Fabregas - Juve: ma c'è pure l'Inter di Mancini

Fabregas – Juve: ma c’è pure l’Inter

Fabregas – Juve: ma c’è pure l’Inter

Fabregas nel mirino di Juve e Inter: una vera e propria bomba di mercato che rimbalza oggi dalle colonne del ‘Corriere dello Sport’

Fabregas nel mirino di Juve e Inter: una vera e propria bomba di mercato che rimbalza oggi dalle colonne del ‘Corriere dello Sport’. Dopo giorni e giorni di voci e indiscrezioni sul possibile acquisto a centrocampo da parte della Vecchia Signora, con i nomi di Gundogan, Banega, Kroos e Joao Moutinho ad alternarsi in cima alle preferenze, oggi spunta dunque un nome nuovo. Si tratta del 28enne centrocampista spagnolo che in passato ha vestito le maglie di Barcellona e Arsenal. Lo scorso anno Cesc Fabregas è stato uno dei protagonisti del titolo nazionale conquistato dal Chelsea, ma quest’anno le cose sono cambiate molto in peggio e il numero 4 sembra averne abbastanza di Londra ma soprattutto dei ‘Blues’.

Fabregas in Italia: i dettagli

Liga e Bundesliga sarebbero pronte a fare follie per assicurarsi le prestazioni di Fabregas, così come il Manchester City, che a giugno metterà in atto una piccola rivoluzione nella rosa. La Serie A, comunque, sembra essere una valida soluzione: Roberto Mancini lo stima molto e già ai tempi in cui allenava in Inghilterra lo chiese alla sua dirigenza. La Juventus, invece, fiuta l’affare visto che il costo del cartellino del giocatore è in forte discesa e a giugno lo si potrà acquisire con 20-25 milioni di euro. Poi, ovviamente, ci sarà da fare i conti con uno stipendio che attualmente si aggira oltre gli 8 milioni di euro, ma dalle parti di Torino sono sicuri di avere gli argomenti giusti per convincerlo.

Fabregas ma non solo

E non finisce qui, perché secondo ‘Tuttosport’, la Juve avrebbe nel mirino anche altri giocatori del Chelsea, che a giugno presumibilmente farà un ripulisti. Per gennaio, il nome più caldo è quello di Matic, che i bianconeri seguirono già ai tempi del Benfica. In prospettiva giugno, invece, occhio a Ramires e al ‘solito’ Oscar.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi