Galatasaray-Juventus 1-0: tabellino, highlights e video gol (Sneijder)

Galatasaray – Juventus 1-0: video gol di Sneijder, bianconeri in Europa League

Galatasaray – Juventus 1-0: video gol di Sneijder, bianconeri in Europa League

Un gol di Sneijder a 5 minuti dalla fine constringe la Juventus a soccombere con il Galatasaray e a retrocedere in Europa League

FBL-EUR-C1-JUVENTUS-GALATASARAYLa Juventus dice addio alla Champions League già ai gironi. I campioni d’Italia perdono per 1-0 sul terreno di gioco (se così lo si può chiamare) della Telekom Turk Arena contro il Galatasaray di Roberto Mancini. La partita, ripresa oggi dopo la sospensione di ieri sera a partire dal minuto 31’, ha visto i bianconeri controllare abbastanza bene la partita, fino alla rete decisiva firmata dall’ex interista Sneijder all’85’. La Juventus, che delle sei partite del girone eliminatorio ne ha vinta solo una ed ha concluso al terzo posto, retrocede in Europa League, la cui finale si giocherà quest’anno allo Juventus Stadium.

Galatasaray-Juventus 1-0: il tabellino

Galatasaray (4-2-3-1): Muslera; Chedjou, Zan, Semih Kaya, Riera; Selcuk Inan, Melo; Eboué (35′ st Bulut), Sneijder, Yilmaz; Drogba. A disp.: Celyan, Gulselam, Nounkeu, Bruma, Kurtulus, Colak. All.: Mancini.

Juventus (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Vidal, Pogba, Marchisio (42′ st Quagliarella), Asamoah; Llorente, Tevez. A disp.: Storari, Caceres, Ogbonna, Padoin, Isla, Giovinco. All.: Conte.

Arbitro: Proença (Portogallo)

Marcatori: 40′ st Sneijder

Ammoniti: Sneijder, Bulut (G); Marchisio, Tevez (J)

Espulsi: nessuno

15 commenti

  1. Volevo solo dire che,al netto delle ns precedenti opache prestazioni e della maggior convinzione dei rosso-gialli (chi è causa del suo mal pianga sé stesso), il prato di una partecipante alla cl che ha preso fior di milioni per giocarla, non si doveva trasformare in una pista di motocross dopo una pur consistente bufera. Siccome, purtroppo, così è stato,una federazione seria avrebbe rinviato la gara facendola giocare in uno stadio decente, per rispetto bada bene, verso entrambe le società che sui 30 milioni facevano conto e verso chi paga un abbonamento per vederla in tv, avrebbe multato il gala x palese disorganizzazione e dato ai 22 in campo la possibilità di giocarsela altrove al 100%. Inoltre la Juve aveva chiesto, prima e durante la gara, di non continuare a giocare!E queste non sono chiacchere, ma è un aspetto molto importante di cui parlare, al pari delle vicende tecniche e di mentalità. Come dire, ognuno pensi a far bene il lavoro che è chiamato a fare, e se qualcosa va male ognuno si prenda la sua bella fetta di responsabilità.
    E ora avanti a 100 all’ora in el, nn permettiamo a qualche nostro indegno connazionale di alzarci la coppa in faccia. Fino alla fine forza Juventus!

  2. @guido: diciamo la verità, la qualificazione è stata compromessa parecchie giornate fa, non ieri, e il verdetto del campo è quello meritato.

    La nostra dirigenza avrebbe dovuto protestare/denunciare la cosa PRIMA di scendere in campo, nel momento in cui scendi in campo ti assumi la responsabilità dell’esito del campo.

  3. Macchissenefrega se il campo era così anche x il gala???????????????????? Se a loro sta bene giocare su un terreno così xkè in squadra hanno 9/11 di elementi con gli zoccoli dei cinghiali al posto dei piedi, ma è un problema della Juve????? Ma stiamo scherzando??? Al netto delle nostre responsabilità e limiti tecnici che hanno compromesso il ns cammino, me ne strafrego della neve e del vento per aria, quella che nn ci doveva essere era quella per terra, come sotto la neve non ci doveva essere il pantano ed i solchi come in un circuito di motocross! e non è certo un problema che doveva pagare la Juve, come invece è successo!Non avremo fatto il partitone che dovevamo, d’accordo, ma che i ragazzi non andassero al 100% per paura di troncarsi una gamba vogliamo ammetterlo?!
    Se al gala nn importava di giocare in quelle condizioni me ne strafrego, facessero pure, ma ERA UN MATCH DA 20 MILIONI DI EURO, e la squadra ospite doveva essere messa nelle condizioni di trovare un terreno di giuoco degno della massima competizione mondiale per clubs, e non del quadrangolare delle parrocchie!La uefa ha il 100% delle responsabilità dello scempio che si è perpetrato in Turchia, ma la Juve, semplicemente NON DOVEVA RIENTRARE IN CAMPO (NEL VERO SENSO DEL TERMINE)DOPO L’INTERVALLO! saremmo usciti lo stesso dalla cl, ma almeno avremmo mandato al mondo intero il segnale che non ci devono prendere x il culo, visto che ci pensano già i nostri connazionali!E invece giù tutti a 90′, e “dagli di zifonella!!!!!!!!” Davvero pensi che la uefa avrebbe permesso che venisse fatto tutto questo al bayern o al Barca?! Poveri bianconeri, siamo proprio caduti in basso….. FINO ALLA FINE FORZA JUVE!

  4. Questa proprio non ci voleva , fare peggio dell’anno scorso dopo aver portato gente da 4mil a stagione e aver alzato gli ingaggi rappresenta un bel fallimento.

    Guardiamo avanti, cerchiamo di non farci condizionare in campionato e di fare bene in europa league.

  5. Ci confermiamo una squadra non attrezzata in campo internazionale ( a partire dalla società che conta poco o nulla, dirigenza, allenatore e giocatori, salvo 2 o 3…). Credo che sia utile che i lor signori si mettano a tavolino e chiarire cosa vogliono fare da grandi: accontentarcsi di coltivare il loro orticello nazionale, o dire la nostra anche in giro per l’Europa e il resto del mondo. E’ vero, il campo non ci ha permesso di giocare come avremmo potuto, ma abbiamo visto comunque una squadra avversaria che anche in un campo di patate, continuava a morderci le caviglie e aggredirci pur di portare a casa il risultato. E noi spesso chiusi nella nostra metà campo a lanciare con grande sprecisione , palloni in avanti, sperando che il tempo passi: della serie “primo non prenderle”. Non voglio dare i voti ai protagonisti di questa debacle, che ribadisco è iniziata nella prima partita di Copenaghen, ma anche stasera certi nostri eroi osannati in patria, hanno mostrato i loro limiti. Non faccio nomi ma solo cognomi: Bonucci e Chiellini, che anche oggi hanno messo il loro zampino nell’azione del gol subito…..Qualcuno dice che Conte non resterà ancora nella Juve: io non ne farei un dramma, se in alternativa arrivasse un mister con mentalità più internazionale e più aperta a schemi di gioco alternativi più offensivi.

  6. A giugno prevedo l’addio di Conte dopo il terzo scudo di fila. Non credo che rimarra ancora un altro anno a Torino senza investimenti

  7. Questa qualificazione era fondamentale per il bilancio, per il prestigio e per il mercato 2014. Senza questa qualificazione la vedo dura. A me francamente non me ne frega di collezionare scudetti. cambierei al volo cinque scudetti per una champions. La realta e che in Europa contiamo poco o niente. Questa e la cruda realta.

  8. è vero dobbiamo guardare avanti, ma molto avanti, almeno un paio d’anni: se non ricordo male l’anno scorso incassammo circa 70 mln dalla champions, quest’anno anche se vincessimo l’europa league ( e sottolineo se), non arriveremo a 10. questa eliminazione ci costa il mercato di gennaio e di giugno e influenzerà quello di gennaio 2015. ah già, dimenticavo, la priorità è il 3° scudetto di fila.

  9. Ecco cosa succede giocando con questo modulo ed in questo modo in Champions League.
    A livello internazionale o vinci col gioco o te ne torni a casa, pur avendo un girone agevole.
    Qualche tempo fa ho scritto: questa Juventus vince ma non convince.
    Cvd.

  10. Questa competizione e’ fuori dalla nostra portata e quindi non mi disturba piu’ di tanto essere usciti, anche se i ragazzi non mi sono piaciuti quasi per niente durante questa partita e in generale durante questa Champions. Piu’ che altro mi dispiace per i soldi che non prenderemo, ma per il resto penso positivo. Il campionato e’ la priorita’ perche’ lo possiamo vincere, la Champions ancora no. E se per una volta facessimo un’Europa League dignitosa non sarebbe male, anzi potrebbe esserci utile considerare questo torneo come ulteriroe esperienza europea . Non stiamo a pensarci piu’ di tanto e guardiamo avanti

  11. per me non è una questione di uomini, non credo proprio che galatasaray olimpyakos e almeno metà delle squadre che passeranno siano più attrezzate di noi. è la solita disponibilità a farsi prendere per il culo dal destino (o dalla nostra paura/supponenza?)quando varchiamo i confini, il milan questa sera passerà il turno, a giugno avrà qualche decina di mln di euro da spendere che noi non avremo, prepariamoci a cessioni eccellenti.

  12. per me, a questo punto, è OBBLIGATORIO vincere l’europa league!!!

  13. Non lamentiamoci troppo. Si è vero, il campo era in condizioni indecenti, ma lo era anche per il Galatasaray. La verità è che non siamo attrezzati per queste competizioni. l’eliminazione ce la siamo giocata al primo turno a Copenaghen, in una gara affrontata senza la giusta determinazione e ferocia e contro una squadra non certo impossibile. Questo è indice di immaturità internazionale. Adesso mettiamo da parte ogni sogno di calciomercato in chiave champions poichè per giocare in Italia quello che abbiamo basta e avanza. Se vogliamo rinnovare la squadra credo che la società penserà a cedere qualche gioiello di famiglia (Pogba??) e con quello tappare quelle falle che ci sono (sostituto di Pirlo per esempio…)

  14. è dall’inizio stagione che la società dice che la priorità è lo scudetto,il terzo consecutivo. Obbiettivo certamente prestigioso, ma che automaticamente ha relegato la Champions al secondo posto come importanza. Infatti la qualifica è stata compromessa già da subito. Si, forse è una questione di modulo, in Europa, ma anche e sopratutto di mentalità “europea”.

  15. dando per scontato che abbiamo perso la qualificazione qualche turno fà, ma PERCHE’ USARE ANCORA IL 3-5-2?????????????????????????????????

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi