Euro 2012 Inghilterra – Italia 2-4 (d.c.r): tabellino, highlights e interviste | JMania

Euro 2012 Inghilterra – Italia 2-4 (d.c.r): tabellino, highlights e interviste

Euro 2012 Inghilterra – Italia 2-4 (d.c.r): tabellino, highlights e interviste

L’Italia di Prandelli vola in semifinale battendo una brutta Inghilterra solo ai rigori. Dominano praticamente la gara gli azzurri che hanno almeno 6-7 palle gol nitide per portarsi in vantaggio. I britannici fanno praticamente solo catenaccio e riescono a portare la gara ai tiri dal dischetto dove, però, gli azzurri si dimostrano più freddi e …

L’Italia di Prandelli vola in semifinale battendo una brutta Inghilterra solo ai rigori. Dominano praticamente la gara gli azzurri che hanno almeno 6-7 palle gol nitide per portarsi in vantaggio. I britannici fanno praticamente solo catenaccio e riescono a portare la gara ai tiri dal dischetto dove, però, gli azzurri si dimostrano più freddi e hanno potuto contare sulla parata decisiva di Buffon su Cole (alla faccia di tutti quelli che “Buffon deve restare a casa”). Ora la semifinale con gli avversari storici della Germania.
Tra gli uomini di Prandelli molto bene Barzagli e Bonucci, il solito Pirlo e Buffon sugli scudi. Non ci sono piaciuti Cassano e Balotelli.

IL TABELLINO

ITALIA (4-3-1-2): Buffon; Abate (91′ Maggio), Barzagli, Bonucci, Balzaretti; Marichisio, Pirlo, De Rossi (79′ Nocerino); Montolivo, Balotelli, Cassano (78′ Diamanti). In panchina: Giaccherini, Di Natale, De Sanctis, Sirigu, Ogbonna, Thiago Motta, Borini, Giovinco. Allenatore: Prandelli

INGHILTERRA (4-4-2): Hart; Johnson, Terry, Lescott, Cole; Milner (60′ Walcott), Gerrard, Parker (94′ Henderson), Young; Rooney, Welbeck (60′ Carroll). In panchina: Green, Butland, Jones, Baines, Jagielka, Kelly, Downing, Oxlade Chamberlain, Defoe. Allenatore: Hodgson

Arbitro: Pedro Proença (POR).

Ammoniti: Barzagli (Ita), Maggio (Ita)

Rigori: Balotelli GOL, Gerrard GOL, Montolivo FUORI, Rooney GOL, Pirlo GOL, Young TRAVERSA, Nocerino GOL, Cole PARATO, Diamanti GOL

LE INTERVISTE

Cesare Prandelli

Abbiamo giocato una grande partita, meritavamo la vittoria. Abbiamo avuto pazienza e abbiamo creato tante occasioni. Siamo stati veramente bravi. Stasera abbiamo giocato con grande carattere. Siamo stati bravi a non farli ripartire, ad un certo punto loro provavano solo i lanci lunghi. Germania favorita? Assolutamente sì, da domani ci penseremo.

Andrea Pirlo

Ho visto il portiere che era bello carico – ha detto ai microfoni Rai – e ho pensato di fare così, è stato più facile tirarlo così. Al portiere la cosa ha creato un po’ di pressione. De Rossi sta facendo un grandissimo europeo, purtroppo ha avuto questo piccolo infortunio, speriamo di recuperarlo per giovedì.

Alessandro Diamanti

E’ stata una vittoria meritata – ha detto il giocatore ai microfoni della Rai – i rigori hanno fatto giustizia del nostro dominio durante la partita. E’ giusto così, abbiamo disputato una grande partita, una battaglia dal primo all’ultimo minuto. Emozioni particolari tra il rigore e l’esultanza? No, pensavo solo di andare ad abbracciare Buffon che mi aveva detto di allargare il tiro.

Gigi Buffon

Non faccio i salti di gioia per una semifinale, gioirò per una finale. E’ stato bello bloccare quel rigore, tanta gente trepidava con noi. E’ con quelli che lo facevano: ricordo la gente dell’Emilia, ma non mi dimentico della gente dell’Aquila. Me la meritavo una soddisfazione così. I rigori? Mica li vedo, io, non lo faccio mai. Meritavamo troppo questa vittoria. Abbiamo fatto proprio una bella partita, da squadra importante. Noi abbiamo una grande qualità, mettiamo in equilibrio tutte le partite. Oggi sembrava una partita equilibrata, ma abbiamo meritato tantissimo. L’Italia sta crescendo anche fisicamente, contro gli inglesi ne avevamo di più. Lo sguardo freddo? Ho tanti motivi per essere felice, ne ho qualcuno per essere irritato. Noi abbiamo già vinto qualcosa di importante, vogliamo che anche i nuovi provino quella gioia. Ma abbiamo superato solo un quarto: io non parto per arrivare secondo. Dal Mondiale 2010 alle semifinali di un Europeo: l’asticella ora dobbiamo alzarla. Italia-Germania? C’è una giustizia sportiva e divina che pareggia i conti, ma coi tedeschi speriamo che aspetti un po’ a fare questo pareggio. Abbiamo il carattere per fargli trovare del duro alla Germania. Il rigore di Diamanti? Mi prendo un merito: gli ho detto, tu chiudi sempre questi rigori, prova ad aprirlo che se ti guarda te lo para. E avete visto?.

6 commenti

  1. @medmar.la maggior parte degli sfinteristi gioiscono, ma in cuor loro sperano che l’italia fallisca. ora siccome all’unanimita’ hanno tifato per coloro che hanno fatto fuori la juve, come possono gioire come noi che abbiamo dato l’ossatura a questa squadra? credi a me loro non sanno cosa sono le emozioni, con quale coraggio possono festeggiare le loro recenti vittorie sapendo che hanno eliminato in maniera vile il loro avversario piu’ forte. il grande JHON CHARLES era la bonta’ in persona.tanto forte e potente quanto umile e mite e’ e sara’ sempre il simbolo di quella grande juve. forza italia targata JUVEEEEEEEEEEEEEEEEEEE

  2. Ciao Bruno
    L’idolo della mia infanzia fu Charles; anche io mi sono commosso tante volte, l’ultima il 6 maggio a Trieste. Bene, avremmo dovuto mandare a casa Buffon e Bonucci; nel 2006 avremmo dovuto esonerare Lippi. L’unica cosa che mi fa inc….. è trovarmi al bar seduto a fianco di un interista che gioisce per le vittorie della nazionale. A differenza loro, io riconosco i “miei” giocatori e le loro giocate. Forza ragazzi: giovedì non saremo noi ad aver paura.

  3. Pirlo sicuramente meglio di xavi…..tanto per essere chiari…..forza italia

  4. @arpharazon. concordo con te e te lo dice uno che ha visto giocare boniperti sivori chiarles e poi scirea e via via i nostri campioni piu’ recenti e ti garantisco che ne ho versate di lacrime di commozione.ma il mito continua………….

  5. lo sguardo” duro come pietra di gigi durante le interviste”, denota un disagio interiore che credo appartenga a tutti i giocatori juventini in nazionale. dopo la prova eroica di ieri sera, cosi’ come quella di tutti gli azzurri,dei giocatori juve spero che coloro che dicevano,ed erano tanti e non solo tifosi, buffon a casa bonucci a casa,facciano un serio esame di coscienza. da juventino non sono sorpreso, i nostri ragazzi aspettavano con ansia questa occasione per dimostrare che juve o nazionale per loro e’ la stessa cosa.per qualcun’altro purtroppo non e’ cosi’. bravi ragazzi eroici contro tutto e contro molti.

  6. Pirlo ovvero la poesia del calcio al potere!Quando si ritirerà piangerò lacrime amarissime…

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi