Gazzetta: in questa Juventus c'è posto per Fabio Quagliarella? | JMania

Gazzetta: in questa Juventus c’è posto per Fabio Quagliarella?

Gazzetta: in questa Juventus c’è posto per Fabio Quagliarella?

Chissà se ci pensa. Chissà se a Fabio Quagliarella torna in mente spesso che un anno fa tutto andava bene: aveva già realizzato due gol e, dopo la sosta di ottobre, le cose sarebbero addirittura migliorate. Fabio correva e segnava, prima o seconda punta, comunque importantissimo per la Juve di Delneri. Oggi invece è tutto …

Chissà se ci pensa. Chissà se a Fabio Quagliarella torna in mente spesso che un anno fa tutto andava bene: aveva già realizzato due gol e, dopo la sosta di ottobre, le cose sarebbero addirittura migliorate. Fabio correva e segnava, prima o seconda punta, comunque importantissimo per la Juve di Delneri.
Oggi invece è tutto diverso, quello che era bianco adesso è nero, quello che riusciva a lui ora lo fanno gli altri. E la cosa
peggiore è che non c’è un colpevole: in questa storia non c’è uncattivo con cui prendersela. Bisogna solo insistere, lavorare, allenarsi, sperando di voltare pagina e di riprendere il discorso interrotto quel maledetto 6 gennaio, giorno dell’infortunio che chiuse la sua stagione e in pratica anche quella della Juve.
Le statistiche sono impietose. Finora Quagliarella ha giocato appena una decina di minuti a Catania. Per il resto solo panchine (Siena e Bologna), tribuna (Milan) o non convocazione (Parma). L’ultimo gol risale al 19 dicembre 2010, a Verona contro il Chievo, proprio la trasferta che attende la Juve dopo la sosta. L’ottimo rendimento dei bianconeri per Quagliarella è un problema in più: la squadra corre, nessuno può permettersi di aspettarlo e dovrà essere lui a raggiungere il gruppo e a meritare un posto in campo.
Sotto questo punto di vista, è una garanzia la presenza in panchina di Antonio Conte. In poche settimane il tecnico ha dimostrato con i fatti quanto aveva detto: per lui gli allenamenti sono fondamentali, chi lavora bene gioca, gli altri
guardano. Nessuno ha il posto fisso, nessuno è escluso a priori. E la parabola di Leonardo Bonucci, prima riserva per
quattro gare e poi titolare addirittura contro il Milan, testimonia che è davvero così: il difensore ha conquistato Conte con il lavoro a Vinovo e chi adesso sta giocando poco o nulla deve prendere esempio dal modo in cui Bonucci si è meritato la considerazione dell’allenatore.
Il recupero della condizione dopo un infortunio grave come la rottura del legamento crociato è complicato. Quagliarella, che comunque nelle ultime due settimane è sembrato molto più vispo in allenamento e che è sempre seguito da altre società, dovrà garantire a Conte di aver ritrovato la gamba giusta e di aver liberato la testa da due paure: quella comprensibile di farsi nuovamente male e quella meno comprensibile della concorrenza interna.
Se Fabio tornerà a essere Quagliarella, giocherà. E anche presto. Tra l’altro, se il 4-1-4-1 evolvesse in un 4-3-3, ci sarebbe
posto per un esterno con caratteristiche molto offensive e Quagliarella potrebbe candidarsi anche per quel ruolo. Ma
questo è solo il passo seguente. Prima Fabio dovrà dimostrare a Conte di essere davvero tornato.

Credits: Gazzetta
Fracassi Enrico

6 commenti

  1. Per il vero Quagliarella c’è posto eccome! Aspetti il suo momento che non tarderà ad arrivare: Vucininc, Matri e Quagliarella son presente e futuro dell’attacco della Juventus.

  2. Quagliarella è un valore aggiunto e prenderei in considerazione di privarmene con molta cautela. Ci sono altri di cui potremmo fare a meno senza rimpianti, in particolare alcuni senatori.
    Quanti minuti di gioco gli ha concesso Conte finora…?
    Verrà il suo momento, basta aspettare. Non cadiamo nelle trappole giornalistiche che certi marpioni ci preparano, rischiamo di farci male.
    Questi qui sono abituati agli errori a ripetizione che nei tempi recenti ha commesso (l’ultimo è la svendita parziale di Giovinco) una certa dirigenza bianconera, e vorrebbero che la pacchia continuasse…È un gioco che si sta tentando anche con altri, vedi Krasic, Elia ecc.
    Marotta qualche rimorso ce l’ha e credo che non gli piaccia, neanche a lui, di ripetere certi errori. Ci penserà 1000 volte….Conte permettendo…..

  3. Certo che se Quaglia e Vucinic riuscissero a trovare un po’ di affiatamento … potremmo assistere ad un campionato da favola.

  4. L’anno scorso, sino all’infortunio è stato – voti alla mano – il migliore con Krasic. Rotto lui, la Juventus è crollata. Un motivo ci sarà?

  5. Secondo me la coppia migliore che la JUVE possa avere in attacco è vucinic e quaglia…. si dice che il suo problema sia di testa… se lo recuperiamo facciamo un affare… è veloce,ha tecnica e puo giocare in molti ruoli… e per finire fa gol impossibili ( che farebbero esplodere lo juventus stadium ).. prima di venderlo ci penserei 10000 volte o almeno gli darei qualche chances sul campo, per valutarlo.

  6. Dai Fabione! Hai il non trascurabile vantaggio di avere a che fare con un mister che apprezza il lavoro e l’impegno, lavora e il tuo momento arriverà!

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi