Fiorentina-Juventus: highlights e interviste post partita | JMania

Fiorentina-Juventus: highlights e interviste post partita

DIEGO “Nessuna rivincita contro nessuno, ho segnato per me stesso e per la squadra con la quale gioco. Sono contento, per il risultato, per la squadra. Siamo in crescita. Ringrazio Candreva per l’assist: ha giocato una grande partita. Spero di far felici i tifosi segnando anche in casa e non solo in trasferta”. FELIPE MELO …

DIEGO
“Nessuna rivincita contro nessuno, ho segnato per me stesso e per la squadra con la quale gioco. Sono contento, per il risultato, per la squadra. Siamo in crescita. Ringrazio Candreva per l’assist: ha giocato una grande partita. Spero di far felici i tifosi segnando anche in casa e non solo in trasferta”.

FELIPE MELO
“Penso che la Fiorentina oggi non sia cambiata molto rispetto allo scorso anno. Penso che oggi avevano la testa al Bayern. Sarà una gara difficile ma la Fiorentina ha grandi possibilità di vincere. Io tra passato e futuro? Giocavo bene a Firenze e ho iniziato alla grande anche a Torino. Poi è arrivato un momento difficile. Ora sono in crescita”.

ALEX MANNINGER
“Era una partita delicata, non era da perdere. Abbiamo conquistato tre punti molto pesanti. Siamo stati molto ordinati, la difesa ha lavorato molto bene, abbiamo rischiato un po’ alla fine perché la Fiorentina è una grande squadra. La convinzione di tutti di voler tenere il risultato. Siamo la Juve e vogliamo vincere. Era una palla lunga, arrivata dalla mia sinistra, in quell’occasione non siamo stati chiari, avremmo dovuto intervenire prima. Ho provato ad arrivare su un pallone che non doveva arrivare”.

GROSSO
“Io preferisco giocare piuttosto che riposare ma in una squadra con tanti campioni è giusto così, l’importante è dare il massimo per essere pronti quando si va in campo. Adesso stiamo esprimendo qualcosa di diverso, ma non mi sento di dire che tutte le responsabilità del periodaccio che abbiamo passato erano del vecchio allenatore. Forse siamo più tranquilli, ma ora con qualche vittoria speriamo che la gente torni a esserci più vicina. D’altronde è normale, avevano tante aspettative nei nostri confronti, ma devono sapere che siamo noi i primi a essere delusi. Ora non ci resta che rifarci”.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi