Empoli-Juventus 0-3 | Interviste Allegri Dybala Marotta | Video

Empoli-Juventus 0-3: le interviste ad Allegri, Dybala e Marotta (Video)

Empoli-Juventus 0-3: le interviste ad Allegri, Dybala e Marotta (Video)

Empoli-Juventus 0-3: le interviste post-partita, parola al tecnico Allegry, all’ormai leader Dybala e al dg Marotta che ha parlato di Morata

Empoli-Juventus 0-3: le interviste post-partita. Massimiliano Allegri ha parlato ai microfoni di Mediaset Premium al termine di Empoli-Juve. “I ragazzi sono stati bravi – ha ammesso – , non era facile non si stava in piedi all’inizio, abbiamo sbagliato quel he gol nel primo tempo e subito ripartenze, abbiamo preso dei tre contro tre, nel secondo tempo un’altra partita dopo il gol era facile, facciamo i complimenti si ragazzi, dopo il primo tempo abbiamo giocato bene”.

L’hanno decisa di nuovo Higuain-Dybala, la cui intesa sembra finalmente crescere.

“Non era facile stare vicini – continua – , con il caldo, con l’inverno staranno più vicini, la maturità dopo il tre a zero era importante. Dobbiamo correre di meno ed avere ancora più occasioni, a volte all’ultimo abbiamo affettato ma ci può stare”.

“Mi piace come giocano i ragazzi, dobbiamo migliorare così, capire quando accelerare e tener palla, non andare sempre allo stesso ritmo perché questo favorisce gli avversari. Quando siamo spezzati in due possiamo subire gol, quando siamo concentrati possiamo fare meglio attaccanti, non abbiamo interni di centrocampo che coprono. Ci dobbiamo arrivare con palleggio e pazienza e non addormentare la partita”.

C’è chi sogna un tridente composto da Dybala-Pjaca-Higuain, Allegri frena.

“Da vedere quando sarà opportuno. Pjaca deve crescere, sono contento, un cambio importante così come Cuadrado. Pjanic? Una buona partita a livello mentale, sono contento per mentalità e responsabilità, ha dato due palle importanti, ha aperto il gioco. Higuain? A fine campionato vi dico se più decisivo di Ibrahimovic. Dobbiamo ottimizzare la condizione dall’inizio alla fine della stagione e non fermarci”.

Empoli-Juventus 0-3: Dybala

Secondo gol in due partite per Paulo Dybala, il periodo grigio è ormai alle spalle?

“Spero di continuare così abbiamo giocato una grande partita, non era facile giocare abbiamo fatto bene. Higuain? Sono stati vicino a lui, me lo aveva chiesto in certe gare abbiamo più spazio e altre meno, non è sempre facile. La partita con l’Inter ci è servita – ammette – , dobbiamo giocare concentrati, importante vincere prima della nazionale avere i tre punti”.

Empoli-Juventus 0-3: Marotta

Prima della partita, ai microfoni di Serie A Live è intervenuto il dg bianconero Beppe Marotta, che ha smentito un possibile ritorno di Morata.

“Riavvicinamento tra la Juve e Morata? Dal punto di vista calcistico penso sia solo un suggestione. Al di là di questo il rapporto tra la Juve e il giocatore è ancora ottimo – ammette – , lo ricordiamo tutti con grande affetto, da noi credo che abbia trovato un ambiente congeniale per la sua crescita professionale che poi è sfociata nel suo ritorno al Real Madrid. È normale che molte squadre, non solo la Juve, vogliano Morata. Però credo che al momento non ci sia nulla di concreto”.

Niente da fare nemmeno per Brozovic dell’Inter: per il centrocampo, la Juve cercherà altri giocatori a gennaio.

“Brozovic per gennaio potrebbe tornare di moda? Non credo, è un giocatore dell’Inter ed è giusto che l’Inter se lo tenga molto stretto. Raiola ha detto che senza la cessione di Pogba non sarebbe arrivato Higuain? La verità è che la Juve ha avuto al capacità di aumentare i ricavi in questi ultimi 5 anni e grazie a questo abbiamo potuto alzare il livello degli investimenti, puntando a obiettivi di grandissimi qualità come Higuain: indipendentemente dalla cessione o meno di Pogba avremmo potuto tranquillamente fare questo acquisto – sottolinea – , sono state due operazioni indipendenti e non collegate. Raiola non è un tesserato della Juve, ha il diritto di dire tutto quello che pensa, ha una visione del mercato ampia ed è libero di dare le sue valutazioni”.

Si parla sempre di Matuidi, ma il giocatore nei giorni scorsi ha ammesso di voler rimanere al PSG.

“Arrabbiato con Raiola per Matuidi? No, la società deve puntare e diversi obiettivi, alcuni si possono raggiungere e altri no ma quando non si raggiungono non bisogna viverlo come una sconfitta. Il PSG ha deciso di non vendere Matuidi, è un fatto che deve essere accettato ma al di là di questo la rosa è molto competitiva”.

Infine, una considerazione su Dybala, sbloccatosi in Champions e confermatosi anche oggi contro l’Empoli.

“Dybala sbloccato dopo il gol in Champions? Paulo da quando è arrivato ha un carico di pressione altissimo, ogni sua giocata viene vivisezionata e criticata. Per lui aver trovato il gol è una conferma per l’autostima che deve avere. Ha le qualità per essere uno dei maggiori talenti al mondo ma al di là dei gol ha fatto delle prestazioni molto importanti per la squadra”, conclude.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi