Galatasaray-Juventus 1-0 | Intervista a Giorgio Chiellini

Galatasaray-Juventus 1-0, Chiellini: “Dovevamo venire qui con la qualificazione in tasca”

Galatasaray-Juventus 1-0, Chiellini: “Dovevamo venire qui con la qualificazione in tasca”

Anche Giorgio Chiellini ammette che la Juventus non sia stata eliminata dalla Champions League oggi dal Galatasaray

FBL-EUR-C1-GALATASARAY-JUVENTUSC’è molta delusione tra i giocatori della Juventus subito dopo l’eliminazione dalla Champions League per mano del Galatasaray: dopo il tecnico Antonio Conte, è toccato al difensore Giorgio Chiellini presentarsi davanti ai giornalisti di ‘Sky Sport’: “Non siamo riusciti comunque a centrare un obiettivo che per noi era importante come il raggiungimento degli ottavi di finale. Mi spiace perché oggi non ce la siamo neanche potuta giocare perché si è giocato a tutto, tranne che a calcio – ha detto Giorgio – . Il campo come avete visto tutti era impraticabile. Mi dispiace perché forse potevamo arrivare, anzi, dovevamo arrivare qua a Istanbul in vacanza e non a giocarci la vita. Abbiamo pagato un episodio, potevamo fare gol prima. Era una partita che poteva finire tranquillamente 0-0. Niente, è andata così, rimane l’amaro in bocca per questo percorso”.

Ancora una volta, dunque, la Juventus grande in Italia è piccola in Europa:

“I due principali errori sono stati Copenaghen e Galatasaray – ammette Chiellini – , ma all’andata, dove ci siamo fatti rimontare una partita che avevamo vinto. Ieri, sinceramente, per come stava andando la partita, fino a quando si è potuto giocare a calcio, non abbiamo preso neanche un’azione in mezz’ora, diventava difficile farci gol e riuscivamo sempre ad entrare, quando si parlava di giocare a calcio. Oggi abbiamo provato e già nei primi due minuti si è visto che non si riusciva a fare un passaggio e ci siamo adeguati. Ci è andata bene fino all’86’ e poi purtroppo qualche situazione, qualche mischia la concedi e siamo stati un po’ sfortunati a prendere gol”.

Ora sotto con l’Europa League, la cui finale si giocherà tra l’altro allo Juventus Stadium. Uno stimolo in più?

“L’Europa League ci deve dare lo stimolo per il nostro percorso di crescita, perché abbiamo visto l’anno scorso come il Chelsea è uscito anche peggio di noi, con le ossa rotte dopo il 3-0 a Torino. Dopo si è saputo mettere in discussione ed è riuscito a vincere un trofeo importante. Io credo che sia prematuro parlare di finale di Torino, ma è chiaro che a questo punto può essere un obiettivo da raggiungere, ma prima di pensare alle finali, c’è da giocarci tanto in campionato, c’è da giocarci la Coppa Italia che arriverà tra dicembre e gennaio e poi da febbraio penseremo all’Europa League. Sarà importante arrivarci con la testa giusta, proprio per questo percorso di crescita e non come una declassazione”, ha proseguito ancora il difensore bianconero.

Foto Getty Images – Tutti i diritti riservati

2 commenti

  1. sanguebianconero

    aggiungo a quello che ho appena scritto :
    io credo che una competizione europea ha comunque valore, anche maggiore di una competizione interna alla propria nazione
    invece, a mio avviso la Juve ha sempre anteposto il campionato alla Champions (credo che la voglia del nostro presidente di vincere più il terzo scudetto consecutivo piuttosto che la Champions confermi la mia tesi) (credo che anche il padre e lo zio di Andrea la pensassero allo stesso modo)
    questo per me è sbagliato, vincere in europa è più importante che vincere entro i propri confini

  2. sanguebianconero

    ora la Juve deve assolutamente cercare di vincere tutto, campionato, coppa Italia ed europaleague
    ognuno è una competizione ed un trofeo da vincere
    non accetto assolutamente che si snobbino le due coppe
    la prima, sarebbe la 10ma Coppa Italia
    la seconda, è pur sempre una coppa europea

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi