Fiorentina-Juventus 0-3: ammazza che ripassata

Fiorentina-Juventus 0-3: ammazza che ripassata

Fiorentina-Juventus 0-3: ammazza che ripassata

Fiorentina-Juventus 0-3. E rimontona fu. Una grande Juve bis ha avuto la meglio sulla Fiorentina titolare. Da non credersi. Non solo si è vinto in casa loro che è sempre dura ma addirittura si è stravinto. Alla fine se si contano gli interventi di Neto il risultato è finanche stretto. Praticamente non c’è stata mai …

Fiorentina-Juventus 0-3. E rimontona fu. Una grande Juve bis ha avuto la meglio sulla Fiorentina titolare. Da non credersi. Non solo si è vinto in casa loro che è sempre dura ma addirittura si è stravinto. Alla fine se si contano gli interventi di Neto il risultato è finanche stretto. Praticamente non c’è stata mai partita, loro con i soli Neto e Salah all’altezza della situazione, una difesa sempre in balia dei nostri attacchi, un Gomez fantasma e spettatore non pagante. I nostri super concentrati, con una ferocia e una voglia di vincere addirittura imprevedibile. E dire che dopo la defezione di Tevez, che sapeva tanto di infortunio-politico per risparmiarlo per la Champions, abbiamo pensato in tanti che si andava a Firenze in gita. Invece i sostituti si sono rivelati non solo all’altezza ma con una voglia di vincere pari o superiore ai titolari. E’ stato così per il sempre troppo bistrattato Matri autore di una prova superlativa e così anche per Padoin in versione Cabrini e Storari sempre attento.

Mancava mezza squadra come detto: Tevez, Lichtesteiner, Pirlo, Pogba, Asmoah, Caceres, Barzagli, insomma non proprio una botta di vita. La differenza non si è vista. Prima Matri apriva le danze poi un Pereyra come non s’era mai visto quest’anno portava al bis, infine un sempre grintoso Bonucci chiudeva la pratica. Ho un amico carissimo viola che dopo la partita mi ha mandato un sms di congratulazioni scrivendo che siamo una grande squadra. Questo dovrebbe essere lo sport. Le lamentele di Montella per il gol annullato a Salah sanno tanto di rosicamento. Il gol era irregolare. Piuttosto ci sarebbe da discutere sull’espulsione di Morata invece che non mi pare proprio un fallo da rosso ma piuttosto una sceneggiata di Diamanti. Morata uscirà dal campo applaudendo il pubblico che lo fischia. Grande Alvaro qualcuno ci ha visto della provocazione in questo gesto ma si sa agli antijuventini brucia sempre il culo. Qualcuno è uscito dal campo in altre occasioni, facendo il dito medio o altri gestacci e poi li si è andati anche a difendere in sede di squalifica. Fegati marci. Giornaletti sportivi di quart’ordine.

La curva dei tifosi viola invece si è distinta come suo solito per cori offensivi nei confronti di Scirea, di Pessotto e dei caduti dell’Heysel. Non è una novità capita sempre in questo stadio. La novità piuttosto è che pare che i suddetti cori non siano stati ripresi da tutto lo stadio e questo a differenza di altre volte pare una buona cosa. Ora speriamo che anche la curva Fiesole come la curva della Roma per lo striscione contro Ciro Esposito, venga chiusa per lo meno per un turno. Non che questo risolve, ma una punizione direi che è sacrosanta. Intanto la punizione senza attenuanti è arrivata dalla Juventus. Non ci credevano i viola. Erano convinti che non potessimo ribaltare il risultato. E, d’altronde, non era facile da prevedere. Proveremo a vincere la finale anche senza Morata e Marchisio squalificati. Intanto tre schiaffoni e tutti a casa alè.

6 commenti

  1. siamo migliorati tantissimo nell’ultimo periodo sia nella fase difensiva dove difficilmente prendiamo gol e cosa che io avevo imputato al rientro di barzagli ma evidentemente cosi non è, sia in fase offensiava dove tutti credevamo che lo straripante periodo di forma di tevez facesse la differenza ed evidentemente cosi non è visto che segnamo 3 gol in trasferta anche con matri e morata e tevez a casa. devo dire che probabilmente questo è veramente un gran merito di allegri. dato fiducia consapevolezza e serenità al gruppo. ora vincere col parma e mettere una pietra tombale prima possibile al campionato. cercare di passare col monaco e arrivare in semifinale e poi viva dio che capiti chi vuole. poi se portassimo a casa scudetto e coppa italia io ci metto la firma fin da ora.

    • quoto anche le virgole e i punti e dopo l’ultima riga firmo anch’io.
      e poi battiamo il monaco che in semifinale a preoccuparsi saranno gli altri.
      noi il nostro l’avremmo fatto.

  2. una grande squadra si riconosce quando, venendo a mancare i titolari, chi subentra non li fa rimpiangere, il livello di gioco rimane immutato e i risultati continuano ad arrivare. ecco, questa juve assomiglia sempre più ad una grande squadra, comincia ad essere indifferente chi scende in campo, almeno limitatamente all’italia. credo che adesso siano molti di meno quelli che pensano che 15 mln per pereyra [24 anni e un futuro da scoprire] e 9 mln per sturaro [21 anni] siano troppi.
    un pensiero: tra infortunati e chi era in panchina e cioè buffon lich caceres barzagli asamoah romulo pirlo pogba tevez coman, beh è una squadra che punterebbe allo scudetto.
    un’ultima annotazione la merita allegri: anche io non ero tra i contenti quando si vociferava il suo ingaggio, anche se una volta ufficializzato. in quanto tesserato juve, l’ho sostenuto, come sostengo tutti i giocatori bravi e meno bravi. il buon max mi ha stupito dando un nuovo senso ad una squadra spremuta e sviluppando un nuovo gioco con nuove possibilità non esplorate in precedenza.
    meno male che giocatori ed allenatore li scelgono paratici e marotta e non noi tifosi.

  3. Bella partita e grande soddisfazione! Certo una speranza l’avevamo tutti, ma vincere in questo modo penso che pochi se lo aspettassero. Ieri abbiamo avuto una dimostrazione pratica di cosa dovrebbe significare avere una ampia rosa di giocatori. Non gregari o seconde linee, ma giusti sostituti in caso di necessità. Ed è stato il requiem per i rosicatori. Quanto mi ha divertito ascoltare i cronisti Rai arrampicarsi su improbabili polemiche pur di macchiare la nostra prestazione. Invero Montella, quasi subito, ha ammesso la superiorità della nostra squadra, ma nonostante questo ci sono stati numerosi tentativi di istigazione alla polemica franati però sotto la montangna dell’evidenza dei fatti. Che rosichino pure, tanto è sempre troppo poco per tutto quello che ci hanno fatto passare!

  4. maiellabianconera

    leggo su molti commenti di tifosi,ora, gli elogi al mister Allegri: questo mi fa enormemente piacere.Si sa che gli umani hanno la memori volubile e sono pronti a cambiare parere: riconoscere i propri errori è sinonimo di intelligenza.Questi però a mio avviso dovrebbero vergognarsi dato le parole offensive che usavano,allora, contro il mister e contro chi lo aveva assunto: Marotta. Adesso è troppo facile, per me, dire ” io lo avevo detto”, sono contento per Allegri e sono sicuro che ci porterà in alto anche in europa: Questa mia fiducia non dipende solo perché ieri sera si è vinto contro la Fiorentina, ma dal fatto che ho sempre stimato Allegri sia come giocatore che come allenatore( da quando allenava il sassuolo in serie C) fino ai giorni nostri. comunque sono contento per tutti e sempre forza Juve senza polemica.

  5. Aggiungerei un grande applauso al mister Allegri perché è stato quello che più di tutti credeva nella rimonta e ha dato una carica incredibile alla squadra. Chapeu. Come ha detto ieri Bartoletti con Conte eravamo una banda in marcia militare ora un’orchestra sinfonica. Tutte e due fortissime ma credo che il paragone ci stia.Grandissima partita e bellissima Juve.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi