Furia Conte "La giustizia sportiva ricatta e premia chi trucca le partite" | JMania

Furia Conte “La giustizia sportiva ricatta e premia chi trucca le partite”

Furia Conte “La giustizia sportiva ricatta e premia chi trucca le partite”

“E’ arrivato il momento di parlare. Ho sempre rispettato tutti in una vicenda assurda. E ieri c’è stata la ciliegina sulla torta. Sono rimasto allibito dal componente della commissione che mi ha giudicato. Reputo il comportamento di questo signore fuori dalle regole, quelle che dovrebbe far rispettare. Forse per uscire sulle pagine dei giornali, usa …

“E’ arrivato il momento di parlare. Ho sempre rispettato tutti in una vicenda assurda. E ieri c’è stata la ciliegina sulla torta. Sono rimasto allibito dal componente della commissione che mi ha giudicato. Reputo il comportamento di questo signore fuori dalle regole, quelle che dovrebbe far rispettare. Forse per uscire sulle pagine dei giornali, usa il mio nome facendo delle dichiarazione inopportune. Forse da tifoso, o forse per motivi personali”. Antonio Conte è una furia nella conferenza stampa convocata all’indomani della sentenza di secondo grado che lo condanna a 10 mesi di squalifica. Il riferimento è chiaramente al giudice Sandulli, che ieri ha reso note le motivazioni della sentenza a Radio Capital. Il tecnico bianconero è affiancato dai suoi tre legali e dal vice Angelo Alessio. “Novara-Siena, sono sette mesi che sono su tutti i giornali. Su tutte le tv. Sette mesi in cui la mia faccia viene accostata alle scommesse. Non ho mai giocato in vita mia e durante quel Novara-Siena avrei detto, in una riunione tecnica, che avrei parlato di un pareggio”, prosegue Conte, che poi accusa duramente.

Il signor Pippo (Carobbio) è per la Procura (con cui sono pappa e ciccia) un bugiardo, non credibile. Quando dalla Procura Federale viene definito ‘altamente credibile’. Conte invece no. La credibilità uno la costruisce con la sua carriera. Voi conoscete i metodi della Procura Federale? Agghiacciante quello che hanno detto Paoloni e Lucatelli: ‘Non hanno sentito quello che volevano’. Il patteggiamento è un ricatto! Che purtroppo viene richiesto dai nostri avvocati. Io innocente devo rincorrere il patteggiamento?

[youtube width=”540″ height=”370″]https://www.youtube.com/watch?v=RzKJ3bCrGT8[/youtube]
La furia di Conte non si placa nel corso della conferenza e si abbatte ancora sul funzionamento della giustizia sportiva:

Oggi è finita ma con loro. Per fortuna c’è un altro appello. Ho subito un’infamia, io che devo trasmettere valori positivi alla mia squadra al mio spogliatoio. Sono antipatico perché vinco? Se do fastidio non è un problema mio. E’ assurdo tutto quello che mi è successo. Il popolo juventino devono sapere quello che mi hanno fatto e quello che mi stanno facendo. E’ una vergogna. Omessa denuncia: avrei dovuto denunciare se avessi visto qualcosa. Ma cosa ho omesso se non ho visto niente? Vi dico, dopo questa vicenda (sorride) inizio ad avere il timore di andare dentro allo spogliatoio e di mandare qualcuno in tribuna. Hanno creduto ad uno che per tre anni si è venduto le partite! Devo andare nello spogliatoio con una telecamerina? Sono diventato allenatore della Juve dopo che la Juve era tornata simpatica. Ed abbiamo vinto. Ecco cosa è successo. Sono arrivato in una squadra amata/odiata da tutti ed abbiamo vinto. Con l’aiuto di tutti: società e giocatori. Ora sono stato privato di Stellini, un collaboratore importante”.

Angelo Alessio usa solamente pochi secondi:

Sono qui oggi senza neanche saperne il motivo. Io condannato senza mai essere né indagato né interrogato da nessuno.

L’avvocato De Rensis punta il dito sulla credibilità di Carobbio:

Quello che è emerso ieri è che il pentito Filippo Carobbio non è totalmente credibile. Guardiamo al bicchiere mezzo pieno, ieri la credibilità dell’uomo è stata messa in discussione e questo vogliamo sottolineare e su questo lavoreremo.

Di seguito il sunto dell’intervento dell’avvocato Giulia Bongiorno:

Il sistema di giustizia sportiva ha una serie di sbavature. I giudici sono delle persone che giudicano altri uomini. Quello che viene contestato a Conte riguarda il codice sportivo. Il patteggiamento? Tre mesi di squalifica sarebbe stato un successo ma vi posso dire che paradossalmente per lui, subire un secolo di squalifca, sarebbe stato meglio. Lui infatti avrebbe dovuto patteggiare per Novara-Siena dove è stato ritenuto innocente”. “Il nostro obiettivo non era lo sconto di pena. Altrimenti avremmo fatto il patteggiamento ma Conte, giustamente, non lo voleva. Io sull’altare della celerità non immolo nessuno perché c’è fretta. Perché deve iniziare il campionato. Perché non si pensa ad un sistema a doppia pista? Cosa cambiava se a noi davano l’opportunità di fare una domanda in più a Carobbio?

La ciusura è dell’avvocato Chiappero:

Questi processi, non sono processi. Non c’è contraddittorio: per una volta gli accusati devono interloquire con chi accusa. La vera vittoria è questa: Carobbio ha ammesso un discorso motivazionale di Conte, fatto che contrasta con l’accusa di un pareggio concordato. Come gli si può ancora credere? Visto il ricorso al Tnas chiederemo una sospensione della pena.

Rese disponibili poco fa le motivazioni della sentenza della Corte d’Appelo: le trovate qui.

13 commenti

  1. Credo che tra i motivi di maggiore tristezza per Conte sia la mancata reazione dei colleghi allenatori ………….. neanche uno che abbia detto almeno “conosco Conte e so che è innocente” oppure ” ho letto le carte ed è tutto inverosimile” ……. vigliacchi ……

  2. Non ho sentito nessuno della squadra prendere un minimo di posizione sulla vicenda.E’ ora che i nostri ragazzi diano segnali CONCRETI di Juventinità: rinuncino alla nazionale senza se e senza ma e diano dimostrazione di attaccamento alla maglia.
    FINO ALLA FINE FORZA JUVENTUS

    Karl

  3. Alessandro Magno

    anche se il momento è difficile è sempre un piacere sentirlo cosi incazzato come una beslva ferita.

  4. Sta vicenda mi fa tornare in mente Enzo Tortora….

  5. Il mondo dello sport è solo un aspetto di un Paese dove non esiste più la certezza del diritto, dove scattano problemi di puntiglio se reagisci quando ti senti colpito da un’ingiustizia o chiedi spiegazioni esaurienti in base alle norme del diritto.

    L’unico che ha deposto contro Antonio Conte è il più corrotto di tutti e questo, il “pentito”, viene usato dal sistema per condannare Conte. Un’assurdità.

  6. Si anche io ma non è detto che all estero saremmo trattati meglio sai comunque per loro saremmo una squadra straniera e poi si sa la MAFIA (politica e sportiva)c è dappertutto anche se in questo l italia è il TOP non so se all estero andrebbe meglio..Una cosa però è certa la JUVE è un business per TUTTI è senza di lei ci sarebbero tante facce di merda (giornali,giornalai,tv,pay tv,)a spasso senza sapere dove sbattere la testa e senza sapere che minchia scrivere e perderebbero soldi tantissimi soldi solo per questo mi piacerebbe che la juve andasse all estero….Anche se il piacere e la soddisfazione di tornare a mettergliela nel culo a inter milan napoli roma ecc nonostante tutti i torti che ci fanno non ha prezzo..Prepariamoci a un ciclo vincente perchè salvo improvvisi arrivi di arabi granosi nelle squadre concorrenti ora come ora c è una sola squadra in campo LA JUVENTUS le altre faranno le comparse per un pò di anni

  7. Sinceramente sarei veramente contento di vedere la Juventus fuori dal campionato Italiano.

    Niente calciatori alla nazionale Italiana, niente Juventus che è la squadra più vincente d’Italia nel torneo nazionale, niente più milioni di tifosi Juventini.

    Vorrei vedere se non se ne pentirebbero amaramente.
    E’ che purtroppo, per questioni logistiche, io penso non si arriverà mai a tanto.

    Ma sarei veramente contento di vedere la Juventus in Premier League e mandare tutti quanti a cagare!

  8. Ritirare la squadra dal campionato, facciamo solo la Champions (non so se si può, ma verrebbe voglia!!) e poi partecipazione a campionato straniero, credo che ci sarebbe la coda di federazioni disposte ad ospitare la Juve. Qui è finita, è una cricca di massoni della quale non si sbarazzerebbe neanche l’Avvocato. Partita persa, tutti collusi contro la Juve che domina, non passa più. Prima hanno fatto fuori Moggi e adesso cercano di metterci all’angolo. Ma mandiamoli affanculo, poi voglio vedere chi guarda la serie A TIM (giusto quel Tronchetto del cazzo e quella zoccola di Afef!). Quando la Juve era in B, tutti guardavano la serie cadetta, tanto che l’anno dopo ci fu la rivolta delle squadre visto che fuori la Juve l’interesse non c’era più!!!
    ABBANDONARE L’ITALIA!!!!!! SALUTI A TUTTI!!!!
    Petrucci poi…..mamma mia chissà le vagonate di scheletri che lui a Pinuccio Abete hanno negli armadi!!!!!!!!! Che gente di merda, meglio lasciarli nel loro marciume. Che disgusto che provo, che rabbia, che odio!

  9. Il TNAS ha già risposto picche su Calciopoli.
    Non aspettatevi niente: per loro, iniziare a mollare ora equivarrebbe ad ammettere ogni colpa. Andranno fino in fondo e, spero, a fondo.

  10. @juvemiajuve. c’e’ poco da schiarire l’equazione e’ semplice…….,inoltre petrucci in una dichiarazione ha detto che e’ ora di smetterla di accanirsi con la giustizia sportiva, quindi penso che al tnas risolveremo ben poco, spero di sbagliarmi

  11. ho letto le motivazioni della disciplinare in merito alla squalifica di antonio per la partita siena-albinoleffe. ad un certo punto la cosa mi sembrava cosi’ surreale che ho dovuto smettere perche’ non ci capivo piu’ niente. dunque, da quel poco che ho capito, antonio avrebbe parlato in societa’ 15 giorni prima della partita di lasciare la vittoria all’albinoleffe, trovando tutti d’acordo, successivamente avrebbe convocato una riunione tecnica con la squadra dove avrebbe chiesto ai giocatori chi ci stava e chi no alla combine, estromettendo un certo mastronunzio perche’ si era rifiutato. il tutto a mo’ di conferenza stampa, mancavano solo gli annunci ufficiali a stampa e tv. dopo di che antonio probabilmente avra’ fatto le prove sul campo, preparando la tattica giusta per perdere la partita. giuro, mi e’ mancato il fiato al pensiero che una cosa del genere possa solo aver anche sfiorato antonio. ma una domanda mi sono posto senza trovare una risposta logica. ma perche’ antonio avrebbe messo in piedi tutta questa farsa alla luce del sole? ci sono riscontri di altri giocatori? un personaggio come lui in procinto di passare alla juve come potrebbe aver fatto una cosa del genere?no perche’ se cosi’ fosse altro che squalifica, qui ci vorrebbe la camicia di forza. ripeto tutto questo mi sembra surreale e talmente assurdo che , al di la del fatto che io sia juventino, sono obbligato a pensare che sia un complotto messo in piedi da poteri occulti, anche perche’, cosa ha spinto un certo SANDULLI, membro della disciplinare, a uscirsene a botta calda, con quell’infelice quanto assurda battuta ” a conte e’ andata anche bene” se palazzi avesse formulato l’accusa giusta ecc. ecc.ma siamo al mercato delle vacche….qualcuno mi puo’ schiarire un po’ le idee. grazie.

  12. Gol di mun tari e approvazione dei prescritti, risolto l’enigma.
    Forza Juve

  13. “La giustizia sportiva ricatta e premia chi trucca le partite”.
    Conte è stato molto benefico nel definire questo organo federale e i sigg. che lo compongono. In realtà, ci sarebbe molto altro da aggiungere, non solo nei confronti di questi “giudici”, ma anche e sopratutto, nei confronti di chi muove i fili.
    Dalle mie parti (Sicilia) si dice: “semu all’opera dei pupi”.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi