Felipe Melo. La Juventus ci prova | JMania

Felipe Melo. La Juventus ci prova

Ricomporre il puzzle di un pomeriggio frenetico non è facile. Sky Sport annuncia che la Juventus e il giocatore viola hanno già raggiunto un accordo. Da Firenze smentiscono e comunque fanno sapere che chi fosse interessato al giocatore dovrebbe sborsare soldi cash (niente Marchionni e Grygera, giocatori che interessano alla Fiorentina ma che Pantaleo Corvino …

Felipe MeloRicomporre il puzzle di un pomeriggio frenetico non è facile. Sky Sport annuncia che la Juventus e il giocatore viola hanno già raggiunto un accordo. Da Firenze smentiscono e comunque fanno sapere che chi fosse interessato al giocatore dovrebbe sborsare soldi cash (niente Marchionni e Grygera, giocatori che interessano alla Fiorentina ma che Pantaleo Corvino vorrebbe in prestito e scorporati dall’affare Melo). A Torino ci stanno pensando seriamente: Alessio Secco, nella giornata di ieri è tornato in fretta e furia da Olbia, e di certo non lo ha fatto per leggere qualche e-mail o scmabiare 4 chiacchiere con amici. Ieri vi abbiamo parlato di un olandese, oggi è calda la pista Felipe Melo. L’impressione è che forse i bianconeri hanno imparato dagli errori passati e, onde evitare di dover ripiegare su potenziali “bidoni” stanno seguendo molteplici piste “importanti”, ciascuna con le sue storie e le sue difficoltà. Per D’Agostino, che rimane il preferito c’è da risolvere la grana “prezzo”: la Juve non vuole andare oltre i 13-14 mln di euro, Pozzo risponde “Non lo valutano bene”. Si va avanti così da mesi. Per l’olandese… Se davvero si trattasse di Snejider ci sarebbero due grane: il costo del giocatore, che si potrebbe aggirare con un prestito con diritto di riscatto, e il cartellino oneroso. Per venire a Torino, l’olandese dovrebbe ridursi notevolmente l’ingaggio. “Last but not the least”, Felipe Melo. Ci vogliono soldi cash e l’Arsenal ha già presentato l’offerta ufficiale: 25 mln di euro che corrispondo alla clausola rescissoria stabilita nei giorni scorsi quando al brasiliano è stato rinonvato il contratto. Lunedì sarà una giornata caldissima poiché si preparerà l’assalto decisivo che avverrà Martedì… Saranno du giorni di passione, ma se come dice Ferrara “stiamo costruendo una squadra pirotecnica!” varrà la pena soffrire qualche ora. Intanto vi lascio con quanto ha cinguettato oggi l’uccellino di Del Piero.

Ieri l’uccellino è volato nel suo nido diciamo verso metà pomeriggio. Come detto, ha visto Secco, ha sentito qualche discussione (D’Agostino, l’olandese, ecc..) e, prima di andarsene, ha visto Briamonte in Sede (ripeto: è colui che di solito mette nero su bianco i contratti). Punto. Considerazione personale già espressa ieri su VS: conoscendo Secco, se si fosse mosso dalla vacanza con un blitz di 12 ore esclusivamente chessò per parlare col procuratore di Paolucci (con tutto il rispetto: siamo noi che dobbiamo cederlo, al massimo avrebbero aspettato martedì) o per aggiornarsi con Blanc & Castagnini, avrebbe divorziato. Sicuro. Quindi che fosse per qualcosa di grosso lo si poteva intuire. Che non ci fosse qualcuno da annunciare in giornata pure (o Secco non sarebbe tornato subito in Sardegna). Quindi, diciamo che – e sto leggendo ora la ricostruzione di Sky – è possibile che ci sia stato un incontro dopo che l’uccellino e tutti i suoi colleghi sono volati a casa, al riparo da occhi indiscreti. Ed è anche realistico che le trattative con la Fiorentina – come dicono a Sky – cominceranno da martedì (quando ufficialmente ritorna Secco dalle vacanze). Quindi – come un puzzle – tutto sembrerebbe combaciare alla perfezione. Se mi chiedete però una conferma al 100%, non ve la posso ancora dare perchè l’uccellino è irraggiungibile .

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi