Felipe Melo: "La Fiorentina? Una partita come le altre. Ora valgo 35 milioni" | JMania

Felipe Melo: “La Fiorentina? Una partita come le altre. Ora valgo 35 milioni”

Felipe Melo: “La Fiorentina? Una partita come le altre. Ora valgo 35 milioni”

Felipe Melo, si appresta ad affrontare nuovamente il suo passato, quella Fiorentina che lo ha lanciato nel calcio italiano e che gli ha consentito di ragguingere nientemeno ch la nazionale brasiliana. Non sembra particolarmente emozionato, però, anzi, quella con i viola è, a suo dire, una partita come tutte le altre. Ecco uno stralcio di …

Felipe Melo, si appresta ad affrontare nuovamente il suo passato, quella Fiorentina che lo ha lanciato nel calcio italiano e che gli ha consentito di ragguingere nientemeno ch la nazionale brasiliana. Non sembra particolarmente emozionato, però, anzi, quella con i viola è, a suo dire, una partita come tutte le altre. Ecco uno stralcio di una lunga intervista concessa a ‘Tuttosport’.

Lo scorso an­no il rapporto con i tifosi, quantomeno con alcuni, era bello teso…
“Però ci sta, i tifosi vanno allo stadio, applaudono, fischiano. E comunque voi giornalisti pensate di essere stati teneri?! Per non parlare degli ex calcia­tori che ora fanno i commenta­tori… Quelli proprio non li sop­porto: ma cosa volevano da me? Gioco nella Juve, gioco nella Nazionale, sono stato pa­gato 25 milioni e facevano i su­periori… A volte sembrava che dovessi essere Pelè Melo per accontentare certi critici invi­diosi! Possibile che fossi così scarso?”.

Evidentemente no. Basta vedere che fior di partite sta inanellando ora. Forse, però, è stata proprio quella valutazione da 25 milioni a condizionare i giudizi e a caricare di pressioni anche lei. E’ ancora così?
“No, anzi. Ora ne valgo 35 di milioni! – sorride – Comunque le cose sono cambiate parec­chio”.

Cosa è cambiato, principal­mente?
“Io, sono cambiato. Entro in campo e non faccio più certe cose, certe entrate, le risse, cer­ti errori. E non chiedetemi se questo è il miglior Melo, per­ché io non mi accontento mai. Voglio crescere, sempre di più”.

C’è chi dice che Del Neri l’ha rigenerata: è davvero così, oppure lei si è rigene­rato da solo?
“Io penso che sia Dio, innanzi­tutto, ad avermi rigenerato. Poi la mia famiglia e i miei compagni. E per miei compa­gni, chiaramente, intendo an­che lo staff tecnico. Con Del Neri il rapporto è bellissimo: lui mi piace, è sincero”.

Sabato c’è la Fiorentina, gara speciale per lei?
“Per me è una partita come le altre. Cioè, una partita da vincere. Anche se contro di noi danno tutti il massi­mo e raddoppiano le forze. Comunque dobbiamo al­lungare la serie positiva, dobbiamo aumentare il nu­mero dei successi: a mag­gior ragione visto che gio­chiamo in casa”.

Meglio Aquilani o Montoli­vo?
“Aquilani, sicuro. Gioca con me… E’ davvero un grande, spero che venga riscattato”.

Meglio Del Neri o Prandelli?
“Meglio… entrambi. Da qua non si scappa, sono due tecnici eccezionali. Fanno della since­rità e della chiarezza il loro punto di forza”.

Meglio Corvino o Marotta?

“Sono i migliori dirigenti d’Ita­lia. Personalmente, a Corvino sarò sempre grato perché mi ha portato in Italia. Marotta mi ha fatto sentire importante ad inizio stagione quando gira­vano voci di una mia cessione. E non dimentico Secco: mi ha voluto lui alla Juve”.

Vorrebbe chiu­dere la carrie­ra in Brasile o è possibile che resti alla Ju­ventus a vi­ta?
“Se domani il presidente viene e mi propone un con­tratto a vita, e magari anche un ruolo nella gestione del settore giovanile, io firmo su­bito! Anche se, ovvia­mente, sapete quanto sia impor­tante per me la fa­miglia: le esigen­ze che dovessero subentrare per i miei famigliari avrebbero sem­pre la priorità”.

Un commento

  1. Io mi convinco più che aver passato un periodo nero con noi lo ha reso Juventino vero.

    Si vede che ci tiene alla maglia, che la suda.. si esalta nelle situazioni positive, non demorde in quelle negative.. sono contento di com’è migliorato, io ero il suo primo critico… felicissimo di essere stato smentito!

    Bravo MELO, non adagiarti mai e suda ogni singola partita!

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi