Calciopoli & Co

Follia Gazzoni: “Voglio 35 milioni di euro dalla Juve”

Scritto da Redazione JM

L’ex presidente del Bologna, Giuseppe Gazzoni Frascara, torna ciclicamente ad attaccare la Juventus e i suoi ex dirigenti e ritenendosi una delle principali vittime dello scandalo (o meglio della farsa) di Calciopoli è pronto a presentare il conto alla Juventus. Come riportato oggi da ‘La Repubblica’, la sua famiglia ha fondato una nuova società – Jacta Est – che ha rilevato i diritti risarcitori da Victoria, la srl fallita che controllava il Bologna. Obiettivo principale è quello di mettere una toppa ai propri fallimenti chiedendo un maxi-risarcimento di 35 milioni per la retrocessione dei rossoblù in B nel 2005. In caso di condanna in appello di Moggi e Giraudo, la richiesta sarà estesa alla società Juventus per responsabilità oggettiva. “La difesa di Moggi ha provato a coinvolgere l’Inter – spiega Gazzoni, non conoscendo minimamente quanto accaduto a Napoli in questi mesi – ma non ci è riuscita. Solo lui e Giraudo si riunivano insieme a Lanese e ai designatori. Purtroppo il calcio è uno sport straordinario che attira persone non straordinarie”.\r\nPeccato che quanto dichiarato da Gazzoni non sia supportato da alcuna prova provata, mentre è ampiamente provato che c’erano dirigenti che parlavano al telefono con arbitri e guardalinee in attività, e che chidevano il 5-4-4 prima dei match entrando indebitamente negli spogliatoi.

10 Commenti

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi