stacca per coprire …..e arriva un cialtrone che magari non ha mai segnato in vita sua e piazza tranquillo na palla alle spalle del poro Gigi…

    Spero che Allegri osi da subito un 4-3-3 congeniale al suo modo di vedere le due fasi, che faccia giocare Morata con Llorente visto che i due sono compatibilissimi con un Tevez che gli gira dietro e intorno,…così magari non siamo costretti a vedere partite perse stupidamente per sterilità offensiva e un cazzo di tizio che spunta sulla sinistra.

  2. ma come e possibile non accorgersi che ASA….gioca in un modo vergognoso…..dare spazio a un giovane mai vero ?????

  3. Vidal 5.5? Ma chi ha fatto la pagella l’ha vista la partita? Un giocatore valutato 45-50 milioni che gioca come ha iocato lui ieri sera non merita più di 4. Questa estate ero l’unico a sperare che la juve monetizzasse con una sua cessione poichè credo che Arturo abbia dato tutto quello che aveva nelle scorse tre stagioni, adesso è iniziata la sua parabola discendente e l’estate prossima la sua valutazione non andrà oltre i 20-25 milioni.

  4. Un solo commento:
    2013/2014 Genoa-Juve 0-1
    2014/2015 Genoa-Juve 1-0.
    Allegri licenziato

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi